Come è andata la seconda edizione del Versilia Yachting Rendez-vous 2018? Il boat show di alta gamma organizzato da Fiera Milano e voluto da... Versilia Yachting Rendez-vous 2018, la formula funziona

Come è andata la seconda edizione del Versilia Yachting Rendez-vous 2018? Il boat show di alta gamma organizzato da Fiera Milano e voluto da Nautica Italiana ha messo in mostra buoni numeri con 170 espositori e 70 yacht in acqua ma, soprattutto, ha dimostrato di essere una formula che comincia a funzionare…

«Lo abbiamo sempre ripetuto, quella passata è stata l’edizione delle prove generali, l’anno zero. Questo è invece  l’anno della verità”.  Così ci aveva detto poche settimane prima dell’apertura del  Versilia Yachting Rendez-vous  l’Exhibition Manager di Fiera MilanoPaolo Borgio.

Inutile dire, quindi, che l’aspettativa per vedere come sarebbero andate le cose era molto alta. Oggi, un giorno dopo la quattro giorni viareggina è forse ancora troppo presto per sbilanciarsi in analisi approfondite. Di certo, però, a caldo alcuni elementi importanti sono emersi.

Da un lato lungo le banchine di Viareggio si sono visti molti armatori realmente interessati, questo era uno dei primi obiettivi degli organizzatori e sembrerebbe essere stato centrato. Non una fiera “aspirazionale” animata dalla curiosità di visitatori venuti a scoprire come sono fatti i grandi yacht; e neanche un boatshow solo per operatori, per addetti ai lavori. Ma una fiera centrata sulla figura dell’armatore.

Dall’altro canto vincente si è rivelata anche quest’anno la scelta di mettere in mostra da vicino il lavoro degli artigiani e dei cantieri del primo distretto nautico al mondo nella realizzazione di grandi yacht. Potersi infilare nei loro laboratori e sbirciare, e allo stesso modo potersi “intrufolare” all’interno dei grandi cantieri di superyacht che da sempre lì, a Viareggio hanno la loro  sede, è un’esperienza rara. Un bel modo per affascinare e avvicinare alla grande nautica nuovi armatori, o per nutrire la passione di chi in barca ci va da sempre.

Il servizio video è a cura della redazione di Barche, parole di Niccolò Volpati, immagini di Andrea Muscatello.