VMARINE

Destinati al successo

Abbiamo incontrato i fondatori di VMarine, dealer Azimut Yachts per Piemonte, Liguria, Lombardia, Valle d’Aosta e Toscana per la linea S, Fly e Magellano

 QUELLA DI VINCENZO SORIA E DI VALERIO TESEI È UNA STORIA DI AMICI E COLLEGHI che, grazie alla loro passione per le barche e una spiccata attitudine imprenditoriale, hanno dato vita alla VMarine. Un’azienda nata con una buona visione e una capacità progettuale inedita. In tutte le attività, sia che si parli di una startup aziendale, di una carriera professionale, di una sfida sportiva, di un percorso artistico, il successo è direttamente proporzionale alla passione e alla determinazione. Tutto parte nel 1987 quando Vincenzo, figlio di un armatore di una barca Azimut, il commendatore Raimondo Soria, ha l’opportunità di conoscere Paolo Vitelli che andò a Roma per vendere al padre un’imbarcazione open di 12 metri. Quell’incontro e la passione per le barche gli hanno cambiato la vita. Dopo la laurea e il Master in economia, Vincenzo era pronto per entrare in una grande azienda dello stesso settore di famiglia. Decise però di strappare il biglietto  aereo per il Sudafrica, dove avrebbe lavorato per una multinazionale, per dedicarsi alla nautica. Ricorda Soria:«L a passione per le barche è nata e cresciuta fortemente in me da quando ero bambino, ho avuto la prima barca a vela a 5 anni regalatami da mio nonno, ho conseguito prima la patente nautica e poi quella dell’auto. La prima vacanza in barca l’ho fatta da solo a 19 anni navigando dal Lazio alle Eolie. Tutto faceva presagire che era quella la mia rotta». Da armatore e con gli armatori, quello di Soria è stato un percorso che si è spesso intrecciato con i diversi aspetti del mondo nautico offrendogli molti spunti per diventare un imprenditore lui stesso. «Il fatto di avere la mia azienda è un po’ una tradizione perché vengo da una famiglia di imprenditori: mio nonno e mio padre hanno sempre avuto una loro attività». Dopo aver lavorato per oltre un decennio a fianco di un altro dealer, ha deciso di percorrere la sua strada autonomamente fondando con Valerio Tesei la VMarine. «Con Valerio siamo accomunati da elementi e valori per noi molto importanti: l’etica, la correttezza, la famiglia, la professionalità, la preparazione e la cultura». Prosegue Tesei: «L’opportunità ci è stata data da Azimut. Noi l’abbiamo colta al volo perché abbiamo pensato che fosse un’occasione importante per sviluppare il mercato. Oltre alla vendita del nuovo ci stiamo occupando di sviluppare la collaborazione tra i dealer Azimut del Nord Ovest Italia. Io mi occupo di più dello sviluppo della rete, il mio socio è più focalizzato sugli eventi ed entrambi siamo impegnati nelle attività commerciali». VMarine ha introdotto anche elementi di novità come Azimut Boutique, una piattaforma che propone barche usate per tutelare il cliente che si sente rassicurato nell’acquisto dal fatto che l’imbarcazione proposta proviene dalla Casa Madre, da un dealer Azimut o da un canale di vendita ufficiale. «L’attenzione all’armatore è sempre massima, il cliente si sente appagato perchè trova in me e in Valerio uno staff capace di rispondere alle sue domande, dalla ricerca dell’imbarcazione nuova o usata fino alla pratica di finanziamento. In poco più di dodici mesi abbiamo organizzato eventi con il Montenapoleone Yachting Club a Milano e il raduno degli armatori a Varazze e Portofino; noi intendiamo dimostrare sul campo cosa possiamo fare per il cliente». Prosegue Soria: «VMarine si prefigge l’obiettivo di creare per il cliente dei momenti esclusivi, di farlo sentire a proprio agio, coccolato e servito come durante l’evento organizzato con Damiani, quando abbiamo ospitato 30 coppie nella loro boutique per gli auguri di Natale o il primo Galà italiano per Azimut». Certo è difficile conciliare la grande attenzione che deve essere rivolta al cliente con lo sviluppo dell’azienda, più cresce il numero degli armatori, più è oggettivamente complicato dare a tutti lo stesso livello di attenzione. Ma alla VMarine ragionano nell’ottica dei grandi hotel di lusso: »Il concierge nei grandi alberghi è la persona di riferimento che tende a consigliare il cliente su come comportarsi e su cosa scegliere. Questa mentalità noi l’applichiamo al nostro settore consentendoci di coccolare allo stesso modo tutti i clienti facendoli sentire unici».

 

Tipped for success

 We met the founders of VMarine, the Azimut Yachts Italian dealer in Piemonte, Liguria, Lombardy, Valle d’Aosta and Tuscany for the S, Fly and Magellano lines

THE STORY OF VINCENZO SORIA AND VALERIO TESEI IS THE TALE OF FRIENDS AND COLLEAGUES whose passion for boats and remarkable enterprising spirit led to the creation of VMarine. A company born with great vision and an unprecedented design ability. In every sphere, whether it’s a company startup, a professional career, a sports challenge or an art project, success is directly proportional to passion and determination. It all began in 1987 when Vincenzo – whose father, Commendatore Raimondo Soria, owned an Azimut – had the opportunity to meet Paolo Vitelli, who went to Rome to sell his father a 12 meter open boat. That meeting, and his passion for boats, changed his life. After graduating and completing a Masters in economics, Vincenzo was all set to join a major firm in the same sector as his family. However, he decided to tear up his plane ticket to South Africa, where he was due to work for a multinational, and devote himself to yachts. Soria recalls: «My passion for boats has been a huge part of me since I was a boy; I had my first dinghy at five years old, a present from my grandfather; I got my sailing license before I learned to drive. My first yachting holiday was when I was 19, a solo trip from Lazio to the Eolian Islands. Everything pointed to this being my direction in life». As a boat owner himself and living among owners, Soria’s journey has often crossed paths with various aspects of the nautical world, giving him plenty of motivation to become an entrepreneur in his own right. «Having my own business is a bit of a tradition, because I come from a family of entrepreneurs: my grandfather and my father have always had businesses». Having worked for more than a decade together with another dealer, he decided to strike out independently, and founded VMarine with Valerio Tesei. «Valerio and I have some elements and values in common which for us are really important: ethics, family, professionalism, education and culture». Tesei continues: «It was Azimut that gave us the chance. We grabbed it straight away because we thought it was an important opportunity to develop the market. As well as selling new products we’re busy developing collaboration between Azimut dealers in north-west Italy. I’m more involved with the development of the network, while my partner focuses more on events, and we’re both busy with sales activities». VMarine has also introduced new features such as Az Boutique, a platform offering used boats, in order to look after its clients and reassure them that the yachts they are buying come from the company, an Azimut dealer or an official sales outlet. «We always pay maximum attention to the owner; the client feels gratified because he finds in me or in Valerio someone who can answer his questions, from researching new or used yachts right up to the paperwork for financing a purchase. In just over twelve months we have organised events with the Montenapoleone Yachting Club in Milan and the owners’ meet at Varazze and Portofino; our plan is to demonstrate on the ground exactly what we can do for our clients». Soria continues: «VMarine has set itself the goal of creating exclusive moments for clients, of making them feel at ease, pampered and looked after, as they were during the event we organised with Damiani, when we hosted 30 couples in their boutique for Christmas celebrations, or Azimut’s first Italian Gala». It is certainly difficult to reconcile the enormous amount of attention which needs to be paid to the client with development of the firm; the more owners there are, the more complicated it is to give all of them the same level of attention. But at VMarine they’re thinking like a luxury hotel: «In a big hotel, the concierge is the important figure who tends to advise the client about how to behave and which choices to make. We apply this approach to our own sector, which allows us to treat all our clients the same, and make each one feel special».

(Giugno 2016)