Sanlorenzo SX88, cos’é? Lo racconta Massimo Perotti Sanlorenzo SX88, cos’é? Lo racconta Massimo Perotti
Massimo Perotti presenta una nuova tipologia di barca. L’SX88 rappresenta una felice sintesi tra il classico motoryacht con fly- bridge e un Explorer, firmato... Sanlorenzo SX88, cos’é? Lo racconta Massimo Perotti

Massimo Perotti presenta una nuova tipologia di barca. L’SX88 rappresenta una felice sintesi tra il classico motoryacht con flybridge e un Explorer, firmato per le linee esterne da Officina Italiana Design di Mauro Micheli e Sergio Beretta e per gli interni da Piero Lissoni

di Francesco Michienzi, foto di Andrea Muscatello e ©Guillaume Plisson

Massimo Perotti

Massimo Perotti

Massimo Perotti, presidente ed amministratore delegato dei Cantieri Sanlorenzo, nominato Cavaliere del Lavoro dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha dichiarato: «Sono molto onorato di questa nomina inattesa, che sia di buon auspicio per il settore della nautica italiana, ambito in cui opera la mia azienda e che tanto ha sofferto in questi anni di crisi. Anche questo riconoscimento è il segnale di una ritrovata serenità in un importante settore del Made in Italy, con un’alta percentuale di prodotto dedicato all’esportazione».

Perotti vanta un’esperienza ultra trentennale nella nautica. Il suo cantiere, in oltre mezzo secolo di storia, ha costruito oltre 600 yacht ognuno diverso dall’altro, il fatturato attuale si attesta sui 300 milioni di euro. La cifra imprenditoriale di Massimo Perotti è caratterizzata dall’innovazione, è una persona estremamente curiosa che oltre a generare idee, le mette in pratica. Nel mondo della nautica a motore non sono molte le innovazioni che cambiano il corso della storia e la percezione delle cose che si fanno. Il modo di vivere la barca e di essere armatori è il punto di partenza di ogni nuovo progetto. Per attuarlo ci vuole coraggio e visione del futuro.

Piero Lissoni

Massimo Perotti ha immaginato come cambierà il diporto nei prossimi anni e con il suo team ha cercato di dare una risposta nuova con una tipologia di motoryacht. Una barca che non è dislocante e neppure planante, una specie di crossover del mare. Un motoryacht di 88 piedi che mette in evidenza la bella capacità scientifica e tecnologica del nostro paese. Un messaggio chiaro che il cantiere nautico vuole dare al mondo affermando che è possibile innovare per rendere la vita in mare più sicura e comoda grazie alla capacità creativa ed innovativa di ingegneri, designer e tecnici di grande valore. Il Sanlorenzo SX88 si avvale di un processo costruttivo avanzato.

Lo scafo è in vetroresina e la sovrastruttura è in carbonio. Il concept è nato proprio tra gli uomini di Sanlorenzo, che, sotto la guida di Luca Santella, hanno sviluppato il progetto. La carena consente un’ampia scelta di andature fino alla velocità massima di 23 nodi con grande flessibilità d’uso, da dislocante a fast displacement. Le linee d’acqua sono state disegnate da Lou Codega, progettista americano, grande specialista di barche da pesca veloci e oceaniche. Grazie all’adozione di un sistema propulsivo con tre motori Volvo Penta e trasmissioni Ips 1200, la barca avrà consumi di gasolio molto bassi, un livello di rumorosità modesto e l’assenza di vibrazioni. La scienza, sia di base sia applicata, è sempre una scoperta del nuovo e il nuovo cambia il nostro modo di vivere.

Partendo proprio dalla ricerca di base, attraverso le applicazioni industriali, ma anche dal semplice “fare” e da una diretta conoscenza di materiali e procedure, Sanlorenzo ha creato un prodotto in grado di calibrare mirabilmente il sempre complesso e spesso irrisolto rapporto tra estetica e funzionalità. Officina Italiana Design, di Mauro Micheli e Sergio Beretta, ha firmato le linee esterne. La mission era quella di disegnare una barca nuova che contenesse alcuni elementi tipici del family feeling del marchio. Il risultato è particolarmente eccellente. Lo scafo con prua alta, molto marina, ha un profilo a scendere verso poppa che slancia tutta la massa e le conferisce un aspetto rassicurante capace di fronteggiare ogni evenienza.

Mauro Micheli e Sergio Beretta

Mauro Micheli e Sergio Beretta

Lo yacht basa la sua caratteristica funzionale ed estetica sulla disponibilità di grandi spazi aperti e di grandi superfici vetrate che garantiscono un’efficace e ottimale comunicazione tra interno ed esterno. La sovrastruttura connotata da amplissime superfici vetrate è tinta di scuro per minimizzarne il volume e integrare armoniosamente nei “pieni” della struttura i “vuoti” delle vetrate.

Piero Lissoni ha firmato il décor interno e, partendo dall’idea di base di disegnare una barca open space, ha sviluppato un ambiente unico e continuo, da poppa a prua, con la cucina a vista, adiacente alla sala da pranzo, seguita dall’area living, senza soluzione di continuità tra interno ed esterno, grazie alle ampie vetrate che si affacciano sul mare. Lissoni ha dichiarato: «Io continuo ad immaginarmi le barche, anche quelle molto grandi, come se fossero dei loft, quindi spazi molto aperti con grande vivibilità e soprattutto con la possibilità di essere in contatto con quello che ti circonda».


An all-round CHALLENGE

Massimo Perotti presents a new kind of boat. The SX88 is a happy blend between the classic motoryacht with a fly-bridge and an Explorer. The outside lines are by Mauro Micheli and Sergio Beretta of Officina Italiana Design; the interiors are by Piero Lissoni

Massimo Perotti, president and managing director of Cantieri Sanlorenzo, has been named a Knight of the Order for Labour by the President of the Italian Republic, Sergio Mattarella. He said: «I am indeed honoured to receive this unexpected award, which is a good sign for the Italian yachting sector, where my company operates. The boating field has suffered a lot in these years of crisis. This recognition is also the sign of the return of calm in an important part of Italian manufacturing, with a high percentage of output destined for export».

Perotti has had a brilliant career, with over thirty years’ experience in boating. In over half a century his yard has built over 600 yachts, each of them different, and it currently turns over around 300 million Euros. Massimo Perotti’s entrepreneurial style is marked by innovation. He is a very curious person who, as well as generating ideas, puts them into practice. There are not many innovations in the motor yachting world, which change the course of history and the perception of the things that are done. The way of experiencing a boat, and of being an owner is the starting point of every new project.

To put it into practice, courage and a vision of the future is needed. Massimo Perotti has foreseen how the world of pleasure boating will change in the next few years and has tried to give a new response with a new kind of motoryacht. It is neither a displacement, nor a planing boat, but rather a kind of marine crossover. An 88-foot motoryacht that displays the excellent scientific and technological capacity existing in Italy. It is a clear message that the shipyard wants to give to the world, that with the creative and innovative capacity of top-level engineers, designers and technicians it is possible to innovate to make life at sea safer, and more comfortable. The Sanlorenzo SX88 boasts an advanced building process.

The hull is in fibreglass and the superstructure is in carbon fibre. The concept was created by Sanlorenzo’s own team, which – led by Luca Santella – carried through the project. The hull means that a wide range of speeds can be maintained, up to 23 knots. There is also great usage flexibility, from displacement to fast displacement. The waterlines have been designed by Lou Codega, an American designer and a great specialist in fast and ocean fishing boats. Thanks to three Volvo Penta engines and IPS 1200 transmission, the boat will use very little diesel, have low noise levels and no vibration. Science, both theoretical and applied, is always looking for new things, and these new things change our way of living.

Starting right from basic research and then going through industrial applications, but also from simply doing something and by a direct knowledge of materials and procedures, Sanlorenzo has created a product which can admirably calibrate the always complex and often unresolved relationship between aesthetics and functionality. Mauro Micheli and Sergio Beretta of Officina Italiana Design drew up the external lines. The mission was to design a new boat that contained some elements that were typical of the brand’s family feeling. The result is really excellent. The boat has a high bow and its line lowers towards the stern, thus distributing the bulk and giving it a reassuring look, one of being able to cope with any eventuality.

The yacht bases its functional and aesthetic characteristics on the preponderance of large open spaces and large windows that ensure an effective and excellent link between inside and out. The superstructure features very large windows and has a dark hue to reduce how large it looks and to integrate harmoniously the emptiness of the windows with the fullness of the structure. Piero Lissoni has designed the interior décor starting from the fundamental concept of creating an open-space boat. He has created a single living area, continuous from stern to bow, with an open-plan galley, next to the dining area, followed by the living room, without needing to solve issues of linking interior and exterior, because of the large windows which look out onto the sea. Lissoni said: «I continue to think of boats, even very large ones, as if they were lofts, so very large open spaces with great liveability and most of all allowing you to be in contact with what surrounds you».

(Agosto 2017)

  • 07 - SX88 living
  • Sanlorenzo SX88 prova in vasca (1)
  • Massimo Perotti - Chairrman Sanlorenzo
  • Luca Santella
  • 460Exp ©Guillaume Plisson
  • micheli e beretta
  • 03 - Sanlorenzo SX88

Iscriviti alla newsletter!

X