Lürssen Madsummer, oltre l’immaginario Lürssen Madsummer, oltre l’immaginario
Lunga 95 metri e con un baglio massimo di 14 metri, Madsummer è stata disegnata da Harrison Eidsgaard con interni in stile moderno e contemporaneo... Lürssen Madsummer, oltre l’immaginario

Lunga 95 metri e con un baglio massimo di 14 metri, Madsummer è stata disegnata da Harrison Eidsgaard con interni in stile moderno e contemporaneo firmati da Laura Sessa

by Marco Mariani – photo by Giorgio Baroni and Jeff Brown

LO STUPORE CHE QUESTO PRODIGIO DELL’INGEGNO UMANO suscita in chi lo vede per la prima volta, testimonia come sia possibile costruire un superyacht di 95 metri di lunghezza in grado di riscrivere le regole canoniche di un classico registro dell’immaginario. Madsummer rappresenta un luogo straordinariamente evocativo, capace di richiamare alla mente scenari da sogno, dimensioni lontane, struggenti e fantastiche. Questa nave è un’espressione audace e gioiosa dell’amore del suo proprietario per lo yachting. Dalle sue linee esterne, realizzate da Eidsgaard Design, ai suoi interni colorati e pieni di personalità firmati Laura Sessa, Madsummer è la dimora di un armatore che non ha paura di distinguersi dalla folla. Il superyacht di 95 metri è frutto di una prima collaborazione tra Eidsgaard Design e Lürssen che si è rivelata di grande successo, con la consegna dello yacht in anticipo rispetto ai tempi previsti. Gli interni, invece, sono il frutto di una collaborazione tra vecchi amici, Laura Sessa e l’armatore hanno infatti lavorato insieme a progetti che risalgono agli ultimi 15 anni.

Madsummer, Nice, France, 2019Peter Lürssen commenta: «Il compito affidatoci dall’armatore è stato impegnativo, ma crediamo che la nostra competenza ingegneristica abbia superato il suo desiderio di possedere uno yacht che sarà attuale anche tra molti anni. Il nostro ringraziamento va, naturalmente, ai progettisti degli esterni, Harrison Eidsgaard e a Laura Sessa per gli interni, ma anche a Moran Yacht & Ship e al capitano dell’armatore che ha supervisionato la costruzione a suo nome».

Gli interni di Madsummer sono caratterizzati da rossi brillanti, bianchi e, in gran parte, blu. La richiesta del proprietario era di incorporare colori e texture in un modo che fosse elegante e contemporaneo, ma anche accogliente e personale. Il salone principale è un esempio di questo omaggio al colore, con un tappeto in seta blu incredibilmente morbido. Un motivo geometrico in rilievo sulle pareti, realizzato in legno Mutenye scuro, nasconde abilmente le maniglie dei vani portaoggetti retrostanti. A babordo, un tavolo da pranzo su misura per 14 persone cattura l’attenzione con strati di lacca colorata nascosti sotto uno strato bianco che viene inciso con motivi circolari per rivelare i colori sottostanti, formando un pezzo unico e contemporaneo. Sulla parete, un’opera d’arte che raffigura una data importante per il proprietario riflette il carattere personale del progetto.

Madsummer, Nice, France, 2019

Elementi in pino dell’Oregon chiaro e soffitti con dettagli in paglia alleggeriscono lo spazio. A dritta, un comodo divano completa l’ambiente. Un elegante ascensore conduce gli ospiti attraverso quattro piani dal ponte principale al prendisole, mentre una scala con gradini in pelle bianca circondata da un pannello in alburno si sviluppa intorno all’ascensore. Il ponte principale ospita sei delle dieci cabine dello yacht. Le cabine sono divise in quattro doppie identiche a poppa e due gemelle a prua, ognuna con il proprio schema cromatico. Le doppie sono rosse, turchesi, beige e blu reale, mentre le gemelle sono verdi e blu navy. Le cabine sono inondate dal colore scelto, con ante dell’armadio in Sicomoro laccato, tappeti in seta, paralumi personalizzati, cornici dei letti colorati a tema. Nei bagni troviamo splendidi contorni in madreperla tinti a mano sugli specchi e marmo Calacatta lucido.

Il ponte superiore ospita altre tre cabine per gli ospiti: una matrimoniale e due Vip abbinate. La cabina doppia è decorata in blu e bianco, con un tappeto di lana splendidamente tessuto, uno spogliatoio, un bagno in marmo e finestre enormi. Le due cabine Vip sono identiche tranne che per il colore, una è in blu e l’altra in un caldo arancione bruciato. Correndo lungo il muro e le grandi finestre, l’intera struttura scintillante diventa un’opera d’arte a sé stante. I bagni sono decorati in marmo Zebrino e in marmo Armani bronzo, completati da rubinetti e maniglie in oro rosa. Sulle pareti della cabina, le immagini di idrovolanti d’epoca sono un omaggio alla passione dell’armatore.

Madsummer, Nice, France, 2019Sulla prua si affaccia la sala cinematografica. I profondi divani includono vassoi in acciaio inossidabile per contenere bevande e snack e per ricaricare i telefoni. Dal punto di vista tecnico, questa sala comprende una novità, con l’enorme finestra di due metri per tre che si sviluppa dal pavimento al soffitto, con vetri controllabili elettricamente. Una porta scorrevole a filo su ogni lato conduce sul ponte di prua, con un divano e un tavolo incassati da un lato e un prendisole dall’altro, protetti dalle intemperie dall’altezza della prua. Nel salone sul ponte superiore, uno splendido bar in alabastro bianco retroilluminato con strisce blu intenso attira immediatamente l’attenzione, grazie anche al pianoforte a coda bianco di Steinway & Sons nell’angolo. Sul lato sinistro, comodi divani circondano due tavolini personalizzati.

Uno degli obiettivi del progetto era quello di creare spazi centrali per gli ospiti che costituissero il cuore dello yacht, rendendo comunque facile muoversi tra essi. Il ponte superiore di poppa è una di queste aree chiave. Ospita la sala da pranzo esterna informale e il grande camino alimentato a etanolo. Accanto al tavolo da pranzo c’è un grande bar Teppanyaki. Il ponte di coperta ospita la suite armatoriale a poppa. All’interno della suite armatoriale lo spazio esplode in un caleidoscopio di calore e personalità. Il rivestimento delle pareti in rovere tinto bianco, rifinito con una resina luminosa di colore blu chiaro, conferisce allo spazio un’atmosfera elegante e futuristica. A babordo e a tribordo ci sono due corridoi con camerini per lui e per lei con ante a specchio.

Madsummer, Nice, France, 2019In fondo al corridoio centrale che conduce alla cabina, un’opera d’arte di grande formato di colore rosso vivo colpisce per il suo impatto visivo. A babordo, il bagno per lei è uno spazio molto femminile, con uno splendido pavimento in quarzite bianca che riflette la luce e un intarsio geometrico in acciaio inossidabile. Tra i dettagli estetici troviamo anche il frigorifero per le creme di bellezza. A dritta c’è il bagno per lui, dove un marmo di travertino scuro conferisce allo spazio un’energia maschile, con dettagli audaci in teak verniciato spazzolato. L’enorme doccia ricorda quella di un centro benessere. La cabina stessa è immersa nei colori blu, rossi e bianchi. Un tappeto di seta blu risplende alla luce e fornisce una calda tonalità di colore. La testata del letto è un disegno personalizzato in velluto e ricami con dettagli colorati. A differenza dei precedenti yacht dell’armatore, si è deciso di avere la suite armatoriale in questo spazio per sfruttare al massimo la vista e godersi il lusso di una terrazza privata a poppa. Qui ci sono diversi spazi distinti in cui rilassarsi, tra cui un tavolo da pranzo, due lettini, divani e tavolini da caffè e persino una sedia appesa a forma di uovo. Come sul ponte sottostante, pannelli di vetro scorrevoli, che riflettono le curve distinte della sovrastruttura, proteggono il ponte e i suoi occupanti dalle intemperie.

Verso prua, sempre su questo ponte, c’è il modernissimo bridge. All’armatore piace trascorrere molto tempo in plancia, perciò qui ha a disposizione un divano e un tavolo in stile Hermes per sedersi e godersi la navigazione. A poppa del ponte c’è una grande cabina per il capitano. Il sundeck ospita una palestra che comprende una macchina per la kinesis e schermi televisivi nascosti. Il prendisole a poppa è un grande spazio esterno utilizzato per riporre un idrovolante Husky. Quando è all’àncora, l’idrovolante viene calato in acqua e l’intero ponte diventa una pista da ballo e uno spazio per le feste ed è dotato di un bar in vetro ghiacciato bianco retroilluminato.

Madsummer, Nice, France, 2019Sul ponte principale, a poppa, si trova l’imponente piscina di 9 metri e la vasca idromassaggio. Accanto a questi si trovano i prendisole e i divani che scorrono su un meccanismo a binario per coprire le aree tecniche quando non sono in uso. Più a prua ci sono due grandi tavoli da pranzo formali. Divani e tavolini rotondi garantiscono la separazione tra gli spazi, così come un bar con sgabelli alti personalizzati. Le grandi porte scorrevoli in vetro del salone permettono un facile flusso tra l’interno e l’esterno e i dettagli, come i cuscini a scomparsa in rosso, bianco e blu e le sottili tubature blu degli sgabelli alti esaltano il rapporto di design tra l’interno e l’esterno.

Sul ponte inferiore si trova il centro benessere e la spa dello yacht. Un ampio balcone a scomparsa sul lato di dritta funge anche da spazio per accogliere gli ospiti che arrivano in tender. La spa stessa è uno spazio rilassante e tranquillo, con intricate tessere di mosaico e dettagli in legno laccato. Una porta scorrevole rivela un bar ben fornito accanto a un letto da giorno circolare. Un’enorme doccia di ghiaccio circolare conduce a un salone di bellezza e parrucchiere, a una sala massaggi e a una doccia Hammam e doccia solare. Qui c’è anche un bagno che, in linea con il resto dello yacht, sfoggia con orgoglio un wc blu. Anche dal punto di vista tecnico, Madsummer è leader mondiale. Per la prima volta un superyacht e dotato di un sistema di livellamento dei picchi di energia grazie a una speciale batteria. Questo pacco batterie da 125kW, agli ioni di litio, assicura che i generatori elettrici possano sempre funzionare con la percentuale migliore, bruciando meno carburante e richiedendo meno manutenzione, immagazzinando poi l’energia prodotta in eccesso che viene rilasciata in caso di richiesta di più energia, eliminando la necessità di avviare un altro generatore.

Lürssen Madsummer, Nice, France, 2019

Il ponte di prua è certificato per operazioni in elicottero e bunkeraggio, e l’elicottero può essere stivato anche sul prendisole di poppa. Grazie ai suoi due potenti motori diesel MTU 16V 4000 M73 conformi alle norme IMO, Madsummer ha un’autonomia fino a 6.000 miglia nautiche a 12 nodi e una velocità massima di 17 nodi. Un giro del mondo e una crociera nel Pacifico sono all’ordine del giorno, con la cucina e la cella frigorifera progettate tenendo conto delle lunghe distanze. Un equipaggio di 29 persone è a disposizione degli ospiti. Tra loro ci sono professionisti estetisti e maestri d’immersione per garantire agli ospiti il massimo godimento di questo entusiasmante yacht.

Lürssen Werft GmbH & Co. KG
Zum Alten Speicher
D-28759 Bremen · Germany
www.lurssen.com

Builder: Lürssen, 2019
Designer exterior: Harrison Eigsgaard • Designer interior: Studio Laura Sessa

Hull Length 95.00m • Length in waterline 83.50m • Beam 14.00m • Draught 3.90m • Construction material Steel/aluminium • Gross Tonnage 3,120 GT • Speed 18 knots • Range at 12 knots 6,000 nm • Fresh water capacity 49 t • Fresh water makers 2 x 30 t/day • Sewage system DVZ-Services • Stabilizers 4 x Quantum-2200 HD XT zero speed • Air conditioning Heinen + Hopman • Berths 2 owner, 18 guests in 9 cabins, 6 officer in 6 cabins, 23 crew in 12 cabins • Tender 1 x 11m Maori Limo Tender • 1 x 10m Ocean1 RIB • 1 x 6.7m Ski Nautique • 1 x 6.2m Fassmer Fast Rescue

Main propulsion: 2 MTU 16V 4000 M73/ 2.560 kW at 1970 rpm • Generator sets 3 MTU 12V 2000 M51A / 590 kVA / 470 kW • Soot particle filter 3 x HUG for Auxiliary Gensets • Emergency Genset: 1 x MTU S 60/ 312 kVA (250 kW) • Propulsion 2 gear boxes ZF, 2 Schaffran fixed pitch propellers • Steering 2 Rolls-Royce steering gears with Becker Marine Systems high lift rudders • Bow thruster Brunvoll tunnel thruster FU-45 LRC 1375, 300 kW at 350 rpm • Stern thruster Schottel water jet propulsion unit type SPJ 82 RD, 300 kW at 1100 rpm • Fuel capacity 280 t

Class: Lloyds Register +100A1 SSC Yacht Mono G6 + LMC UMS

The boat can be chartered at 1,400,000 Euros per week, excluding taxes

(Lürssen Madsummer, oltre l’immaginario – Barchemagazine.com – March 220)

  • Madsummer, Nice, France, 2019
  • Madsummer, Nice, France, 2019
  • Madsummer, Nice, France, 2019
  • Madsummer_uppder_deck_observation_lounge_©Giorgio_Baroni
  • Madsummer_upper_deck_sky_lounge_3©Giorgio_Baroni
  • Madsummer_upper deck_sky_lounge_2©Giorgio_Baroni
  • Madsummer_main_deck_dining_©Giorgio_Baroni
  • Madsummer_main_deck_salon_©Giorgio_Baroni
  • Madsummer_bridge_deck_master_suite_©Giorgio_Baroni