Venice Hospitality Challenge 2019, vince Way of Life Venice Hospitality Challenge 2019, vince Way of Life
Quattordici maxi a vela, gemellati con altrettanti grandi hotel della città, hanno dato spettacolo al centro di Venezia alla Venice Hospitality Challenge 2019. Vittoria... Venice Hospitality Challenge 2019, vince Way of Life

Quattordici maxi a vela, gemellati con altrettanti grandi hotel della città, hanno dato spettacolo al centro di Venezia alla Venice Hospitality Challenge 2019. Vittoria per Way of Life che bissa il successo alla Barcolana. 

photo Matteo Bertolin

La formula della regata veneziana è ormai collaudata e ha dimostrato di essere vincente: gloriosi Maxi della storia della vela, condotti da famosi skipper, sono abbinati con grandi hotel della città. Quest’anno erano: Hilton Molino Stucky, Hotel Danieli, Belmond Hotel Cipriani, SINA Centurion Palace, Palazzina, The Gritti Palace, Ca’ Sagredo Hotel, Hotel Excelsior Venice Lido Resort, The St. Regis, JW Marriott Venice & Resort Spa insieme a Bauer Palazzo, San Clemente Palace Kempinski, Relais & Châteaux Hotel Londra Palace, con in più la partecipazione della famiglia Alajmo, rappresentante dell’eccellenza della cucina italiana.

Venice Hospitality Challenge 2019 vv

Ad imporsi è stato l’equipaggio guidato da Gaspar  Vincec, gemellato con The Gritti Palace che ha  conquistato il primo posto sia nella classifica overall che in quella della Classe1. Secondo al traguardo in tempo reale, dopo un’ora di regata, Golfo di Trieste – Hilton Molino Stucky, con il suo equipaggio femminile guidato da Francesca Clapcich e terzo Idrusa – Palazzina Grassi, con al timone il campione olimpico Paolo Montefusco.

La Venice Hospitality Challenge ha  visto anche quest’anno la partnership tra Venice Yacht Club, promotore della regata, e One Ocean Foundation, il progetto internazionale nato a marzo 2018 da un’idea dello Yacht Club Costa Smeralda per la protezione dei mari e per la diffusione di una maggiore consapevolezza degli urgenti problemi inerenti all’ecosistema marino. A questa edizione, l’impegno di OOF è stato condiviso anche dagli hotel veneziani partecipanti alla regata che hanno offerto il loro contributo firmando e promuovendo la Charta Smeralda, informando i loro ospiti  e impegnandosi ad attuare le migliori pratiche nella gestione del settore alberghiero.

Venice Hospitality Challenge 2019 – Classifica Classe 1
1 Way of Life – The Gritti Palace – Gasper Vincec
2 Gulf of Trieste – Hilton Molino Stucky – Francesca Clapcich
3 Portopiccolo Tempus Fugit – The St. Regis Venice – Mitja Kosmina

Venice Hospitality Challenge 2019 – Classifica Classe 2
1 Idrusa – Palazzina Grassi – Paolo Montefusco
2 Anywave – Belmond Hotel Cipriani – Alberto Leghissa
3 Ancilla Domini – Hotel Excelsior – Stefano Cherin