Al Marina di Loano il Captain’s Day 2021 di ItalianYachtMasters

All’evento organizzato da ItalianYachtMasters, comandanti di superyacht e professionisti del settore si sono confrontati sul tema dell’Industria dello Yachting nel post Covid e sulle tendenze del prossimo decennio

Ha avuto luogo al Marina di Loano il Captain’s Day 2021, di ItalianYachtMasters, l’associazione che riunisce oltre 70 comandanti italiani di superyacht. 

In apertura ha preso la parola il Comandante Gino Battaglia, fondatore e Presidente di ItalianYachtMasters che, dopo i saluti di rito agli ospiti, ha invitato a intervenire Gianluca Mazza A.D. di Marina di Loano, il quale ha presentato agli ospiti la struttura e i responsabili delle aree che gestiscono l’operatività a mare e a terra.

Il Marina di Loano in breve
997 posti barca, 61 dei quali riservati ai superyacht da 24 a 80 metri, protetti da una diga di sopraflutto lunga 900 metri, larga 60 e alta oltre 15 dal livello del mare, 899 parcheggi e un’ospitalità con standard di accoglienza a 5 stelle sia per i diportisti con finger per barche fino a 16 metri e assistenza all’ormeggio h24 tutto l’anno, sia a terra con il centro congressi, una spiaggia di 16.000 metri quadrati, 6 ristoranti, un centro sub e la foresteria con 9 camere.

Successivamente è seguito l’intervento del Comandante Maurizio Capitani, vicepresidente dell’Associazione che, a beneficio degli ospiti, ha sottolineato quelli che sono i valori fondanti di ItaliayachtMasters ovvero il rispetto, l’onestà, la competenza, la professionalità, la serietà e il duro lavoro con l’obiettivo di promuovere a livello internazionale l’orgoglio e la tradizione della marineria italiana. Il Comandante Luca Triggiani, a sua volta, ha descritto le attività più importanti dell’associazione, senza sosta anche nel periodo di pandemia, proseguendo con la rappresentanza istituzionale, la formazione dei comandanti associati che hanno partecipato a corsi di aggiornamento professionale periodici in presenza e in DAD, e con le videoconferenze settimanali organizzate per condividere info e procedure sanitarie nei vari paesi dove i comandanti erano dislocati o in quarantena con i loro yacht.

Jonathan Beckett, Ceo Burgess, e Raphael Sauleau, Ceo Fraser Yachts hanno offerto una panoramica di alto profilo sullo stato dell’arte del settore dei superyacht. Il mercato presenta numeri e performance da record, dalla vendita del nuovo e dell’usato fino al charter e dei servizi, nonostante quelli che all’inizio della pandemia erano stati i timori degli effetti sul settore. Tra questi, spiccano il 54% di aumento tra il 2019 e il 2021 della vendita dell’usato e il 58% di aumento delle prenotazioni charter sempre tra il 2019 e il 2021, con il Mediterraneo che rappresenta il 49% del totale delle destinazioni del charter, mentre i Caraibi sono accreditati del 32% del traffico totale.

Erik Althaus, Ceo di Althaus Luxury Yachting, David Legrand, Fraser Yachts, e di Antoine Althaus hanno reso omaggio all’intuizione del suo fondatore e presidente Gino Battaglia che, supportato dal consiglio direttivo e dal consenso degli associati, ha consolidato nel tempo sempre di più la sostanza delle attività, l’immagine dell’associazione, la competenza e la professionalità dei suoi associati a livello globale. Le testimonianze degli ospiti internazionali hanno confermato che i comandanti italiani sono conosciuti, rispettati e apprezzati dagli armatori di tutto il mondo. Al termine dei lavori, tutti gli ospiti hanno partecipato a una sessione di incontri B2B, al lunch offerto da ItalianYachtMasters e attività di relazioni proseguite fino al pomeriggio inoltrato.

Captain’s Day 2021
Grande interesse per il convegno “L’industria dello Yachting nel post Covid e le tendenze per i prossimi 10 anni”. Oltre 110 gli ospiti presenti nel centro congressi di Marina di Loano, un pubblico eterogeneo quanto qualificato composto da comandanti di superyacht, broker e operatori del settore italiani e internazionali.
Nel pomeriggio della prima giornata i Comandanti di ItalianYachtMasters si sono riuniti per la prevista assemblea annuale. Il Comandante Gino Battaglia ha aperto l’assemblea e dato la parola al vicesindaco di Loano Gianluigi Bocchio e a Gianluca Mazza, A.D. di Marina di Loano per i saluti di rito. L’assemblea ha poi dato inizio ai lavori nel corso dei quali sono stati trattati i principali temi d’interesse del comparto, tra i quali quelli relativi alla rappresentanza istituzionale e dello sviluppo dell’Associazione. Particolare attenzione è stata data ai temi della formazione dei giovani e al loro inserimento nel mondo del lavoro, alla sostenibilità e al rispetto del mare che impegnano l’associazione in prima linea.
Nel corso dell’assemblea i Comandanti hanno ricordato con un minuto di silenzio il collega Fabio Boccardi, prematuramente scomparso all’età di 45 anni e stabilito di contribuire all’educazione scolastica del figlio. Il fondatore e presidente di IYM comandante Gino Battaglia ha annunciato la sua decisione di non ripresentarsi alle prossime elezioni del nuovo consiglio direttivo previsto nel mese di dicembre, ma di rimanere comunque sempre al servizio dell’associazione. L’assemblea lo ha quindi proposto e poi acclamato come Presidente Onorario.
Prima della fine dei lavori Marina di Loano ha invitato i partecipanti all’assemblea a partecipare a un sondaggio per condividere quelle che sono le caratteristiche e i servizi che non possono mancare in un moderno porto turistico. La giornata si è conclusa nella sede dello Yacht Club Marina di Loano dove i comandanti di ItalianYachtMasters sono stati ospiti per una cena conviviale con attività di intrattenimento offerta da Marina di Loano.

(Al Marina di Loano il Captain’s Day 2021 di ItalianYachtMasters – Barchemagazine.com – Novembre 2021)