Gruppo Boero, allargare i confini

Sviluppare la divisione yachting in Europa e fuori. L’obiettivo è quello di crescere e farlo in fretta, come ci ha raccontato Gemma Gonzalez Ferrer, direttrice della Business Unit Yachting del Gruppo Boero

Informazione publiredazionale – Advertorial

Gemma Gonzalez Ferrer è stata nominata Direttrice del Gruppo Boero Yachting Business Unit circa un anno fa e, da esperta del settore, si è dedicata a una sorta di “ricognizione”. «La prima cosa che mi ha colpito di Boero YachtCoatings, – racconta – è stata la forte presenza in Italia».

La nautica da diporto rappresenta una fetta importante del business dell’azienda, ma la peculiarità è che è molto concentrata in Italia dove si producono molte barche, soprattutto yacht di medie e grandi dimensioni, quindi Boero YachtCoatings ha acquisito in tutti questi anni il consenso di tanti cantieri italiani. «Stiamo lavorando insieme alla proprietà per espanderci all’estero». Questo è il DNA di CIN Group, il maggior azionista di Boero Group dal 2021, che è una multinazionale con business in più di 50 nazioni ed è tra le 10 maggiori aziende di vernici in Europa. «Hanno una visione che porterà il brand Boero YachtCoatings ad essere un player internazionale nello yachting», afferma Gemma. 

Gemma Gonzalez Ferrer

L’obiettivo è quello di crescere anno dopo anno di doppia cifra di fatturato. È un obiettivo ambizioso che si può raggiungere con una strategia precisa. Gemma Gonzalez Ferrer prevede il rafforzamento della rete di concessionari all’estero.

Oggi Boero YachtCoatings è leader in Italia e lo è soprattutto per gli yacht di nuova costruzione. Quando le barche toccano l’acqua e iniziano a navigare non rimangono entro i limiti territoriali. La maggior parte degli yacht che hanno utilizzato i prodotti Boero si trovano nel Mediterraneo, per questo è fondamentale ampliare la rete di concessionari, sia sotto il profilo commerciale, sia dal punto di vista dell’assistenza. «Dobbiamo fidelizzare i nostri clienti e seguirli anche negli anni successivi alla costruzione. Inoltre dobbiamo espandere la nostra presenza tra i maggiori cantieri europei».

Spagna, Olanda e Turchia sono solo i primi paesi su cui Boero YachtCoatings ha puntato i fari, ma l’obiettivo è quello di una rete capillare per tutto il Mediterraneo. È qui, del resto, che navigano ben 700 yacht, mediamente di 50 metri di lunghezza, che hanno utilizzato vernici, stucchi o antivegetative Boero YachtCoatings. «Assistenza, service, attività di refitting, ma anche nuovi cantieri che scelgono i nostri prodotti».

EPOLIGHT WIN È UNO STUCCO EPOSSIDICO BICOMPONENTE, MOLTO FLESSIBILE E LEGGERO.

Ormai è indiscutibile la qualità dei prodotti Boero, grazie all’innovazione che è sempre stata ben sostenuta. Tra i prodotti possiamo citare Magellan 630 Extra, un’antivegetativa basata sulla tecnologia SPC, il “Self-Polishing Copolymer” Silyl acrilato. Ciò significa che durante il periodo di navigazione il film antivegetativo diventa più liscio avendo meno attrito con l’acqua. Aiuta a risparmiare carburante e a mantenere basse le emissioni di CO2. Inoltre, questo prodotto contiene due speciali biocidi, tiocianato di rame, che non crea bioaccumulo, e DCOIT che, una volta a contatto con l’acqua, si degrada rapidamente in un materiale non tossico, il che significa nessuna presenza a lungo termine di questo biocida in mare. Tutte queste caratteristiche speciali consentono a questa antivegetativa di garantire un intervallo di tre anni in bacino di carenaggio (DD) e, dopo la vita utile, la pellicola rimanente ha una buona adesione e può essere ricoperta senza rimozione, riducendo i tempi di sosta e di applicazione, il che significa minori costi di manutenzione per gli yacht. Queste caratteristiche hanno reso Magellan 630 Extra l’antivegetativa SPC più sostenibile sul mercato secondo il benchmarking tecnico di Boero tra i prodotti antivegetativi SPC più venduti.

Tutti i prodotti della gamma sono all’altezza delle esigenze del mercato internazionale dei superyacht, e l’antivegetativa Magellan 630 Extra non fa eccezione, visto che il Biocide Product Regulation (BPR) da tempo vieta l’uso di biocidi e componenti che possono danneggiare l’ambiente. L’azienda, infatti, guidata dalla convinzione di essere sempre più sostenibile e rispettosa dell’ambiente, sta collaborando con la Water Revolution Foundation (WRF) per l’analisi dell’intero ciclo di vita di alcuni prodotti antivegetativi al fine di verificarne l’impatto con l’ambiente con lo scopo di ridurlo ancora di più.

Challenger Pro è uno smalto bicomponente. La sua caratteristica è la capacità di proteggere le superfici dagli agenti atmosferici, in particolare i raggi UV del sole.

Boero YachtCoatings non è solo sinonimo di antivegetative, il sistema completo di verniciatura comprende primer, stucchi, pitture e vernici«I filler sono essenziali per il mercato delle nuove costruzioni. Hanno un’ottima reputazione a livello globale grazie alle loro principali caratteristiche di Flessibilità e Leggerezza. I più leggeri sul mercato», ha detto Gemma. Epolight Win è uno stucco epossidico bicomponente molto flessibile e quindi più facile da applicare e leggero. Questa è una caratteristica importante perché gli yacht di cinquanta metri e oltre, ad esempio, utilizzano una quantità enorme di stucco. Contenere il peso significa non incidere sul dislocamento della barca, infatti, consente risparmio di carburante e riduzione di CO2. Epolight Win è, allo stesso tempo, uno stucco molto flessibile, il che significa che rimane molto elastico anche in condizioni critiche, evitando il rischio di screpolature e, di conseguenza, allunga l’intervallo di carenaggio riducendo i costi di manutenzione per gli yacht. Grazie alla sua resina high-tech priva di solventi, questo prodotto è anche una “buona notizia” per gli applicatori, perché è sicuro da usare e non è irritante per la pelle umana.

«Come sponsor di The Ocean Race Genova – The Grand Finale, Boero YachtCoatings sta aumentando la sua rete di yachting in tutto il mondo con un’esperienza di oltre 50 anni di soluzioni di verniciatura», ha affermato Gemma. «Sostenendo questo evento internazionale, abbiamo colto questa straordinaria opportunità per entrare in contatto con i nostri clienti, sia italiani, sia internazionali, coinvolgendoli per attività di networking e svago, rafforzando la nostra partnership».

(Gruppo Boero, allargare i confini – Barchemagazine.com – Agosto 2023)