Zodiac Open 7, la forza della versatilità Zodiac Open 7, la forza della versatilità
Il nuovo Zodiac Open 7 mette  in mostra una carena carena veloce, ma capace di affrontare un mare formato. I 3,4 litri di cilindrata... Zodiac Open 7, la forza della versatilità

Il nuovo Zodiac Open 7 mette  in mostra una carena carena veloce, ma capace di affrontare un mare formato. I 3,4 litri di cilindrata del nuovo V6 di Mercury offrono tanta spinta, senza penalizzare i consumi

by Niccolò Volpati, foto Andrea Muscatello

La carena è a V profonda, non c’è dubbio. Misura, infatti, 24° di deadrise. E a poppa c’è un 200 cv, molto particolare. Si tratta del nuovo V6 di Mercury. Di particolare ha la cilindrata, ben 3,4 litri che promettono tanta spinta. Però siamo sul lago e quindi l’onda, come spesso accade, è del tutto assente.

Chi muove un po’ le acque sono i tanti gommoni e le barche che sfrecciano durante il meeting Mercury. Non sono in grado di provocare uno tsunami, ma almeno producono scie che ci consentono di saggiare le doti di questa carena. Il comportamento è un buon equilibrio tra la capacità di fendere l’onda e le performance in velocità.

ZODIAC OPEN 7

Open 7 di Zodiac Nautic è un battello veloce e sportivo. Merito delle linee d’acqua e del peso contenuto, ma anche del fuoribordo. I 3,4 litri si sentono e fanno la differenza. Ce ne accorgiamo in accelerazione, visto che bastano quattro secondi per planare e venti per arrivare alla massima velocità.

La miglior prestazione che abbiamo registrato, a 5.800 giri, è stata di 43,2 nodi. E non è poco dato che 200 cavalli non è nemmeno la massima potenza applicabile. Lo specchio di poppa, infatti, regge un propulsore di 250 cv. Ma le doti significative di questo motore non sono solo le prestazioni o meglio, sono le prestazioni in rapporto ai consumi.

Il consumo litri/ora è molto contenuto. Per esempio a 20 nodi bastano 20 litri, a 25 ne servono 26,8 e a 30 si arriva a 33,6 litri/ora. Tutti valori molto bassi. Ovviamente si alzano quando si vuole tirar fuori tutta la potenza dei 200 cv. Alla massima velocità, infatti, il consumo rimane sotto i 70 litri/ora.

ZODIAC OPEN 7

Se poi prestiamo attenzione al flussometro quando indica le miglia percorse con un litro di benzina, i dati sono ancor più rilevanti. Dal minimo di planata, che si raggiunge a poco più di 15 nodi, fino a 35 nodi di velocità, i litri/miglio sono sempre 1,1. Oltre i 35 nodi, i consumi salgono comunque di poco, visto che si arriva a 1,4 e 1,6 litri/miglio per navigare rispettivamente a 38 e 43 nodi di velocità.

Buono il motore, ma buona anche la carena dello Zodiac Open 7, altrimenti non si sarebbe ottenuto un risultato del genere, ma quello che mi è piaciuto di Open 7non si trova solo sotto la linea di galleggiamento. La coperta non è appesantita da ingombranti sovrastrutture. L’allestimento è assai versatile, si può passare da una versione molto sgombra, particolarmente adatta per le attività sportive, subacquee o di pesca, fino a quelle più crocieristiche con ampio prendisole a prua. 

Mi sono piaciuti i tientibene perché sono dove servono, ma non ingombranti. Non sono i classici in acciaio inox, questi sono di colore nero e si trovano a poppavia del divanetto lineare del pozzetto e fanno da cornice alla cuscineria di prua. Quello vicino al divanetto del pozzetto è una sorta di mini rollbar che ha una doppia funzione.

Serve per aggrapparsi quando si deve accedere al motore o all’estrema poppa, ma è utile anche per antenne e luci di navigazione. Il tientibene di prua, invece, consente di rimanere ben ancorati durante la navigazione, anche quando il mare è agitato. Il vantaggio è quindi che si guadagnano delle sedute sicure, nel caso di passeggeri numerosi.

Per la categoria di omologazione C, infatti, la portata dello Zodiac Open 7 è di 16 persone ed è ovvio che non possono stare tutte intorno alla consolle o sul divanetto di poppa. La categoria con portata di 16 passeggeri è ideale per chi usa il gommone per le attività subacquee. Chi non ha l’esigenza di trasportare così tanti passeggeri, può optare per la categoria B di omologazione con una portata massima di sette persone.

Ottima anche la soluzione del gavone della consolle. È molto pratico il portello che si apre a sollevamento grazie a dei pistoni idraulici. In questo modo si accede a tutto lo spazio disponibile e stivare borse o materiale vario è davvero facile.

ZODIAC OPEN 7
Scafo:
Lunghezza fuori tutto 6,95m • larghezza massima 2,54m • lunghezza interna 5,71m • larghezza interna 1,39m • diametro tubolari 0,57m • 5 compartimenti serbatoio carburante 200 • dislocamento a secco 910 kg • potenza massima applicabile 250 cv
Motore: Mercury V6 FourStroke • potenza 149 kW (200 cv) • ciclo operativo 4 tempi • 6 cilindri a V 64° 24 valvole DOHC • cilindrata 3,4 l • alesaggio per corsa 65mm x75mm •  rapporto al piede 1.85:1 •  regime di rotazione massimo 5.800 giri/minuto •  peso 215 kg.
Certificazione CE: cat. C per 16 persone – Cat B per 7 persone
Prezzo: 32.630 € + IVA versione standard

Z NAUTIC GROUP
20, rue Troyon
F-92310 Sèvres – FRANCE
www.zodiac-nautic.com

Italian Dealer
PT Marine Srl
Viale Lombardia 10
I – 23801 Merate (LC)
T: +39 039 9906749
M: +39 3485801901

(ZODIAC OPEN 7 dicembre 2018)

  • ZODIAC OPEN 7 _ANMU1286
  • ZODIAC OPEN 7 _ANMU1278
  • ZODIAC OPEN 7
  • ZODIAC OPEN 7 _ANMU1297