Vulkan ausculta e supporta, FAQ n.4 – Cos’è il COMFORT?

Il termine COMFORT, se non affiancato da un opportuno aggettivo, non ha nessuna accezione precisa, risulta generico

A bordo, come in qualunque altro ambiente abitativo dove l’essere umano pone al centro il suo benessere psicofisico, si predispone il raggiungimento di un certo COMFORT ambientale pianificabile, responsabilità del progettista, del cantiere, degli operatori, dei manutentori nelle fasi di ingegnerizzazione, realizzazione, gestione del COMFORT stesso.

Possiamo dire che un ambiente è confortevole quando viene sperimentata quella condizione di benessere percepito dai sensi di un individuo in relazione ai livelli di:

  • Temperatura/Umidità (benessere termo-igrometrico)
  • Luminosità (benessere luminoso)
  • Rumorosità e Vibrazioni (benessere vibro-acustico)

rilevabili in quello stesso ambiente.

E per complicare ancora di più le cose, alle variabili ambientali si sommano quelle soggettive.

Se dei primi due si occupano progettisti, ingegneri, architetti termotecnici ed illuminotecnici, fornendo agli ospiti strumenti per modificare le variabili ambientali in relazione alle proprie percezioni soggettive (impianti HVAC e di illuminazione), il criterio di valutazione del COMFORT vibro-acustico fa riferimento a dei livelli di rumore e vibrazione tollerabili, ovvero soglie massime di rumore ritenute accettabili perché non provochino disagio sull’utente. Il superamento di tali soglie porta alla perdita della condizione di benessere.

Poiché, per garantire il COMFORT a bordo, non esiste un prodotto magico capace da solo di eliminare il problema, è richiesta una profonda conoscenza dei fenomeni vibratori, uno studio approfondito delle condizioni di progetto, competenze e analisi complesse per costruire un sistema a bordo, combinazione di più componenti con caratteristiche specifiche (supporti, giunti elastici, giunti di linea d’asse, materiali specifici con altrettanto definite caratteristiche che costituiscono le strutture) che collaborano all’unisono, per il raggiungimento del risultato desiderato.

In relazione alla tematica vibro-acustica, uno yacht si può definire confortevole quando permette agli occupanti di godere di tutti i servizi offerti, senza rumori o vibrazioni sgradevoli che ne affliggano l’esperienza. Per alcuni armatori è fondamentale poter sperimentare tutte le dotazioni di un’imbarcazione super performante, veloce, magari rumorosa, per i più è essenziale vivere appieno l’esperienza del mare, godendosi la navigazione e usufruendo di tutte le aree relax, in cui è possibile sia pranzare in tranquillità riparandosi dal sole che divertirsi con i propri amici durante un aperitivo.

Photo © Jean-Marie LIOT / Dufour Yachts

Dunque, cos’è il rumore?
Il rumore è quella sensazione che l’orecchio trasmette al cervello e che è provocata da variazioni di pressione dell’aria sul timpano. Il rumore è la somma di più suoni “puri”. Ogni rumore è caratterizzato da una frequenza e da un’ampiezza. Maggiore è l’ampiezza e maggiore risulta l’intensità del rumore percepito. La frequenza invece dà luogo a rumori gravi o acuti. Questi ultimi sono i più disturbanti.

Il rumore si propaga nell’aria, ma anche nei diversi materiali, con velocità diversa.

La trasmissione del rumore avviene in genere secondo due distinti meccanismi di propagazione:

  • Trasmissione per via aerea, quando il rumore si propaga liberamente nell’aria senza incontrare ostacoli solidi;
  • Trasmissione per via strutturale, quando il rumore si propaga attraverso le strutture solide tramite vibrazione elastiche (in questo caso parliamo di vibrazioni)

Ma considerando che stiamo parlando di rumore in mezzo al mare, una domanda sorge spontanea: dove si origina?
Approfondiremo presto, in una delle prossime FAQ, origine e modalità di trasmissione del RUMORE e chi sono i professionisti che se ne prendono cura.

Se avete domande e volete approfondire temi specifici scrivete a [email protected]

Vulkan ausculta e supporta

– FAQ n.1 Che cos’è una barca ibrida?
– FAQ n.2 Uno yacht è sempre COMFORTevole?
– FAQ n.3 La gomma invecchia?
– FAQ n.4 Cos’è il COMFORT?
– FAQ n.5 Un Ibrido per tutti?

(Cos’è il COMFORT? – Barchemagazine.com – Aprile 2024)