Il convegno di Markagain

Cogliere le opportunità

 Un futuro pieno di possibilità per il distretto nautico di La Spezia. I segnali positivi sono stati illustrati da Markagain, divisione di Cerved Credit Management Group dedicata a smart luxury per l’acquisto, la gestione e la vendita di beni di lusso usati

 DURANTE LA TAVOLA ROTONDA, “LA SPEZIA, CUORE DELLA NAUTICA DA DIPORTO ITALIANA. PROSPETTIVE E OPPORTUNITÀ”, si è discusso della realtà e delle prospettive di sviluppo del distretto della nautica da diporto di La Spezia, nel contesto di un mercato che ha fortemente risentito della crisi a livello internazionale e di un trend di cambiamento della composizione della domanda a livello mondiale. L’analisi Cerved parte dallo scenario del settore di riferimento, la nautica da diporto, che permette di delineare previsioni prudentemente positive. Secondo i dati Ucina, infatti, dal 2013, l’industria nautica italiana ha registrato un trend positivo, confermato anche nel 2014, con una crescita, nel comparto della nautica da diporto, in termini produttivi del 2%, trainata principalmente dalle esportazioni. Sempre in relazione all’ultimo triennio, un ulteriore dato positivo si registra sugli effetti di supporto alla vivacità del mercato dell’usato da parte delle novità riguardanti il leasing nautico, uno degli strumenti più diffusi per il finanziamento dell’acquisizione di unità da diporto che, nel 2014, ha registrato un incremento a livello nazionale di cui anche il distretto spezzino ha beneficiato. In evidenza, anche la posizione favorevole della Liguria rispetto ad altre regioni costiere italiane. La Liguria gode, infatti, di un posto di primo rilievo per dotazioni infrastrutturali: insieme a Toscana, Sardegna e Friuli Venezia Giulia, tali dotazioni coprono circa la metà del totale su scala nazionale. Inoltre è una delle regioni che concentra sia posti barca a più alto valore aggiunto, ovvero quelli dei porti turistici (dei quali circa il 90% sono concentrati nel comune di La Spezia), sia posti barca, soggetti ad alta stagionalità (di questi oltre il 30% è localizzato nella provincia spezzina con una forte concentrazione nel capoluogo di provincia). È inoltre l’unica regione che offre porti con capacità di accogliere oltre 1.300 navi da diporto di lunghezza superiore ai 24 m. Sulla scia dei dati registrati nel 2014, l’analisi delinea un quadro positivo in relazione alle prospettive del mercato della nautica da diporto che, per il 2015, prevede un incremento nella produzione settoriale per un valore di 825,6 milioni di euro e delta positivi rispetto all’anno precedente anche per esportazioni e importazioni, rispettivamente per 467,2 milioni e 129,2 milioni di euro. Andrea Subert, Managing Director di Cerved Credit Management Group, commenta: «Le caratteristiche peculiari del distretto nautico di La Spezia e la posizione geografica particolarmente strategica, lo rendono un punto di forza per la regione e una ricchezza produttiva per l’Italia. È proprio per questo motivo che Markagain, brand di Cerved Credit Management Group, ha scelto recentemente di essere presente in questa città, all’interno della Marina di La Spezia, per essere vicino ad un distretto produttivo nautico di rilievo». Per quanto riguarda invece le minacce più probabili del distretto nautico spezzino, l’analisi si concentra su quelle legate alle condizioni generali dell’economia e al rischio di impresa correlate all’incremento dei prezzi delle materie prime e al costo del lavoro, al fattore di rischio della stagionalità, dove le imprese del distretto operano, e alla situazione creditizia sfidante. Si possono riguardare anche altri possibili trend quali l’aumento dell’offerta dell’usato, soprattutto per le imbarcazioni di piccole/medie dimensioni, e la flessione della domanda di imbarcazioni di lusso come yacht e mega-yacht. Le opportunità provengono dai punti di forza che hanno sempre contraddistinto il distretto nautico di La Spezia: un elevato know-how tecnico e consolidate sinergie produttive. L’implementazione di soluzioni ad alto contenuto tecnologico, il consolidamento del proprio vantaggio competitivo nello studio di nuove tecnologie e l’incremento della riconoscibilità internazionale del distretto, sono i punti di forza su cui puntare. «L’Italia ha bisogno di interconnessioni come porti, aeroporti e infrastrutture che colleghino il nostro Paese con il resto del mondo, oltre alla necessità di fare sistema. Dobbiamo creare e inserire nel sistema un extra ingranaggio che colleghi tutte le eccellenze del Made in Italy» – ha aggiunto Milvio Ricci, Direttore di Markagain. «Il distretto nautico spezzino rappresenta un settore dal potenziale significativo non solo per il ruolo trainante di aziende leader che hanno investito e si stanno espandendo proprio nell’area, ma anche per l’inestimabile patrimonio ambientale e culturale di tutta la costa» ha aggiunto Lamberto Tacoli, presidente di Nautica Italiana.ica Itali

 

The Markagain convention

Hit the nail on the head 

There’s a future full of opportunities for the nautical district of La Spezia. Positive signs have been shown by Markagain, the smart luxury division of Cerved Credit Management Group to purchase, manage and sell second hand luxury assets

DURING THE ROUND TABLE DISCUSSION “LA SPEZIA, HEART OF ITALIAN YACHTING. PROSPECTS AND OPPORTUNITIES”, the current situation and development prospects for the La Spezia leisure yachting district were debated, in the context of a market which has been strongly affected by the international crisis and by a trend towards a changing composition of the demand in global terms. The starting point for the Cerved analysis was the scenario in the yachting sector in general, which allowed for cautiously positive forecasts. According to Ucina data, in fact, since 2013 the Italian nautical sector has registered a positive trend, which was confirmed in 2104 by a growth of 2% in terms of production, driven mainly by exports. Also regarding the past three years, another positive figure refers to the effects of support services on activity in the second-hand market, helped by new terms of boat leasing, one of the most common ways of financing the purchase of a yacht; this method saw an increase at national level in 2014, from which the La Spezia area also benefited. The favourable circumstances of Liguria compared to other coastal regions was also highlighted. Indeed, Liguria enjoys an excellent situation in terms of infrastructure: along with Tuscany, Sardinia and Friuli Venezia Giulia, its facilities amount to approximately 50% of the national total. Furthermore, this is a region with a concentration of high added value moorings, in other words those in tourist marinas (of which approximately 90% are located in the municipality of La Spezia), as well as seasonal moorings (of which over 30% are located in the province of La Spezia, particularly in the provincial capital). Moreover, it is the only region to offer ports able to accommodate more than 1300 yachts over 24 metres in length. In the wake of the figures registered in 2014, the analysis gives a positive forecast for the yachting market, with an expected increase in production worth 825.6 million euros and a positive forecast compared to the previous year’s figures for exports and imports, at 467.2 million and 129.2 million euros respectively. Andrea Subert, Managing Director of CCMG, comments: «The specific characteristics of the La Spezia area and its highly strategic geographical position make it a great strength for the region and a valuable asset for Italy. It is precisely for this reason that Markagain, a CCMG brand, has recently decided to establish a presence in the town, within the La Spezia Marina, in order to be close to a major boat manufacturing district». Regarding the most likely threats to the La Spezia yachting sector, the analysis focuses on risks associated with the general economic circumstances and difficulties concerned with rising prices for raw materials and labour costs, the seasonal aspect of the sector’s activities and the disconcerting funding situation. However, other potential trends should also be taken into account, such as the increase in supply of second-hand yachts, especially small- to medium-sized, and the fall in demand for luxury yachts and mega yachts. The opportunities arise from factors which have always been distinctive in the La Spezia district: advanced technical know-how and well-established synergy in production. The introduction of cutting-edge technologies and the consolidation of the district’s competitive advantage by researching new techniques and raising its international profile, are strengths on which we must build. «Italy needs connections like ports, airports and other infrastructure which link our country to the rest of the world, alongside the need to build networks. We need to create, and insert into the mechanism, an extra cog which connects all the excellent Made in Italy products», adds Milvio Ricci, Director of Markagain. «The La Spezia nautical district is a sector with considerable potential, not only for the driving force of leading firms which have invested there and are expanding their operations, but also for the unparalleled environmental and cultural heritage of the entire coastline», says Lamberto Tacoli, president of Nautica Italiana.

(settembre 2016)