Seatec Compotec a Marina di Carrara, ecco il programma Seatec Compotec a Marina di Carrara, ecco il programma
Molti i temi che verranno affrontati, il 3 e il 4 Aprile, al prossimo Seatec la mostra della tecnologia, della componentistica, del design e della subfornitura... Seatec Compotec a Marina di Carrara, ecco il programma

Molti i temi che verranno affrontati, il 3 e il 4 Aprile, al prossimo Seatec la mostra della tecnologia, della componentistica, del design e della subfornitura applicate alla nautica da diporto. In parallelo si svolgerà anche Compotec, evento dedicato all’industria dei materiali compositi e alle loro applicazioni. 

Organizzate da IMM CarraraFiere Seatec e Compotec operano nell’ambito della filiera nautica e dei materiali compositi come fornitori di conoscenza, luoghi dell’incontro professionale tra domanda e offerta per i professionisti dei rispettivi settori e propongono una ricca convegnistica che affronta temi relativi alle nuove dinamiche del mercato della nautica e dei compositi.

Tra gli eventi ci saranno  il convegno Nuove frontiere per la riduzione delle emissioni, l’ingegnere Enrico Ursomando, responsabile di Rina Academy, esaminerà tutte le soluzioni attualmente allo studio per abbattere le emissioni dei grandi motori: batterie, lavaggio fumi, combustibili alternativi, GNL (gas naturale liquefatto), motori a celle a combustibili, mentre Fincantieri presenterà lo studio compiuto insieme a Cetena per una nave a emissioni totalmente zero, un progetto che verrà sviluppato nei prossimi anni.

A cura dell’ingegnere Maurizio Archetti, di Ecospray verrà esaminato in dettaglio il problema della limitazione e controllo delle emissioni dei grandi motori marini con soluzioni proposte dalla stessa Ecospray e soluzioni applicate dal cantiere Tankoa a cura dell’architetto Andrea Parodi, e nello yachting di produzione a cura degli ingegneri Michelangelo Casadei del Ferretti Group, Paolo Bertetti, di Sanlorenzo, Giorgio Gallo del Rina e Stefano Pagani di Ucina.

seatec

 

Il tema della filiera logistico/portuale con il ruolo della portualità nel Tirreno centro-settentrionale per l’economia italiana ed europea e l’analisi delle specializzazioni dei porti del medio e alto Tirreno aprirà la convegnistica delle edizioni 2019 di Seatec e Compotec, ma si affronteranno anche quelli dellanalisi dell’economia circolare e del relativo riciclo dei materiali, strettamente connesso allo smaltimento delle imbarcazioni non più usabili.

Nel quadro dell’analisi del sistema portuale turistico verrà analizzato il problema della burocrazia che frena l’evoluzione dei marina nel corso di un convegno a cui parteciperà anche l’assessore al Demanio e al Turismo della regione Toscana Stefano Ciuoffo.

Per l’edizione 2019 di Seatec e Compotec è stata anche riconfermata l’attività di Seatec-Compotec Academy un’offerta formativa rivolta anche ai professionisti che necessitino di CFP, Crediti Formativi Professionali per ottemperare alle richieste dei rispettivi ordini professionali, sia Ingegneri, che Architetti.