Jeanneau DB37, more than a dayboat

Lo Jeanneau DB37 è un open per navigare in giornata, ma con interni confortevoli per una famiglia in crociera

by Niccolò Volpati

Nonostante la barca sia più piccola del DB43, con questa è stato più facile sviluppare tutti i contenuti del progetto”, racconta Camillo Garroni che ha curato design, interni e coperta del nuovo DB37 di Jeanneau, mentre la carena è stata realizzata da Michael Peters. Stessa squadra che ha operato per il primo modello della nuova gamma del cantiere francese. In sala macchine, anche questa volta, c’è una coppia di Volvo Penta con i piedi poppieri, una soluzione perfetta per questo genere di imbarcazione. I due da 320 cavalli garantiscono una spinta sufficiente con prestazioni contenute e la presenza del joystick facilita le operazioni di ormeggio. È prevista anche una versione fuoribordo che può arrivare a una potenza massima di 800 cavalli. 

Che cosa si nota subito salendo a bordo di DB37? La qualità delle finiture, le scelte dei materiali e in generale l’eleganza. Già il DB43 aveva determinato una sorta di svolta per il cantiere che si poneva l’obiettivo di rivolgersi a un target di armatori molto esigente. In questa versione più piccola, dove lo scafo misura tre centimetri meno dei fatidici dieci metri, tutto ciò è ancora più evidente. Una day boat, con interni confortevoli e voluminosi, molto elegante. Jeanneau non rinuncerà mai al suo Dna che è quello di realizzare barche per famiglie. E DB37 ha volumi interni sorprendenti. I posti letto totali sono quattro, tutti confortevoli.

La cabina di prua, armatoriale, ha molta abitabilità e tanta luce naturale che arriva dalle finestrature laterali e dal passauomo della tuga. Anche il bagno ha una dimensione ottima per essere utilizzato in crociera. La coperta è quella di un open, perfetta anche per chi la vuole utilizzare solo per uscite giornaliere. L’hard top protegge bene la postazione del timoniere che ha, al suo fianco, altri due seggiolini per i copiloti. Il parabrezza è un pezzo unico, senza montanti, che prosegue fino al top. La protezione quando si naviga, anche con condizioni meteo impegnative o con temperature non troppo elevate, è assicurata. Il resto del pozzetto ha un allestimento funzionale con due divanetti lineari contrapposti e il tavolo da pranzo al centro.

Per ripararsi dal sole è prevista un’estensione dell’hard top che protegge tutta l’area living del pozzetto. Il contatto con l’acqua, durante le soste in rada, è facilitato dalle fiancate abbattibili nella parte poppiera. A queste si aggiunge la piattaforma che ricopre i piedi poppieri e così si ha una vera e propria beach area a pochi centimetri dall’acqua. La zona di prua, tradizionalmente, è allestita con un prendisole da due posti. Il tutto, è bene non dimenticarlo, su uno scafo di dieci metri di lunghezza che arriva, fuori tutto, a 11,83. 

Quello che è riuscito a fare Camillo Garroni è mantenere un’identità con un design molto curato, anche se a bordo i volumi e gli allestimenti sono decisamente consistenti. L’eleganza nell’abbondanza.

Per informazioni, www.jeanneau.com

Jeanneau DB37 – La scheda tecnica

Lunghezza f.t. 11,83m – Lunghezza scafo 9,97m – larghezza massima 3,57m – Pescaggio 1,17m – Motori 2xD4 Volvo da 320 cv – Design, coperta e interni Garroni Design – Carena Michael Peters

(Jeanneau DB37, more than a dayboat, more than a dayboat – Barchemagazine.com – Gennaio 2023)