Alva Yachts, ecco il nuovo brand di eco yachts

Fondato recentemente da Mathias May e Holger Henn, il marchio tedesco ha presentato una gamma di catamarani sostenibili, yacht a vela e case galleggianti di lusso.

La mission di Alva Yachts è quella di contribuire alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica in tutto il mondo, grazie a tecnologie innovative nel settore nautico, ponendo la sostenibilità al centro dei suoi yacht, sia a motore che a vela. A questa prospettiva eco-friendly si aggiungono i vantaggi di una navigazione silenziosa e di un impressionante autonomia. Due i catamarani Ocean Eco sono attualmente in costruzione, mentre è in progetto un catamarano di 90 piedi.

La sostenibilità prima di tutto

Costruiti specificamente per la propulsione elettrica, gli yacht di Alva Yachts sono caratterizzati da linee audaci e moderne, come testimoniato dai modelli Ocean Eco 60 e Ocean Eco 90. Queste ultime non hanno solamente una funzione estetica, ma anche quella di massimizzare lo spazio disponibile per i pannelli solari.

alva yachts
Ocean Eco 60

Progettati esclusivamente per l’industria nautica, questi pannelli solari sono sagomati e completamente integrati nella struttura del tettuccio apribile. Al massimo della potenza, possono generare 20kW sull’Ocean Eco 60. Nel frattempo, il banco di batterie al litio da 300kWh dà alla barca un’autonomia ottimale di 110 miglia nautiche a sette nodi, o potenzialmente illimitata a 4-5 nodi. C’è l’opzione di un sistema ibrido con una cella a combustibile a idrogeno a zero emissioni di carbonio come range-extender, e anche un kite per sfruttare la potenza del vento.

alva yachts
Ocean Eco 90

Per quanto riguarda il mercato della vela performante, Alva Yachts propone il suo Ocean Sail 82. Esso vanta caratteristiche innovative come un impianto all’avanguardia, una propulsione ibrida e un banco batterie ad alta capacità che permette alla barca di generare energia totalmente rinnovabile.

alva yachts
Ocean Sail 82

Case galleggianti a impatto zero (o quasi)

Alva Yachts si rivolge anche al mercato delle case e delle ville galleggianti, mantenendo la sempre la propria filosofia green. “Il nostro obiettivo è quello di fornire soluzioni galleggianti”, spiega il co-fondatore e amministratore delegato Mathias May. “La stessa tecnologia e la stessa filosofia di design che creano yacht belli e a basso impatto ambientale possono portare cambiamenti anche nel settore delle houseboat e delle ville galleggianti. Crediamo che i tempi siano ormai maturi per compiere il prossimo passo verso la sostenibilità. Con la nostra attenzione al design di lusso e al comfort, stiamo guidando il lusso verso la sostenibilità”.

alva Yachts
Ocean Resort

L’avanzato design solare di Alva permetterà alle case galleggianti di rimanere fuori rete in remote zone soleggiate, quindi non è forse una sorpresa che il primo ordine provenga dalle Maldive. Ciononostante, May è consapevole del fatto che l’edilizia rimane un’attività ad alta intensità di risorse. Alva Yachts utilizza metallo riciclato di alta qualità, oltre a materiale isolante riciclato, e sta testando soluzioni che utilizzano il sughero e il lino per i lavori in composito. L’azienda si è anche impegnata a compensare il carbonio che non può ridurre o sostituire utilizzando elettricità verde e materiali sostenibili nella fase di produzione.

alva yachts

A chiudere il cerchio è un team di progettazione di alta qualità guidato da Holger Henn, responsabile non solo del look lussuoso delle barche e degli edifici Alva, ma anche degli interni. L’impiego di un ebanista tedesco che fornisce mobili per jet assicura una finitura precisa e leggera in qualsiasi materiale di alta gamma il cliente desideri.

(Alva Yachts, ecco il nuovo brand di eco yachts – Barchemagazine.com – Giugno 2020)