Le Boat, riparte il turismo fluviale sui corsi d’acqua

Da questo mese Le Boat, specializzato nel turismo fluviale, ha riaperto le prenotazioni per una nuova stagione di navigazione in Veneto

Visti i tempi, il 2021 potrebbe diventare sinonimo di crociere fluviali. Perché navigare sull’acqua può voler dire riscoprire il gusto della libertà e della natura, ammirare la diversità dei paesaggi attraversati e risvegliare la curiosità. Il turismo fluviale può essere la vacanza ideale per famiglie, anziani e gruppi di amici. In più, non c’è bisogno della patente nautica o di esperienza prima di prendere il timone.

Secondo Le Boat in una vacanza “slow” c’è una sola regola: godersi la libertà di fare ciò che si vuole, quando si vuole: ammirare il paesaggio, prendere il sole in pozzetto, organizzare una gita culturale o storica, assaggiare le deliziose specialità locali. In coppia, con la famiglia o gli amici, di tutte le generazioni, con o senza animali domestici. Ognuno fa quello che gli piace, godendosi la gioia di stare tutti insieme.

Le Boat è nata nel 1969, quando Michael Streat fondò la compagnia Blue Line, con una flotta di 8 barche che solcavano il Canal du Midi. Nel corso degli anni, la compagnia è cresciuta e ha ampliato la sua flotta.

Indipendentemente da come si evolverà la situazione sanitaria nel 2021, il team di Le Boat fa sapere che alcune norme, rivelatesi efficienti lo scorso anno, rimarranno in vigore in modo permanente, poiché migliorano in modo significativo l’esperienza di chi utilizza questa formula di vacanza. In più Le Boat ha lanciato un’offerta di riapertura del 20% di sconto, valida fino al 31/05/2021, su tutte le crociere in partenza a maggio dalle basi di Precenicco e Casaleì (in Veneto) a bordo di tutte le barche ad eccezione della flotta Horizon.

(Le Boat, riparte il turismo fluviale sui corsi d’acqua – Barchemagazine.com – Maggio 2021)