Overmarine Group: è mancato Giuseppe Balducci

Overmarine Group annuncia con profondo dolore la scomparsa del suo fondatore e presidente Giuseppe Balducci

Con lui se ne va uno dei più grandi protagonisti della nautica da diporto italiana. Persona riservata, visionaria, instancabile, ha scritto alcune delle pagine più belle, e di successo, della storia costruttiva del paese.

Nato nel 1937 a Limite sull’Arno, muove i primi passi nella nautica a soli 16 anni quando, appena trasferito a Viareggio, inizia la sua avventura lavorando come elettricista da Picchiotti, dove rimane sino al 1971, anno di fallimento dello storico cantiere. Decide allora di avviare un’attività in proprio e fonda la Elettromare, azienda all’avanguardia che ancora oggi realizza impianti elettrici navali. Inizia a viaggiare in lungo e in largo in Italia e negli Stati Uniti, facendo tesoro di un bagaglio di conoscenze crescenti legate, in particolare, all’osservazione puntuale delle tecniche costruttive e della loro evoluzione.

Intuite le grandi potenzialità date dall’impiego della vetroresina, in luogo del legno, ha il coraggio, la determinazione e lo spirito imprenditoriale di realizzare a Massarosa (LU) uno stabilimento in cui avviare la costruzione di yacht. Siamo negli anni Ottanta e la sua visione si dimostra vincente. Le richieste da parte dei cantieri arrivano immediatamente. Da lì a breve decide di fondare il suo: nasce Overmarine, riferimento indiscusso, e presto leader mondiale, nella costruzione di maxi open veloci dallo stile inconfondibile. Del primo esemplare, il Mangusta 80, saranno negli anni costruiti ben 85 unità. Credendo fermamente nelle potenzialità di Viareggio, Giuseppe Balducci è stato anche tra i soci fondatori di due imprese attive nel porto di Viareggio, l’Udina e l’ArPeCa.

Attivo sino all’ultimo con la fermezza di sempre, ha seguito in prima persona la costruzione di un nuovo stabilimento produttivo a Pisa, che sarà inaugurato nei prossimi giorni. Giuseppe Balducci lascia a chi lo ha conosciuto il ricordo di un uomo schivo ai riflettori, discreto, dalla sottile ironia e dal grande amore per la moglie Bruna, i figli Maurizio e Katia, le adorate nipoti e tutti i collaboratori che insieme a lui hanno costruito un’eccellenza cantieristica apprezzata in tutto il mondo.

Il team Overmarine, che desidera ringraziarlo per quanto realizzato, si stringe intorno alla famiglia Balducci. La redazione di Barche esprime sentite condoglianze e vicinanza alla famiglia e al gruppo. I funerali si svolgeranno domani, martedì 11 giugno, alle 11, presso la chiesa di Don Bosco, a Viareggio.

(Overmarine Group: è mancato Giuseppe Balducci – Giugno 2024)