Austin Parker 54 Fly, progetti

Le linee generali riprendono le peculiarità del lobster rivisto in chiave moderna da Fulvio De Simoni che ha progettato spazi e dettagli, unendo caratteristiche classiche a soluzioni innovative

Il layout prevede una zona notte composta da tre cabine e due bagni, oltre a quella destinata al marinaio (con bagno). Per il giorno, invece, a disposizione degli ospiti ci sono un ampio salone, una cucina separata e due zone living all’aperto (sul fly e nel pozzetto di poppa), con divani e sedute, tavolo e prendisole.

È una barca fatta per essere vissuta in comodità, con accessori e finiture di pregio, pensata dal cantiere sull’onda del successo riscontrato dall’Austin Parker 52 Open.

Le prestazioni previste, ottenute grazie a due MAN di 900 cavalli ciascuno, sono piuttosto alte: 30 nodi per l’andatura di crociera e 34 per la velocità massima; il cantiere garantisce consumi contenuti. Come su altri modelli della gamma, lo specchio di poppa è ad apertura idraulica e sotto c’è un hangar per il tender.

La scheda
Costruttore
Cantieri Navali Austin Parker Srl

Progetto Fulvio De Simoni e team Italprojects (yacht design) • Ufficio tecnico del cantiere

Scafo Lunghezza f.t. senza pulpito 16,50m • Larghezza 5,10m • Immersione 1,10m • Materiale di costruzione vetroresina • Peso a pieno carico 26.000 kg • Riserva carburante 2.650 l • Riserva acqua 545 l

Motori 2 MAN 8V 900 cv • Generatore Onan 11 kW

Certificazione CE
CAT A

(Austin Parker 54 Fly, progetti – Barchemagazine.com – Marzo 2011)