Quando il freddo è anche SENZA FIAMMA

VULKAN Lokring sale a bordo dei superyacht con VECO: le origini del progetto che trasforma una tecnologia consolidata in un’applicazione innovativa nel mondo della refrigerazione per superyacht

Che cosa hanno in comune VECO, azienda italiana, storico produttore di impianti di refrigerazione e aria condizionata per il settore della nautica, e VULKAN Italia? Partiamo dagli aspetti ovvi: entrambi sono gruppi italiani storici, impegnati da decenni nel mondo della nautica.

Siamo soliti pensare a VULKAN come progettista e risolutore di problemi legati all’attenuazione di vibrazioni torsionali e, in generale, di rumore e vibrazioni che, originati dalle linee propulsive equipaggiate con motori diesel, si propagano attraverso le strutture negli ambienti di bordo. Il luogo dove VULKAN opera è la sala macchine: con un approccio di sistema (orchestrando l’attività sincrona di giunti torsionali, giunti di linea d’asse e supporti antivibranti), è il garante del comfort a bordo.

Di un altro genere di comfort si occupa quando opera nei settori della refrigerazione domestica e commerciale, per così dire onshore, come partner di aziende multinazionali (Whirlpool ed Electrolux, tanto per citarne un paio) o nell’ambito della refrigerazione commerciale, settore molto importante in Italia con distretti di eccellenza in molte regioni italiane (Veneto, Marche, Piemonte): è una divisione di VULKAN, sconosciuta ai veterani del mondo navale.

Tecnologia VULKAN Lokring, connessioni SENZA FIAMMA

Per i prodotti della refrigerazione che popolano questo settore, VULKAN offre soluzioni di connessione e chiusura meccaniche, ‘a freddo’ (senza fiamma), basate sulla tecnologia VULKAN Lokring per rendere ermetici, e dunque efficaci nel loro funzionamento, i sistemi frigoriferi, funzionanti per opera di gas che, compiendo un ciclo termodinamico chiuso, asportano calore dai sistemi.

Ogni circuito frigorifero è costituito da quattro elementi fondamentali, il compressore che aumenta la pressione del refrigerante nel sistema, spostandolo dall’evaporatore, dove avviene l’assorbimento del calore dall’interno del frigorifero, al condensatore, dove avviene la cessione dello stesso all’ambiente esterno, e poi filtro e capillare o valvola di espansione che permettono al fluido di tornare nelle condizioni iniziali e ricominciare il proprio ciclo.

Fondamentale è garantire la presenza del refrigerante all’interno del sistema, perché esso è il fluido vettore che opera lo scambio termico: senza refrigerante il frigorifero sarebbe una semplice dispensa e non potrebbe adempiere il suo ruolo di elettrodomestico per la conservazione!

L’ermeticità di questi sistemi è essenziale anche per un altro risvolto. I refrigeranti maggiormente in uso in ambito nautico, diversamente da quello che accade sulla terraferma con l’entrata in vigore del regolamento F-GAS, appartengono alla categoria degli HFC, e hanno un impatto importante sull’ambiente, perché contribuiscono all’incremento dell’effetto serra, se rilasciati in maniera incontrollata in atmosfera: è bene che rimangano all’interno del circuito e che, dunque, non fuggano a causa di punti di perdita presenti nel sistema.

Installazione del giunto VULKAN LOKRING.

Il settore della refrigerazione perlopiù impiega rame come materiale costituente il circuito frigorifero: sono di rame le tubazioni che collegano i vari componenti, e tradizionalmente assemblati per mezzo della brasatura.Si tratta di una tecnologia che consiste nel collegare le parti metalliche da connettere con l’ausilio di materiale d’apporto portato a temperatura di fusione: esso agisce come un collante tra l’estremità dei due tubi. Per portare a fusione il metallo è necessaria una fonte di calore, che nella maggior parte dei casi nel settore, è proprio una fiamma, quella tipica della saldatura ossiacetilenica.

Tool per la connessione e giunto

KIT connessione VULKAN per le applicazioni refrigerazione

La tecnologia VULKAN Lokring, basata su un concetto differente di giunzione meccanica, conseguenza della deformazione elastica degli elementi che costituiscono il punto di connessione, ha alcune peculiarità distintive: è ermetica e resiste anche a forti sollecitazioni di carattere vibratorio, non prevede l’utilizzo di alcun gas per la combustione, né sistema di riscaldamento e fusione dei componenti, viene applicata con semplici utensili, che ne assicurano la ripetibilità, dipendendo in maniera minore da competenze specifiche di operatori molto specializzati.

In questo contesto nasce la collaborazione tra VECO e VULKAN ITALIA. VECO progetta e realizza interamente i suoi prodotti con la possibilità di elevata customizzazione, sia dal punto di vista estetico che nella progettazione, soprattutto nel caso dei megayacht, quando i progettisti fanno richiesta di soluzioni completamente personalizzate.

L’ufficio progettazione e produzione di VECO riscontra una necessità importante per una linea di prodotto specifica: rivedere il processo produttivo di connessione delle parti del circuito all’interno dell’unità frigorifera, eliminando il processo di brasatura a bordo mobile, per ottimizzare i tempi di produzione, affidando così tutte le operazioni di assemblaggio dello stesso prodotto ad un solo operatore.

Proprio in questo risiede il valore aggiunto della collaborazione tra VECO e VULKAN: Cristina Fasciolo, Responsabile Vendite della divisione RAC (Refrigeration and Air Conditioning di VULKAN Italia) in collaborazione con Stefano Gallazzi, Direttore Tecnico e di produzione di VECO, studiano una soluzione tecnica che, utilizzando una tipologia specifica di sistemi di connessione meccanica VULKAN, i giunti VULKAN Lokring, appunto, permette un assemblaggio semplice e veloce, utilizzando un utensile elettrico a batteria, maneggevole e adattabile ad esigenze di assemblaggio variabili e a modifiche del layout per l’introduzione di prodotti non di serie, con caratteristiche specifiche.

Stefano Gallazzi

In VECO siamo sempre aperti a sperimentare tecnologie nuove, che ottimizzino e rendano più rapido ed efficiente il nostro processo produttivo, considerando la variabilità dei nostri prodotti e la customizzazione molto elevata che richiedono i nostri clienti. E la collaborazione sviluppata con Vulkan sui nostri mobili Frigoboat serie MS, conferma questa nostra caratteristica distintiva”.

Per Vulkan questo progetto è un traguardo importante: si tratta, infatti, della prima applicazione dei propri sistemi di connessione VULKAN Lokring installati su un impianto frigorifero a bordo di yacht. Un risultato non scontato che viene dall’apertura e dalla lungimiranza di un’azienda come VECO pronta ad implementare e testare tecnologie consolidate in taluni settori, che facilmente sono adattabili a prodotti simili per applicazioni differenti: VECO ha creduto in una tecnologia non tradizionale per il suo settore, ottenendo l’obiettivo che si era prefissata di ottimizzazione del proprio processo produttivo.

VULKAN Italia è l’azienda italiana del gruppo tedesco VULKAN. 43 dipendenti e due sedi, a Novi Ligure e a Genova, si distingue tra le filiali per l’obiettivo costante di accrescere il proprio know-how in termini di competenze di sistema, non solo di prodotto. Nota nel mondo navale per le soluzioni ai problemi di rumore e vibrazioni, oltre che all’innovativo approccio nell’ambito della realizzazione di architetture ibride customizzate,  opera in altri due settori di riferimento: il mondo della refrigerazione e del condizionamento, con la sua tecnologia VULKAN Lokring di connessione dei circuiti SENZA FIAMMA e in quello industriale e power generation, con soluzioni per la trasmissione di potenza e attenuazione delle vibrazioni.

Un progetto che coinvolge il mondo della produzione e i suoi obiettivi, ma che apre la strada alla tecnologia VULKAN LOKRING anche nell’ambito del service a bordo degli yacht, offrendo la possibilità ai tecnici di intervenire in modo più sicuro, veloce, pratico a bordo.

VULKAN Italia Refrigeration and Air Conditioning Team

(Vulkan – Veco: quando il freddo è anche SENZA FIAMMA – Barchemagazine.com – Marzo 2024)