Rollio addio (anche per le piccole)? Ecco come funziona Seakeeper 2 Rollio addio (anche per le piccole)? Ecco come funziona Seakeeper 2
Seakeeper 2 è l’ultimo modello della casa americana, uno stabilizzatore giroscopico più piccolo del 20% della versione precedente, pesa solo 188 kg. È stato... Rollio addio (anche per le piccole)? Ecco come funziona Seakeeper 2

Seakeeper 2 è l’ultimo modello della casa americana, uno stabilizzatore giroscopico più piccolo del 20% della versione precedente, pesa solo 188 kg. È stato progettato per scafi da 8 a 10 metri di lunghezza ed è facile da installare a bordo, anche se la barca non è nuova

di Niccolò Volpati

La loro efficacia non si mette in discussione. La prima volta che mi è capitato di provare uno stabilizzatore giroscopico Seakeeper era diversi anni fa, fuori dal porto di Savona. Con la barca ferma, prendevamo le onde di scia delle navi che entravano. Ti aspettavi di oscillare come un pendolo e invece rimanevi bello piantato sull’acqua.

Da quando hanno fatto la loro comparsa, gli stabilizzatori sono diventati i “mai più senza” della nautica da diporto. Ai saloni autunnali Seakeeper presenta il suo ultimo modello, il più piccolo della gamma: Seakeeper 2. E’ possibile provarlo, basta passare dallo stand Seakeeper e mettersi d’accordo. Vi consiglio di farlo, così potrete toccare con mano l’efficacia antirollio di questo giroscopio. A me lo hanno fatto testare a bordo di un White Shark 245, fisherman di 7.5 metri di lunghezza.

Seakeeper 2 x

Era alimentato con due batterie dedicate. Il bello di questo piccolino, infatti, è che consuma pure poco e quindi non è necessario un generatore per farlo funzionare. Mi aspettavo la solita stabilizzazione, ma, francamente, questo modello mi ha sorpreso forse perfino di più di quanto non mi era successo la prima volta con i modelli per imbarcazioni grandi.

Eravamo fuori dal porto di Cannes durante il salone nautico e quindi con il consueto traffico di imbarcazioni piccole, medie e grandi che entravano e uscivano. Ci siamo messi in folle e in pochi istanti sono iniziate ad arrivare le onde. Seakeeper 2 girava già a 9.000 giri/minuto e quindi era pronto per entrare in funzione.

Seakeeper 2 w

Appena è arrivata un’onda sulla fiancata di dritta, la barca ha iniziato a rollare. Rollava così tanto che sembrava una barca a vela con la falchetta in acqua.Ci siamo dovuti aggrappare al primo tientibene per evitare di cadere. Ma poi abbiamo premuto il tasto per attivare lo stabilizzatore, la barca si è piantata sull’acqua. Piantata è il termine giusto.

La sensazione è stata come se ci fosse un gigante aggrappato alla battagliola di sinistra che non permetteva più allo scafo di oscillare. Incredibile! In un istante siamo passati da una condizione in cui avrebbe sofferto il mal di mare anche un navigatore esperto, a una in cui veniva voglia di stendersi a prua per prendere il sole.

Seakeeper 2 f

Piccolo, leggero perché pesa solo 188 kg, alimentato a 12 V, facile da installare anche se la barca non è nuova. Seakeeper 2 promette di trovare molti estimatori tra gli armatori delle barche da 8 a 10 metri. Se passate dal salone nautico di Genova, prendetevi mezz’ora di tempo per testare Seakeeper 2, così anche voi entrerete a far parte del club dei “mai più senza”.