Sialia 57 Deep Silence, silenzio che stupisce

Abbiamo provato Sialia 57 Deep Silence, uno yacht moderno in grado di regalare grandi emozioni quando si naviga in modalità full electric

by Angelo Colombo

Il Sialia 57 Deep Silence è il frutto di una bella visione di Stanislav Szadkowski, fondatore e Ceo di Sialia Yachts, che ha reso evidenti le grandi potenzialità nella nautica di uno yacht elettrico nel mercato di oggi. Noi lo abbiamo provato dopo aver compreso la tanta tecnologia che porta con sé. Il 57 Deep Silence navigando a 8 nodi ha un’autonomia di 40 miglia in full electric e di 571 in modalità Range Extender. A 25 nodi l’autonomia in full electric è di 12 miglia. La versione che abbiamo provato, al largo delle coste di Cannes, era dotata di una batteria da 350 kWh, oltre ai 390 kWh forniti dal Range Extender, ma sono già previste le versioni da 700 e 1.000 kWh, queste solo full electric, dunque prive di impianto Range Extender, che affida la ricarica durante il moto a un generatore che garantisce 33 miglia di autonomia a 25 nodi. Il caricabatterie di bordo da 22 kW è dotato di sistemi di connessione che lo rendono adattabile a qualsiasi fonte di corrente di terra. 

Coperta allestita con cura e grazie alle murate abbattibili a poppa è in grado di trasformarsi in pochi secondi in una grande spiaggia privata. Tecnologicamente avanzata, moderna nelle linee e straordinariamente silenziosa.

Facciamo un passo indietro. Abbiamo parlato del Range Extender e qualcuno potrebbe obiettare che si fa ricorso a una sorgente energetica endotermica per caricare le batterie. Vero, ma il vantaggio offerto da questo sistema è che permette di caricare le batterie anche mentre queste sono impegnate a dare corrente ai motori, dunque in condizioni di marcia. Ma è altrettanto vero che, vista l’autonomia di 40 miglia a 8 nodi e 12 a 25, l’uso quotidiano medio di qualsiasi imbarcazione è ampiamente soddisfatto dalla sola presenza delle batterie. Il Range Extender deve essere visto come ausilio di sicurezza qualora ci si spinga volontariamente o meno oltre i limiti di carica della propria barca, oppure, se si intende affrontare una crociera evitando di entrare in porto per la ricarica.

La versione con due cabine matrimoniali è concepita per avere tutto lo spazio da centro barca a prua utilizzato come un grande open space, una soluzione decisamente interessante per chi è abituato a vivere giornate di mare in compagnia di amici.

Per garantire le performance immaginate dal progetto, il cantiere ha realizzato uno scafo particolarmente efficiente dal punto di vista idrodinamico, leggero e al contempo in grado di offrire tutto ciò che ci si aspetta su uno yacht di 18 metri. Un bell’esercizio, ma il risultato ottenuto mediante la lavorazione di tutte le parti in composito con processi in sottovuoto e utilizzo di carbonio, nonché uno studio strutturale dal quale derivano robustezza e pesi contenuti, ci dice che Sialia ha alzato sicuramente l’asticella della produzione di barche elettriche. Lo studio dell’architettura navale e l’ingegnerizzazione sono stati affidati all’olandese Vripack.

SONO PROPOSTE DUE VARIANTI PER LA COPERTA E DUE PER GLI INTERNI CHE SONO MODERNI, LINEARI E REALIZZATI CON MATERIALI LEGGERI ACCURATAMENTE RIVESTITI O VERNICIATI.

Usciamo dal porto, con l’ausilio di un joystick Xenta, nel silenzio più assoluto, staccandoci dall’ormeggio come fosse un piccolo open e non uno yacht di 18 metri di lunghezza. Grazie a una giornata di poco vento, con mare tranquillo, abbiamo modo di registrare i dati della prova poco influenzati dalle condizioni del moto ondoso. Dando corrente alle macchine, dire gas sarebbe inappropriato in questa occasione, l’effetto è quello di una spinta regolare che fa salire le cifre della velocità sul gps in modo rapido, ma percependo solo il rumore della scia, il più bello che in mare si possa sentire.
In plancia si parla con tono normale, non si sentono vibrazioni, né rumori e lo scafo si lascia subito apprezzare per le sue doti idrodinamiche, non alza acqua, ma rapidamente raggiunge la planata e naviga leggero e morbido anche quando incontra un’onda di scia.

SULLA BASE DEL MODELLO SIALIA 57, SIALIA TEAM HA SVILUPPATO LA LINEA SIALIA 59 CHE È ATTUALMENTE DISPONIBILE.

Nonostante sia uno scafo totalmente in carbonio una cosa che ci ha sorpresi è la silenziosità, poi, anche portandolo alla massima velocità di 27 nodi la sua manovrabilità sembra quella di un piccolo open, l’assetto è stabile a tutte le andature e navigare con il solo rumore dell’acqua a poppa è un piacere unico. Inserendo il Range Extender durante la navigazione, a 15 nodi con un consumo di 36 l/h del generatore, l’autonomia dipende solo dalla quantità di carburante imbarcato, che nella nostra prova è di circa 571 miglia. Da notare che la gestione della spinta è sempre affidata alle manette in plancia con le quali si comandano i motori elettrici, mentre a gestire l’impiego del sistema Range Extender provvede un sistema completamente automatico, basterà solo selezionare la modalità prescelta. Anche il generatore è ottimamente insonorizzato e non se ne percepisce la rotazione in termini di rumore e vibrazioni. Solo spingendo al massimo e richiedendo alle macchine elettriche tutta la loro potenza, questo si adatta e aumenta i giri in automatico facendo percepire appena il rumore della sua turbina.

PROGETTO
Cantiere Vripack (naval architecture) 

SCAFO
Lunghezza f.t. 17,60m • Larghezza massima 4,80m • Immersione 1,00m • Dislocamento 19.000 kg • Capacità serbatoio carburante, solo per il generatore, 1.500 l • Batterie Ioni di litio da 350 kW • Capacità serbatoio acqua 300 l più watermaker da 120 l/h

MOTORE
2 Electric Unit • Potenza 400 kW • Peso 465 kg

CERTIFICAZIONE CE
CAT A

PREZZO
Sialia 57 Deep Silence è in vendita al prezzo di partenza di 4 milioni di euro (trattabili), quello del Sialia 59, in carbonio, è di 4,6 milioni di euro, ma c’è anche una versione più economica in alluminio (Febbraio 2024)

(Sialia 57 Deep Silence, silenzio che stupisce – Barchemagazine.com – Febbraio 2024)