Mangusta 104 REV, innovative power

La nuova linea di maxi open di Overmarine, disegnata da Igor Lobanov, ha fatto il suo debutto ufficiale con il Mangusta 104 REV

by Francesco Michienzi

L’intuizione e il gesto creativo di Igor Lobanov, designer moscovita, con studio a Barcellona in Spagna, sono stati il primo passo per progettare il comfort con forza innovativa, non manifesto, ma da scoprire, non quantificabile, ma dimensionato a misura d’uomo.

Non solo ergonomico o materico, il comfort è prima di tutto luminoso, acustico e percepibile nella qualità dell’aria che si respira. Un progetto ben pensato, come quello di un’imbarcazione, non lo tralascia mai. Soprattutto se, nel realizzare il Mangusta 104 REV, Overmarine aveva messo proprio il comfort tra i principali obiettivi per soddisfare al massimo l’armatore. Un benessere dato anche dalle emozioni di navigare a 35 nodi di velocità su una barca con una massa di 120 tonnellate.

Gli interni sono stati progettati in modo da ottenere una grande luminosità in tutti i ponti. Il salone è circondato da vetrate a tutta altezza.

Forma e sostanza trovano anche in questo progetto una bella sintesi. Igor Lobanov ha idee che anche se possono sembrare rivoluzionarie, in realtà poggiano su concrete basi culturali dove lo studio attento di ogni piccolo particolare fa la differenza in termini di qualità del progetto. La famiglia Balducci gli ha affidato una Mission Impossible, quella di ridisegnare la gamma Mangusta mantenendo il family feeling, creato da Stefano Righini, ma proponendo una barca moderna in grado di perpetuarne il successo. Con il Mangusta 104 REV ha centrato in pieno l’obiettivo. Il progettista russo ha fondato la Lobanov Design nel 2007, uno studio dinamico che spazia dal design dei trasporti all’architettura. Per Lobanov è fondamentale che ciò che è stato progettato 10 anni fa possa mantenere un aspetto futuristico anche tra un decennio.

La zona notte può ospitare fino a 10 ospiti in 4 cabine, divise tra l’armatoriale a tutto baglio, una cabina Vip e due cabine ospiti.

Il Mangusta 104 REV è l’entry-level della gamma Maxi Open di Overmarine che in oltre 35 anni ha varato più di 300 superyacht. La linea esterna rispecchia in pieno l’anima dello yacht. Il profilo longitudinale offre il meglio in termini di aggressività e, in particolare, la parte prodiera sembra davvero una lama di coltello che avanza senza esitazione sull’acqua. Le finestrature della plancia conferiscono un’aria decisa senza precludere l’ottima visibilità dalla postazione di comando. La presenza del fly non appesantisce la linea, anzi, ne diventa struttura integrante e copre parte del pozzetto.

Nella postazione di guida, la combinazione di elementi arrotondati con superfici laccate in grigio e inserti in pelle ricorda il cruscotto di un’auto sportiva.

Le superfici trasparenti garantiscono una grande visibilità e permettono all’imbarcazione di essere classificata nelle classi BV e MCA per la registrazione commerciale. Gli esterni e gli interni formano un continuum armonioso, massimizzando il concetto di life style inteso come un’indimenticabile esperienza di vita a bordo

Architettura, volumi e design, da poppa a prua, confermano la grande cura posta nel progetto per fare di questo modello un punto di riferimento della nautica internazionale. L’alta personalizzazione, la possibilità di ricorrere a mobili free standing e l’attenzione per gli spazi abitativi, testimoniano la continua evoluzione del brand, secondo le più recenti tendenze in fatto di design. Elementi circolari ricorrenti creano una sorta di fil rouge in tutta l’imbarcazione, con forme morbide e sinuose che si fondono armoniosamente con le linee esterne curvilinee ed eleganti.

GLI ARMATORI E I LORO OSPITI POTRANNO GODERE DEL MASSIMO RELAX E DELLA GIUSTA PRIVACY NELLE NUMEROSE AREE DISPONIBILI A BORDO, TRA CUI LA ZONA PRENDISOLE A PRUA E IL SUNDECK, PERFETTAMENTE INTEGRATO NEL PROFILO. LA ZONA RELAX È ARREDATA CON UN COMODO DIVANO A U E LA SECONDA STAZIONE PILOTA.

Nascosto dietro la porta di poppa c’è il garage dove possono essere riposti un tender fino a 5 metri di lunghezza e un jet-ski a 3 posti.

Nel salone sul ponte principale l’occhio viene immediatamente catturato dalla grande superficie vetrata arrotondata sulla parete all’estremità della stanza, che, con la semplice pressione di un pulsante, può passare da opaca a trasparente, per aumentare la visibilità dalla stazione di governo situata proprio dietro di essa. La forma circolare del vetro corrisponde elegantemente a quella dell’oblò che lascia filtrare dolcemente la luce naturale dal flybridge sovrastante. Lo stesso motivo circolare si ritrova anche nei vari specchi all’interno delle cabine e in tutti i bagni, a partire da quello padronale, dove specchi arrotondati retroilluminati di diverse dimensioni si alternano ad applique di forma rotonda, le stesse che si trovano nelle cabine.

La cabina armatoriale a tutto baglio, situata sul ponte inferiore, è dotata di un spogliatoio, un angolo beauty e un bagno con doccia in marmo nero d’Avola e marmo Larice con un particolare motivo in stile “bambù”. La cabina è estremamente luminosa grazie alle grandi finestre e agli specchi oscurati, uno dei quali nasconde il televisore. Per quanto riguarda i materiali, le finiture lucide si alternano a quelle opache, mescolando colori bianchi, grigi e neri con tocchi di tonalità più accese, come il ruggine. In ogni bagno è stato utilizzato un diverso tipo di marmo, con venature e sfumature che trasmettono tutta la bellezza della pietra naturale.

La porta del pozzetto di poppa si apre completamente collegando il salone agli esterni per creare una zona pranzo dove gli ospiti possono trascorrere piacevoli momenti conviviali.

Il Mangusta 104 REV è equipaggiato con 2 motori Mtu 16V2000M96L che lo spingono ad una velocità massima di 35 nodi, silenziosamente e senza la minima vibrazione. Alla velocità di crociera di 25 nodi, lo yacht può vantare un’autonomia di 370 miglia nautiche. La propulsione con due idrogetti KaMeWa S63-4 fa apparire questo 30 metri agile come una moto d’acqua, basta osservare le virate a 360 gradi in piena velocità; ma ciò varrebbe a poco se la propulsione non fosse accoppiata a una carena dalle linee d’acqua ben studiate e testate e a uno scafo la cui struttura è opportunamente rinforzata.

Engine room
Il Mangusta 104 REV è equipaggiato con 2 motori Mtu 16V2000M96L che lo spingono ad una velocità massima di 35 nodi, le trasmissioni sono affidate a due idrogetti KaMeWa S63-4.

OVERMARINE GROUP ITALY
Via del Porto, 2
I-55049 Viareggio (LU)
T. +39 0584 – 389364
www.overmarine.com

PROGETTO
Esterni Igor Lobanov e Overmarine Group • Interni Igor Lobanov e Overmarine Group Design Department • Architettura navale Overmarine Group Technical Department

SCAFO
Lunghezza f.t. 31,80m • Larghezza massima 7,1m • Gross Tonnage 200 • Dislocamento a pieno carico 120 t • Dislocamento a mezzo carico 110 t • Capacità serbatoio carburante 10.500 l • Capacità serbatoio acqua 1.600 l • Velocità massima 35 nodi • Velocità di crociera 25 nodi • Autonomia alla velocità di crociera 370 miglia • Materiale di costruzione scafo singleskin composite • Sovrastruttura sandwich composite • Cabine: Suite armatoriale + 2 cabine matrimoniali e una cabina doppia • Equipaggio: 4 persone in 2 cabine

MOTORE
2 MTU 16V 2000 M96L • Potenza 1.939 kW ognuno

(Mangusta 104 REV, innovative power – Barchemagazine.com – Marzo 2022)