Alinghi, a vela con i foil sul TF35

Le regole sanitarie permettono ora di far partire il nuovo campionato della classe TF35 con scafi dotati di foil. Alinghi si prepara a “volare” sull’acqua

Alinghi regaterà in modalità “foiling” con il suo consueto schema “team ad alte prestazioni + regata + multiscafo + monotipo”, sui due circuiti scelti per la stagione 2021. Giovedì 29 aprile ci sarà una grande prova generale con tutti gli equipaggi riuniti per un allenamento ufficiale. Quindi da venerdì 30 a domenica 2 maggio, in occasione del primo evento ufficiale, nelle acque di Nyon, sul lago di Ginevra potranno essere disputate fino a sei regate ogni giorno. Sempre per quest’anno sono in programma altri quattro Gran Premi: le due classiche del Lago Lemano a giugno e due eventi a settembre a Scarlino in Italia.

Sette TF35 sono pronti a sfidarsi nel primo campionato di questa nuova classe di imbarcazioni. Questo primo fine settimana non saranno consentiti assembramenti di più di 15 persone, ma sarà comunque possibile ammirare da riva le evoluzioni dei TF35. Per gli spettatori in barca l’avviso è di prestare attenzione alle traiettorie, i TF35 cambiano spesso rotta per mantenere il volo quando la direzione del vento è irregolare.

Dopo un lungo periodo trascorso ad allenarsi e ad approfondire la conoscenza del TF35, Alinghi è finalmente passato in modalità regata con un focus sulla preparazione delle fasi di partenza e dei passaggi in boa.

Nils Frei, regolatore delle vele, alla domanda il team è pronto a regatare?, risponde “Per essere onesti, non lo sappiamo ancora al 100% perché non abbiamo mai avuto una pausa delle regate di un anno negli ultimi 30!! Ma abbiamo messo in fila giorni o meglio settimane intere di allenamento e non credo che abbiamo dimenticato proprio tutto. A causa della mancanza di pressione tipica delle situazioni in regata, forse saremo un po’ arrugginiti in quelle fasi più difficili da simulare in allenamento, come le partenze nelle regate di flotta o nelle fasi di contatto e nella comunicazione a bordo relativamente ai nostri avversari. Ma penso che gli automatismi torneranno presto.

Nicolas Charbonnier, tattico, afferma: “Puntiamo alla vetta della classifica di questo nuovo circuito, anche se il TF35 è senz’altro una barca da domare. Sappiamo inoltre che affronteremo sicuramente team nuovi e molto competitivi. Uno dei nostri punti di forza sarà la continuità del nostro team, rafforzato dall’arrivo di un giovane velista svizzero, Florian Trüb, che prende molto sul serio il suo ruolo di riserva e aiuta Yves con l’elettronica e l’analisi delle prestazioni. Ovviamente cercheremo anche di vincere il nostro 8° Bol d’Or, se le condizioni sanitarie lo consentiranno.

TF35 Alinghi
Dopo un’intera stagione sportiva non disputata nel 2020, il team si mostra felice di ritrovare l’adrenalina delle regate, nel più rigoroso rispetto delle misure sanitarie.

Nel 2021, Alinghi ha fissato anche l’obiettivo di difendere i suoi titoli ottenuti nel 2019 con le vittorie al campionato annuale GC32 e al campionato del Mondo di classe. La situazione sanitaria di inizio anno ha costretto gli organizzatori del GC32 Racing Tour a posticipare l’inizio degli eventi fino alla fine di giugno in Portogallo. Il circuito si concluderà così all’inizio di novembre in Spagna. Il campionato del Mondo dovrebbe svolgersi a metà settembre nel sud della Sardegna.

Per maggiori informazioni sulla stagione 2021 del TF35 Trophy si può visitare il sito https://www.alinghi.com/fr/news/1er-tf35-trophy-infos-pratiques
Il programma provvisorio 2021 è disponibile al link: https://www.alinghi.com/fr/calendrier

A bordo di ogni TF35 sarà istallato un sistema di tracciamento per consentire di seguire tutte le regate del TF35 Trophy in diretta o in replay sul sito Tractrac. La visualizzazione è possibile anche tramite l’app gratuita da scaricare e installare su iOS o Android nei rispettivi store.

(Alinghi, a vela con i foil sul TF35 – Barchemagazine.com – Aprile 2021)