Varata la seconda unità della nuova serie Mangusta Oceano 39

Venduta a un cliente americano, è l’entry level della linea “displacement” Mangusta Oceano costruita in composito presso il cantiere di Viareggio

Mangusta Oceano 39 è uno yacht a tre ponti progettato dall’Ufficio tecnico del cantiere insieme al designer Alberto Mancini e in collaborazione con lo studio Verme che ha curato l’ingegneria navale. Uno yacht nel quale forma, volumi significativi, 330 GT, e contenuto si combinano in modo distintivo, e l’estetica “minimal” con le falchette del ponte superiore costruite interamente in vetro, si traduce in un stile di vita “seamless” votato al piacere di stare in mare.

Le grandi superfici vetrate del main deck e dell’upper deck sono a tutta altezza e in parte apribili per dare continuità agli spazi in & out. Il risultato ottenuto è una “villa sul mare”, nella quale sono presenti tutti quegli elementi che hanno reso la serie Mangusta Oceano riscontrato il gradimento degli armatori americani, dichiara Stefano Arlunno, Mangusta President Americas; elementi unici ma definiti dal cantiere come “Standard Mangusta Design Features”, come la piscina Infinity nella zona prodiera, e la zona di poppa da cui si accede alla beach house, dove al tocco di un solo comando, la piattaforma poppiera si trasforma in una confortevole zona relax tramite due grosse terrazze laterali a pelo d’acqua.

Gli interni e il layout sono anche qui completamente personalizzabili e in questo caso sono stati sviluppati dal design team del cantiere, in un lavoro che ha visto al centro il suo armatore. Questa unità è costruita con i motori long range 2 x Mtu 12V 2000 M86 da 1.700 cavalli l’uno Mangusta Oceano 39 naviga alla velocità massima di 15 nodi e a quella di crociera di 12, con un’autonomia di 2.250 miglia nautiche. La prossima unità Mangusta disponibile alla vendita ha una consegna prevista per la primavera 2026.

(Varata la seconda unità della nuova serie Mangusta Oceano 39 – Barchemagazine.com – Maggio 2024)