Mangusta Oceano 50, c’è la firma per la quinta unità

Il quinto esemplare del Mangusta Oceano 50 appartiene alla linea dislocante del cantiere. Overmarine Group ne ha annunciato da poco la vendita

Le linee esterne di questo modello, fortemente riconoscibili, portano la firma di Alberto Mancini, che ha collaborato insieme agli uffici tecnici del cantiere per progettare una nave dislocante di 50 metri che consenta all’Armatore e ai suoi ospiti di vivere il contatto diretto con il mare rimanendo sotto le 500 GT. La luce e i voluminosi ponti sono altri elementi caratterizzanti. Le finestrature a tutta altezza, le porte completamente apribili e le grandi superfici vetrate garantiscono un’efficace e ottimale comunicazione interno/esterno.

Il Mangusta Oceano 50 ha una beach area sviluppata su tre terrazze interconnesse a pelo d’acqua con la zona coperta allestita con una area divani confortevole; il pozzetto di poppa mostra un’ampia zona lounge in cui rilassarsi in totale privacy; i ponti upper e sun dispongono di zone dining e prendisole e due piscine, la prima delle quali, posta sul ponte upper, ha una dimensione di 6,50×2,60 metri ed è dotata di un sistema che permette il nuoto controcorrente. La seconda piscina è posizionata sull’ultimo ponte e grazie all’effetto infinity gli ospiti potranno godere il panorama immersi nell’ambiente circostante.

La vendita di questa unità è avvenuta grazie alla collaborazione della brokerage house Moran Yachts con la quale il cantiere ha finalizzato anche la costruzione di un precedente Mangusta Oceano 50.

Gli interni permettono un layout che offre diverse possibilità di personalizzazione. In questo caso l’Armatore ha scelto una configurazione a 5 cabine, 4 ospiti e una gym full beam nel ponte inferiore e la suite padronale sul ponte main dotata di un esclusivo “balcony” totalmente automatico che affaccia sul mare. Verso prua, sempre sul lower deck, si trovano le sei cabine dedicate ai 12 membri dell’equipaggio, mentre il comandante ha la propria cabina privata a fianco della timoneria sul ponte upper.

Il Mangusta Oceano 50, equipaggiato con 2 motori Mtu 12V 2000 M86 da 1.700 cavalli che permettono di raggiungere una velocità massima di 16 nodi e una velocità di crociera di 11 con un range di 4.500 miglia nautiche, ha una consegna prevista per l’estate 2025.

Il Mangusta Oceano 50 è una nave dagli impareggiabili volumi in cui spazi esterni ed interni si fondono in un connubio perfetto. I clienti ricercano sempre più gli spazi e le key features delle loro esclusive ville e questa nave ne è un’ottima interprete” dichiara Stefano Arlunno, Mangusta President Americas.

(Mangusta Oceano 50, c’è la firma per la quinta unità – Barchemagazine.com – Marzo 2022)