FIM 440 Regina, barca di carattere

Chi l’ha progettata aveva la mente sgombra: niente preconcetti, niente mode, niente soluzioni scontate. E lo stile è davvero senza tempo

by Niccolò Volpati

Alla realizzazione del 440 Regina hanno collaborato in tanti: l’ufficio tecnico di FIM, LDI Design per gli interni e Alessandro Lottici per lo stile e la coperta. Il layout interpreta in modo coerente lo stile classico dell’open mediterraneo. Sulla tuga c’è il prendisole con all’estrema prua una seduta per un’area living e, in pozzetto, oltre ai due divanetti lineari contrapposti con un tavolo estensibile per almeno otto persone, c’è spazio per il prendisole di poppa. I divanetti hanno gli schienali ribaltabili e il tavolo la gamba telescopica. È una soluzione che s’incontra di sovente su imbarcazioni di queste dimensioni perché la versatilità consente di sfruttare al meglio lo spazio a disposizione. 

Non solo la dinette trasformabile a prua è un locale confortevole per due persone, ma perfino la cabina di poppa è all’insegna dello spazio, dell’abitabilità e del comfort.

Spostando gli schienali, infatti, si ottiene una zona pranzo oppure, allontanando gli schienali uno dall’altro e abbassando il livello del tavolo, si estende la superficie del prendisole di poppa. Oltre al prendisole, verso poppa, grazie alle due fiancate abbattibili e alla piattaforma molto estesa, si ottiene uno spazio a ridosso dell’acqua di grandi dimensioni. Ideale durante le soste in rada. Non manca in ogni caso il garage per il tender che rimane sotto il prendisole di poppa e nemmeno una plancia con un divanetto lineare per pilota e copilota. Il parabrezza è in continuità con l’hard top e fornisce un’ottima protezione durante la navigazione e, saggiamente, si estende anche lungo i fianchi per riparare da eventuali spruzzi che possono arrivare in pozzetto.

Durante la prova ho avuto modo di apprezzare questa soluzione perché il mare che ho incontrato nel Golfo di Genova non era eccessivamente mosso, ma il vento di tramontana era parecchio teso. La tipica situazione che, se non fai attenzione, si può trasformare in una serie di docce non previste sia per chi è seduto sul divanetto della plancia, sia per chi sceglie i due divanetti più a poppa. Le vetrate laterali, invece, hanno fatto il loro lavoro, impedendo agli spruzzi di giungere in coperta. E, fortunatamente, non sono troppo estese in altezza. Non arrivano quindi a congiungersi con l’hard top, consentendo all’aria di fluire a poppa e a centro barca. Insomma, non si soffre il caldo, ma si è protetti. 

FACILE DA CONDURRE, DA MANOVRARE E CON LA GIUSTA SENSAZIONE DI SICUREZZA PERCHÉ L’ASSETTO È SEMPRE CORRETTO E LA VISIBILITÀ OTTIMA A TUTTE LE ANDATURE.

Il layout degli interni propone delle soluzioni molto convincenti e altre meno. Mi ha convinto la cabina di poppa. Si tratta di una barca che misura meno di dodici metri e la cabina di poppa è, per forza di cose, sotto il piano di calpestio del pozzetto. Ma 440 Regina ha una buona abitabilità. Non si sta certo in piedi, ma non è nemmeno così angusta. Inoltre, è spaziosa anche perché occupa tutto il baglio e la cuccetta matrimoniale è stata collocata in orizzontale. A dimostrazione degli ampi spazi disponibili, basti citare il fatto che, sul lato di dritta, c’è posto per un divanetto lineare. A prua c’è la dinette trasformabile e anche questa è una soluzione ampia e confortevole. La carena e i due Volvo da 440 cavalli ciascuno con i piedi poppieri, mi hanno consentito di arrivare a una velocità massima di oltre 36 nodi. Per planare, invece, ne bastano una dozzina e i consumi sono contenuti. Ottima la manovrabilità, l’assetto e la visibilità.

ALESSANDRO LOTTICI HA PROGETTATO
IL FIM REGINA 440 OCCUPANDOSI DELLE LINEE ESTERNE
E DEL DISEGNO DELLA COPERTA.

Engine room
Due Volvo D6 da 440 cavalli è la motorizzazione più elevata tra quelle previste dal cantiere. Nonostante questo i consumi sono sempre contenuti. In crociera e anche alla massima velocità si naviga con poco più di 4 litri per miglio.

FIM, Fabbrica Italiana Motoscafi
Via Cortenuova, 23
I-24050 Cividate al Piano (BG)
T. +39 035 19964739
[email protected]
www.fimotoscafi.com

PROGETTO
Design aLOT (coperta), LDI Design (interni) e ufficio tecnico del cantiere

SCAFO
Lunghezza f.t. 13,60m • Lunghezza di omologazione 11,80m • Larghezza massima 4,00m • Peso a vuoto 12.000 kg • Serbatoio carburante 1.200 l • Serbatoio acqua 300 l

MOTORE
2xVolvo Penta D6-440 DPI • Potenza 324 kW (440 cv) • 6 cilindri in linea • Cilindrata 5,5 l • Regime di rotazione max 3700 giri/min • Rapporto di riduzione 1.69:1 • Peso a secco 790 kg

CERTIFICAZIONE CE
CAT B

PREZZO
610.000 € con 2 motori Volvo D6 380 cv (Gennaio 2024)

(FIM 440 Regina, barca di carattere – Barchemagazine.com – Gennaio 2024)