Wider 130, la “piccolina” di famiglia

È un momento di grandi novità per Wider, ad aprile c’è stato il passaggio di proprietà alla Genting Hong Kong ltd, ora arriva anche una “sorellina” per il Wider 150 Bartali, il Wider 130. In più, in costruzione ad Ancona, c’è anche il Wider 165 Cecilia, con consegna prevista la prossima estate.

Il Wider 130 è un full-displacement realizzato in alluminio, ed è stato disegnato dal team di progettazione del cantiere, con a capo Michele Lubrano. Di base sono previste sei cabine ospiti più quella armatoriale (e quelle per i sette membri di equipaggio), ma cè la possibilità di personalizzare i lay-out, a second delle esigenze dei proprietari.

La propulsione del Wider 130 è diesel-elettrica, la trasmissione a del tipo a Pod azimuttale. L’autonomia è di 2.600 miglia alla velocità di 12 nodi, cresce fino a 3.400 a regime di crociera economica (10 nodi). La punta massima che invece può toccare è di 14 nodi.

Entusiasta dell’ultima nata il direttore commerciale e marketing di Wider Jeremy Roche: “Siamo particolarmente orgogliosi dei piani progettuali del WIDER 130, creati dal nostro team di interno, che di integrano perfettamente nella filosofia della nostra gamma. Questo yacht ha tutto il carattere del marchio Wider e offre, in rapporto alle sue dimensioni, una quantità incredibile di volumi abitativi“.