Un mondo che piace Un mondo che piace
Mono o multiscafo, custom o di serie. Le novità nel mondo della vela non mancano, così come il made in Italy tra cantieri, progettisti... Un mondo che piace

Mono o multiscafo, custom o di serie. Le novità nel mondo della vela non mancano, così come il made in Italy tra cantieri, progettisti e armatori

LA VELA È VIVA E LOTTA INSIEME A NOI. I segnali di ripresa ci sono e lo si vede dalle molte novità che sono state presentate durante i saloni autunnali. Continua e si consolida la tendenza a realizzare catamarani. I multiscafi non sono più solo delle barche fatte dai cantieri francesi per navigatori francesi. Ai marchi storici, infatti, si sono affiancati anche il cantiere siciliano Set Marine, che presenta una novità per il secondo anno consecutivo, e Comet che invece è al suo primo catamarano. Per quanto riguarda i monoscafi, le novità riguardano barche a vela di tutte le taglie e dimensioni, dai 9 metri fino ai 24. Più si sale e più sono custom, ma la possibilità di personalizzare interni e coperta è sempre più presente anche sulle barche piccole e prodotte in serie.

 

A world we like

Monohull or multihull, custom made or mass produced. There is no shortage of novelties in the sailing world, nor among the shipyards, designers and boat owners Made in Italy

SAILING IS ALIVE AND KICKING. The numerous new products presented at the Autumn boat shows are a clear sign of recovery. The catamaran strong trend continues. The multihulls are no longer just being built by French yards for French sailors. Historic brands are joined by new names, such as Set Marine, the Sicilian boatyard which has presented a new product for the second consecutive year, and Comet, which has created its very first catamaran. As for the monohulls, novelties come from sailing boats of all different sizes, from 9 to 24 meters. The bigger the size, the more customisable they get; however, the options to personalise above and below deck are increasing on small and on mass production boats.

 

Fountaine Pajot

Si chiama Ipanema 58 il nuovo catamarano del cantiere francese. La taglia è notevole perché misura 17 metri per due, visto che si tratta di un multiscafo. Esistono tre versioni di layout per gli interni: charter con 6 cabine e 6 bagni, armatore “moderato” con una grande armatoriale, 4 cabine doppie e 4 bagni e, infine, il layout che potremmo definire “super armatoriale” con una cabina gigantesca che occupa tre quarti dello scafo di dritta e altre 3 cabine.

The new catamaran of the French yard is named Ipanema 58. Being a multihull it has the remarkable size of 17 meters times two. There are three different interior layouts: the charter one with 6 cabins and 6 bathrooms; the one for a “moderate” owner with a large owner suite, 4 double cabins and 4 bathrooms and lastly the “Super owner” with a huge  owner suite which takes up three quarters of the starboard hull plus three other cabins.

www.fountaine-pajot.com

Comar

Ha iniziato quest’anno, ma lo fa con decisione. Ai saloni autunnali il cantiere di Fiumicino ha mostrato il Comet Cat 37. Disegnato da Marc Lombard, lo scafo è stato studiato per garantire performance elevate anche con poca aria, una caratteristica rara tra i multiscafi da crociera. Il 37 non rimarrà solo a lungo. Comar, infatti, ha deciso che Comet Cat sarà una vera e propria gamma. Sono in arrivo il 50 e il 62.

It only started this year,  but it has done so decisively. At this Autumn boat shows the yard of Fiumicino displayed the Comet Cat 37. Designed by Marc Lombard, the hull has been built to guarantee high performances even with low wind, which is an uncommon detail among the cruising multi hulls. The 37 will not remain alone for long. Indeed Comar has decided that Comet Cat will be a real range. The 50 and the 62 are coming.

www.comaryacht.com

Set Marine

Dopo il maxi presentato lo scorso anno, il cantiere siciliano ha realizzato il 435. Linea d’acqua sottile, dislocamento leggero e tanta tela per garantire le prestazioni da crociera veloce con il comfort e l’abitabilità interna ed esterna di un multiscafo. Scafo, coperta e interior design sono stati disegnati da Toni Punzio e Ilenia Indaco. I materiali di costruzione sono resine poliestere e vinilestere con rinforzi in carbonio. La tecnica è quella dell’infusione.

After having presented the maxi last year, the Sicilian yard has launched the 435. It has a fine waterline, a light displacement and large sail to guarantee fast cruising performances alongside a multihull comfort and living area both for interior and exterior. Hull, deck and interior design have been designed by Toni Punzio and Ilenia Indaco. It is made of polyester and vinyl ester resins with carbon reinforcements by infusion.

www.setmarine.it

Jeanneau

La novità per la prossima stagione del cantiere francese è il Jeanneau 54. La filosofia è simile a quella del 64 presentato lo scorso anno, ovvero, massimo sfruttamento di ogni centimetro a disposizione per aumentare il comfort in crociera. Nonostante lo scafo misuri 16 metri, ha un pozzetto davvero grande e un’area prendisole con i lettini integrati nella coperta a prua. I layout degli interni sono quattro, da due a cinque cabine.

The next season novelty of the French yard is the Jeanneau 54. The concept is similar to the 64 one which was launched last year and consists of maximum use of the available space to increase comfort at cruising. Despite being 16 meters long, it has a large cockpit and a sunbathing area with moulded sunbeds on the deck at bow. There are four interior layouts available, from two up to five cabins.

www.jeanneau.com

Michael Schmidt Yachtbau

Il costruttore è tedesco, ma il Brenta 80, il monoscafo che ha catturato l’attenzione di molti a Cannes e a Genova, è anche un po’ italiano. Il design e il concept generale, infatti, sono opera di Lorenzo Argento di Luca Brenta Design, mentre gli interni sono stati disegnati da David Chipperfield. è uno scafo di quasi 24 metri di lunghezza, realizzato in carbonio, epossidica, E-Glass e anima in Corecell e Divincell per l’opera morta.

The shipyard is German, but the Brenta 80, the monohull which caught the eye of many in Cannes and Genoa, is a bit Italian too. In fact the design and the general concept have been designed by Lorenzo Argento of Luca Brenta Design, whilst David Chipperfield was responsible for the interior. It’s a hull of about 24 meters long, made of carbon, epoxy resin, E-glass and Corecell and Divincell for the topside.

www.msyachtbau.com

Advanced

Lo scorso anno abbiamo toccato con mano il 44. Quest’anno è il turno dell’A80. Il progetto è stato curato dallo studio Reichel Pugh, mentre gli interni, anche questa volta, sono stati realizzati da Mario Pedol e Massimo Gini di Nauta. Per soli 2 centimetri è ancora un’imbarcazione da diporto e non una nave e, come il suo predecessore, ha un baglio massimo molto pronunciato e molto arretrato.

Last year we tested the 44. Now it is the turn of the A80. The project has been designed by Reichel Pugh, whilst Mario Pedol and Massimo Gini of Nauta were responsible for the interiors yet again. For only 2 centimeters it can be certified as a pleasure boat instead of a ship, like the previous model.  It has a backward yet prominent max beam.

www.advancedyacht.it

Se.Ri.Gi

Le linee sono semplici ed eleganti allo stesso tempo. Merito di Javier Soto Acebal che ha disegnato il Solaris 50, uno scafo di 15,40 metri di lunghezza per 4,55 metri di larghezza. La superficie velica è di 160 mq e il dislocamento di 14 tonnellate con il 35% del peso nel bulbo. Queste caratteristiche lo configurano come un cruiser racer con un design raffinato e senza tempo, destinato quindi a farsi apprezzare a lungo senza passare di moda.

The line is simple yet sleek. It is down to Javier Soto Acebal who has designed the Solaris 50, a hull of 15.40 meters long and 4.55 wide. The sailing surface is of 160 sqm and the displacement of 14 tons of which 35% stays in the bulb. These characteristics can classify it as a timeless and refined design cruiser racer able to be appreciated for a long time without going out of fashion.

www.solarisyachts.com

Vismara

V 50 Pret-à-porter ha il tipico DNA Vismara. Qualità dei materiali, elevata tecnologia costruttiva, customizzazione al di là di ogni immaginazione. Si possono scegliere gli interni a due o tre cabine, con letti piccoli o grandi, la coperta pezzo per pezzo e perfino i materiali. La filosofia è sempre quella dell’easy sailing e della semplicità di conduzione per consentire all’armatore di godersi il vento senza troppi problemi.

V 50 Pret-à-porter has the typical Vismara DNA which means quality of the building materials, high technology and customization beyond our wildest imaginations. You can choose the interior layout with two or three cabins, small or large berths, how and with what materials to build the deck. The concept is the one of easy sailing, allowing the owner to enjoy the wind without much trouble.

www.vismaramarine.it

Wauquiez

Dopo il Centurion 57, il cantiere francese ha presentato il nuovo Pilot Saloon 48. La caratteristica di Wauquiez, a cui questo modello non fa eccezione, è quella di materiali e tecniche di costruzione di grande qualità. L’armatore può scegliere tra tre differenti pescaggi, da 1,80 fino a 3,10 metri. I layout per gli interni sono due, entrambi con tre cabine e due bagni. Quello che cambia è l’ubicazione della cabina armatoriale che può essere collocata a prua o a poppa.

After the Centurion 57, the French yard presented the new Pilot Saloon 48. All Wauquiez models, including this one, are characterized by the exceptional quality of the construction techniques and materials. The owner can choose between three drafts, from 1.80 up to 3.10 meters. Below deck the choice is between two different layouts both with three cabins and two bathrooms. The difference is the position of the master cabin, which may be located forwards or backwards.

www.wauquiez.com

Dufour

L’ultimo nato è il 460 Grand Large progettato da Umberto Felci. Questo scafo di oltre 14 metri di lunghezza è la dimostrazione che anche una barca prodotta in serie può presentare soluzioni molto innovative. La cucina, per esempio, è ubicata a poppavia della base d’albero e collocata per il baglio. Il risultato è molto funzionale. Il dislocamento è contenuto e i metri quadri di tela non sono pochi. Il risultato è dato delle performance sottovela più che soddisfacenti.

The 460 Grand Large is the latest addition designed by Umberto Felci. This hull, of more than 14 meters long,  is proof that even mass production boats can feature innovative solutions. For instance, the galley is positioned forward aft of the mast. The result is very functional. The displacement is contained and the sail area is significant. The under sail performance is more than satisfactory.

www.dufour-yachts.com

Cantieri del Pardo

La novità si chiama Grand Soleil 46, ma non scordate la sigla: LC. è l’acronimo di Long Cruise. Si tratta perciò di una barca da crociera senza compromessi, fatta per farti passare la voglia di scendere a terra. Lo si nota, per esempio, dal rollbar sul quale scorre la scotta randa lasciando un pozzetto ampio e sgombro e dalla grande dinette con cucina all’interno. La carena è opera di Marco Lostuzzi, mentre le linee interne ed esterne sono di Nauta Yachts.

The big novelty is the Grand Soleil 46, and don’t forget to add “LC”. It stands for Long Cruise. It is a pure cruising boat, made to keep on sailing and losing the habit of setting foot ashore. For instance this is obvious when you look at the roll bar on which the main sheet runs, leaving a spacious and uncluttered cockpit, and the large dinette and interior galley. The hull is designed by Marco Lostuzzi, whilst the interior and exterior lines are by Nauta Yachts.

www.grandsoleil.net

Maxi Yachts

Dalla banchina dei saloni nautici di Cannes e Genova il Maxi 1200 mostrava la poppa. Aperta e con spigolo, assomiglia molto a quelle francesi di RM. Il cantiere è invece svedese, come il progettista: Pelle Peterson. Il tentativo è quello di coniugare le performance sottovela con la semplicità di conduzione. Come da tradizione “nordica”, si tratta anche di una barca sicura per navigare in qualsiasi condizione di mare.

The aft of the M1200 was visible from the pier at Cannes and Genoa Boat Shows. Open and with a chine, it looks a lot like the French RM. Instead it comes from a Swedish yard, and its designer is Swedish too: Pelle Peterson. The idea is to combine under sail performance and easy handling. True to “Nordic” traditions, it is ideal in all sailing conditions.

www.maxiyachts.com

Impression

Elan procede nel rinnovamento della gamma e Impression 40 è l’evoluzione del 394. Il progetto è sempre di Humphreys Yacht Design che, in collaborazione con l’ufficio tecnico del cantiere, ha innovato coperta e interni. La poppa ha lo specchio basculante per consentire di navigare in sicurezza con un pozzetto chiuso e, al tempo stesso, di godere di un facile accesso al mare quando si è in rada. Notevole anche la luminosità degli interni.

Elan keeps renewing its range and the Impression 40 is the evolution of the 394. Once again, the project is by Humphreys Yacht Design which, together with the technical department of the yard, has innovated the interiors and the deck. The tilting transom allows you to sail safely with a closed cockpit and, at the same time, to have easy access to the sea when you are at anchor. The interior is incredibly bright.

www.impressionyachts.com

Hanse

Il 315 è un natante con un’ottima abitabilità interna e degli spazi in coperta ben sfruttati. è un entry level dal prezzo molto interessante progettato dallo studio Judel/Vrolijk. Nonostante la lunghezza sia solo di 9,62 metri, è possibile personalizzarlo. Si può scegliere, per esempio, se avere il timone a ruota o a barra. Inoltre, dispone di una poppa basculante, scelta non comune su imbarcazioni di questa taglia.

The 315 has great interior living space and makes the best use of space above deck. It is an entry level with an interesting standard price designed by the Judel/Vrolijk studio. Despite being only 9.62 meters long it’s customizable . For example, it offers the choice between a tiller bar and a wheel. It also features a tilting transom, an unusual choice on a boat this size.

www.hanseyachts.com

Delphia

Il 29 ha un prezzo davvero abbordabile: 31 mila Euro “chiavi in mano”. Il segnale è importante perché significa che c’è ancora chi si affaccia al mondo della vela per la prima volta. Gli interni offrono due cabine, una a prua e una a poppa, comode e abitabili. Ottima la soluzione del musone di prua che ha un’appendice in acciaio che permette di usare l’ancora senza infastidire il rolla fiocco. Oltre alle panche del pozzetto, agli angoli della battagliola a poppa sono state ricavate altre due sedute. C’è il timone a barra, ma chi lo desidera può optare per quello a ruota.

The 29 has a really affordable “turnkey” price: Ä31,000. This is a positive sign, because it means that there are still people interested in joining the sailing world for the first time. The interior layout has two comfortable cabins, one at bow and the other at stern. The bow anchor roller, with an extension which allows you to use the anchor without getting in the way of the jib roller, is a great solution. Apart from the seats in the cockpit, two more seats have been added abaft at the corners of the handrail. It features a tiller bar, but a wheel is also an option.

http://en.delphiayachts.eu

(Novembre 2015)