Greenline Yachts, guardando avanti

In comune con i cantieri navali di tutto il mondo, la crisi pandemica ha rappresentato una grande sfida per Greenline Yachts. La produzione ha subito dei rallentamenti ma non si è interrotta, e ogni ordine è stato rispettato.

La scelta di Greenline di rivolgersi solo a fornitori locali ha contribuito a ridurre le emissioni di anidride carbonica. Inoltre, dato che la maggior parte dei pezzi proviene dall’interno della Slovenia, la produzione può continuare a funzionare.

Greenline 45 Coupe

Al BOOT Düsseldorf 2021 Greenline Yachts lancerà il 45 Coupé. Basato sullo scafo, sulla trasmissione e sul layout del celebre 45 Fly, il Coupé è utilizzabile tutto l’anno grazie al suo sunroof elettrico e, con un pescaggio d’aria ridotto, si adatta bene alla crociera sia sulle vie navigabili interne che al largo.

La superficie del tettuccio ospita 8 pannelli solari per un totale di 2,4kW. In una giornata di sole possono produrre una carica di oltre 15kWh – più che sufficiente per far funzionare la barca con quattro persone a bordo.

Condividendo il suo DNA con il 45 Fly, la Coupé vanta un’architettura navale di J&J Design e un interno dell’italiano Marco Casali di Too Design. Oltre a una gamma di motori con o senza Hybrid Drive, la barca è disponibile con Volvo Penta IPS600 (twin 440hp) per una velocità massima di 30 nodi.

Greenline OceanClass 68

La nuova OceanClass 68 è una pietra miliare per Greenline in quanto è il più grande yacht ibrido di produzione mai costruito. Utilizzando una combinazione di due motori diesel Cummins da 1.000hp e una coppia di motori elettrici da 60kW, l’ammiraglia di 20 metri mantiene i 7 nodi con la sola energia elettrica, offrendo un’autonomia di crociera silenziosa e senza emissioni di 40 mn grazie a un banco di batterie da 138kWh. Come opzione questa capacità può essere raddoppiata.

greenline yachts

La velocità massima è di 25 nodi. Con una capacità di carburante di 5.000 litri l’autonomia di crociera a 7 nodi è di 1.800 mn.

A bordo, lo yacht è dotato di display multifunzione Simrad e di apparecchiature di navigazione con commutazione digitale. Inoltre, una serie completa di apparecchi Miele di fascia alta che funzionano con un alternatore da 20kW, eliminando la necessità di un generatore diesel.

Lo yacht può ospitare sei ospiti in tre cabine ensuite e due membri dell’equipaggio in alloggi separati.

Luca Raumland, Responsabile Vendite e Marketing, ha dichiarato: “Questo è stato un periodo difficile per il business, ma lo abbiamo sfruttato con produttività. Ci siamo presi il tempo per migliorare la nostra tecnologia ibrida e rafforzare la nostra posizione di costruttori di barche responsabili.”

(Greenline Yachts, guardando avanti – Barchemagazine.com – Agosto 2020)