SACS, custom made RIBS SACS, custom made RIBS
È un momento di grande fermento per SACS: il Rebel 40 si è appena aggiunto al 47, ma si amplia anche la gamma Strider... SACS, custom made RIBS

È un momento di grande fermento per SACS: il Rebel 40 si è appena aggiunto al 47, ma si amplia anche la gamma Strider con l’arrivo del 700 e del 900. Sempre inconfondibile la firma di Christian Grande

di Niccolò Volpati

Prima ancora che su una deriva ho iniziato a navigare su un gommone. Avevo otto anni e mio padre lo aveva acquistato in società con un suo collega di lavoro. Chiglia e pagliolato in legno, tutto smontato lo caricavamo sul portapacchi dell’auto, mentre il motore da 25 cv veniva messo nel bagagliaio. Si raggiungeva un’isola, preferibilmente greca, si gonfiava (a mano!) e si iniziava a navigare per diverse settimane dormendo in tenda, sul battello o in spiaggia. Un modo romantico che rappresenta un’epoca pionieristica della nautica da diporto.

Sacs _Rebel 47

Sacs Rebel 47

 

Quello degli anni ’70 e ’80 è un momento storico che ha fatto crescere il diportismo e parallelamente l’industria nautica italiana, al punto che oggi il nostro paese è il leader incontrastato nella produzione di gommoni di grande qualità. Tra i nostri campioni di eccellenza un posto d’onore spetta certamente ai maxi RIB prodotti dalla Sacs e disegnati da Christian Grande.

Sacs è un vero e proprio pioniere di questo settore. Già diversi anni fa l’azienda presentò al Salone Nautico di Genova lo Strider che ha ottenuto grande successo grazie a un mix di elementi ancor oggi presenti nella sua produzione.

Tanta attenzione al design si evince in tutti i modelli del cantiere, incluso il recentissimo Rebel 40 che ha fatto il suo debutto all’ultimo salone di Cannes. I primi input sulla taglia di un nuovo modello arrivano dal cantiere, ma poi è il designer che realizza la bozza.

Sacs Strider 13 Sacs Strider 13

Sacs Strider 13

 

Da qui parte la collaborazione vera e propria con l’ufficio tecnico Sacs che ha il compito di trasformare il disegno in un nuovo gommone. Una collaborazione così lunga nel tempo permette di avere uno stile inconfondibile. Nonostante i maxi RIB siano ormai frequenti, è impossibile confondere un Rebel o uno Strider con qualche altro battello.

Questa caratteristica è stata premiata dal mercato, visto che nel primo anno e mezzo di produzione, Sacs ha venduto un Rebel 47 al mese. Ma il successo non è dato solo da questo. Sacs è stata capace di assecondare le richieste dei nuovi armatori, non solo perché realizza gommoni sempre più grandi, ma soprattutto perché offre una customizzazione pressoché totale. Vale soprattutto per la gamma Rebel, oggi costituita dal 47 e dal nuovissimo 40, ma la regola è applicata anche alla gamma Strider. Nonostante sia un prodotto più di serie, infatti, all’armatore è consentito personalizzare sia l’estetica, sia la funzionalità.

Sacs Strider 900

Sacs Strider 900

I due battelli più piccoli, ovvero il 700 e il 900 che facevano parte della gamma Sport, sono stati modificati ed inseriti nella gamma Strider che conta ora sette modelli fino a 18 metri di lunghezza. I Rebel e i RIB più grandi, cioè quelli da 19 o 20 metri, invece, sono come degli abiti da sartoria. Su misura, nel vero e proprio senso della parola, perché sono totalmente custom, così come fanno i cantieri che costruiscono mega yacht in vetroresina, alluminio o acciaio. Le novità non finiscono qui. Oltre al nuovo Rebel 47 e all’ingresso del 700 e del 900 nella famiglia Strider, il cantiere sta rinnovando la comunicazione. Il primo segno tangibile di questo cambiamento è il restyling del sito internet: www.sacsmarine.it

(SACS, custom made RIBS – Barchemagazine.com – Ottobre 2018)

  • Sacs _Rebel 47 (3)
  • Sacs_Strider 18 (1)
  • Sacs _Strider 10 (2)
  • Sacs Strider 13 (2)
  • Sacs  Strider 900 (2)