Le “ceramiche d’oltremare” disegnate da Josep Font alla Milano Design Week

Nel distretto delle 5VIE, nel contesto di TERRASZA MILANO 2024, Vajillas de Ultramar presenta per la prima volta in Italia “La Vajilla”, una collezione di oggetti per la tavola firmata dallo stilista Josep Font

Le ceramiche da cucina, con i loro decori dedicati alla natura, approdano con una installazione artistica nella location scelta dalla piattaforma phygital dedicata all’Exterior Design TERRASZA per la Milano Design Week. Le stoviglie della collezione “La Vajilla”, che fonde arte, alta moda e ceramica, testimoniano l’adattamento dei motivi classici che definiscono la carriera creativa di Josep Font al mondo della tavola. Ogni pezzo, realizzato artigianalmente, riflette la caratteristica leggerezza e il movimento che Vajillas de Ultramar infonde alla terracotta.

Il bianco puro, emblema del marchio, funge da tela per i sei motivi esclusivi che compongono “La Vajilla”, evidenziandone l’eleganza. Ognuno dei 24 pezzi di ogni serie si distingue per la sua unicità che permette di incorporare fiori freschi, secchi o elementi vegetali nei fiocchi o nei decori che simulano tessuti annodati, appositamente creati per accoglierli. Completano i decori fiori in ceramica e un delicato volto femminile, tutti disegni che consentono di apparecchiare la tavola in modo originale e raffinato.

L’atelier di vasellame Vajillas de Ultramar, con sede a Madrid, fondato da Maria José Diez e Natalia López, si dedica alla creazione di delicati pezzi in ceramica fine.

Il “trasferimento” delle idee innovative di Josep Font alla terracotta è stato complesso e impegnativo. Simulare i tessuti in un materiale rigido ha richiesto un processo meticoloso e ogni pezzo incorpora una miriade di dettagli che conferiscono verosimiglianza al design. Dalle anse create millimetricamente ai nodi che sembrano legati al piatto. Il risultato: una collezione che riflette la dedizione e l’esperienza di entrambi i team e che ha fornito loro un’esperienza arricchente, sfidando i confini creativi e tecnici.

In questa collezione di oggetti per la tavola ho voluto dare un’interpretazione molto personale, basata sullo studio del volume, della costruzione organica e dell’ornamento. Concetti che sono sempre stati presenti nella mia vita. I pezzi sono stati creati seguendo una metodologia di lavoro artigianale e con attenzione al più piccolo dettaglio, che rende ogni pezzo unico”, afferma Josep Font.

“La Vajilla” è una testimonianza della dedizione e dell’ossessione per i dettagli che caratterizzano Vajillas de Ultramar e Josep Font.

Josep Font, nato a Barcellona nel 1967, ha iniziato la sua carriera accademica studiando architettura presso l’Università Politecnica della Catalogna, ma la sua passione per la moda lo ha portato a laurearsi in Fashion Design presso la prestigiosa Scuola di Design e Moda, anch’essa situata a Barcellona. Natalia López, cofondatrice di Vajillas de Ultramar, è nata a Barcellona, dove ha iniziato gli studi di economia e si è immersa nel mondo della danza classica. All’età di 17 anni, la sua passione per la danza la porta a trasferirsi a Saragozza per entrare nel cast del Balletto di Saragozza, anche se un infortunio cambierà il corso della sua carriera. Da allora, ha dedicato tutta la sua vita alla moda, all’arte e alla decorazione.

Per maggiori informazioni si può visitare il sito www.vajillasdeultramar.com

In apertura Josep Font e Natalia Lopez di Vajillas de Ultramar

(Le “ceramiche d’oltremare” disegnate da Josep Font alla Milano Design Week – Barchemagazine.com – Marzo 2024)