Quick Gyro X2, you make me turn… like a Gyro stabilizer

Il Quick Gyro X2 è il più piccolo della gamma. Pensato per natanti che vogliono la stabilizzazione, ma non hanno un generatore a bordo

by Niccolò Volpati – photo by Andrea Muscatello

Nascono per soddisfare le esigenze delle piccole imbarcazioni, sono adatti anche su modelli di meno di dieci metri di lunghezza. L’ingombro è davvero contenuto, si tratta di un cubo di meno di mezzo metro. Le misure, per l’esattezza, sono 42x42x47 cm. Qualcosa di più di un vecchio forno a microonde. È facile perciò trovare una collocazione in sentina. E più in basso lo si colloca, maggiore sarà la sua efficacia.

Come gli altri modelli di Quick è ad asse orizzontale. Qual è il vantaggio? I pesi sono distribuiti sui due cuscinetti e il giroscopico lavora a circa 5000 giri/minuto. Non sono tantissimi e quindi non è necessario avere un sistema di raffreddamento ad acqua. Le chiamano macchine a dissipazione naturale. Questa caratteristica permette di adattarsi ancor meglio alle piccole imbarcazioni. Ingombri ridotti e tutto ciò che occorre racchiuso in un cubo di meno di mezzo metro di volume, oltre ad una facile installazione, anche se la barca non è nuova. Altra caratteristica fondamentale è l’alimentazione. X2 consuma solo mezzo kW, meno di un verricello salpancora. Così non è necessario avere a bordo un generatore. Basta un buon alternatore e un pacco batterie dedicato. Ma niente di più.

Quick Gyro X2

Noi lo abbiamo testato a bordo di un Axopar 28. Ci vogliono alcuni minuti, non molti per la verità, per arrivare ai 5000 giri utili per stabilizzare. Pertanto, nel caso si navighi e non si abbia la necessità di abbattere il rollio, il giroscopico manterrà i suoi giri, ma non interverrà sull’assetto della barca.

La giornata nel golfo di Genova non ci riserva onde altissime, ma il traffico, soprattutto all’imboccatura della diga foranea, è intenso come sempre. Axopar 28 è una barca agile e sportiva. Salta sulle onde, rimane ben piantata sull’acqua in virata, insomma è piuttosto facile e divertente da usare. E proprio per garantire performance sportive, non ha tanto baglio. Alla fonda, con le onde al traverso, soffre parecchio. Anzi, diciamo proprio che è una situazione fastidiosa. A scanso di equivoci, lo sarebbe con qualsiasi natante visto che le onde sono quelle prodotte da navi da crociera, traghetti e mercantili. Basta però premere un bottone sul display del plotter per attivare X2 e cambiare le cose sensibilmente.

Quick Gyro X2L’asse orizzontale degli stabilizzatori Quick consente di avere meno stress meccanici e di produrre meno calore. Non serve perciò un impianto di raffreddamento ad acqua.

La stabilizzazione è molto efficace. Risponde immediatamente. Sui natanti, forse, l’effetto del giroscopico è perfino più evidente che sui mega e gigayacht. E oggi tutto questo è possibile, anche senza generatore. Il comfort generato è evidente. Pensiamo a tutte le volte che aspettiamo di fare rifornimento davanti a una banchina bunkeraggio e quando siamo in una rada affollata e trafficata. Ma penso anche a chi usa la barca per pescare. Agli appassionati di bolentino di profondità che rimangono in mezzo al mare molte ore con il motore spento in attesa che qualche grossa preda abbocchi all’amo. Costoro sono destinati a rollare a più non posso. Sarebbe meglio dire, erano, perché oggi una soluzione c’è. Installare in sentina o in un gavone un giroscopico alimentato a 12V. Altra nota positiva è data dal rumore o meglio, dalla silenziosità.

Accendo il fonometro e i rumori che capta sono in realtà quelli ambientali prodotti dalle barche che mi passano vicine. Penso allora al vantaggio di avere una barca stabile, che non rolla, senza troppo rumore di sottofondo, mentre si è ormeggiati in rada, magari durante uno spuntino o un pranzo vero e proprio. Il comfort non è solo quello che si cerca in navigazione, ma anche, e soprattutto, quello durante le soste in rada.

QUICK SPA
Via Piangipane 120/A
I-48124 Piangipane (RA)
T. +39 0544 415061
[email protected]
www.quickitaly.com

Modello MC2 X2 DC • Tensione di alimentazione 12 VDC • Velocità nominale del rotore 5000 giri/min • Momento angolare 51 N m s • Coppia uscita 2.000 Nm • Tempo di accelerazione 10 minuti • Tempo di stabilizzazione 8 minuti • Potenza assorbita 500 W • Rumorosità <70 dB • Temperatura di esercizio -10 °C/+55 °C • Peso 131 kg • Dimensioni 419x419x470mm

(Quick Gyro X2, You make me turn… like a Gyro stabilizer – Barchemagazine.com – Aprile 2020)