SACS Rebel 47 Open. Rivoluzione, atto secondo SACS Rebel 47 Open. Rivoluzione, atto secondo
Come unire i vantaggi di essere un maxi-rib a quelli di una “normale” barca di 14 metri? Il Sacs Rebel l’anno scorso aveva stupito... SACS Rebel 47 Open. Rivoluzione, atto secondo

Quando è arrivato, l’anno scorso, il Sacs Rebel 47 aveva stupito un po’ tutti. Perché? Perché non è un maxi-rib, né un normale open, ma un “oggetto” mai visto prima, il vero “crossover”.

di Luca Sordelli

Sacs Rebel47_Open barchemagazineIl cambiamento arriva prima di tutto dai tubolari, anche se non è neanche corretto definirli così. Hanno la sezione a “D”, sono a cellula chiusa, preformati, ricoperti da un rivestimento plastico e poi da uno strato di neoprene Hypalon. Il Rebel sembra appartenere alla famiglia dei gommoni, ma non è così. 

La sezione a “D”, con la parte curva all’esterno, è un’idea doppiamente furba: non ruba l’abitabilità interna, ma dà forma a due passavanti ben dimensionati.

Un’idea che nasce dalla voglia di crescere da parte degli armatori di gommoni, ma senza “tradire la famiglia”. Un’idea nata nella versione Limousine (la prova sul numero di Febbraio di Barche), ma già pensata per avere la sua declinazione Open, con progetto sempre di Christian Grande.

Cosa cambia? In sostanza tutta la sezione centrale in coperta. 

Sacs Rebel47_Open barchemagazineSulla versione Limousine di Sacs Rebel colpisce subito il grande parabrezza avvolgente che si allunga molto verso poppa arrivando fino a tre quarti del pozzetto, allungando così anche i passavanti laterali protetti da un tientibene da un lato e dal parabrezza stesso dall’altro.

L’organizzazione di quest’ultimo è asimmetrica: cucina lineare sulla sinistra, divano a L sulla destra, dietro alla doppia postazione di guida a due posti. Configurazione molto originale, più da barca che da battello, con la zona living esterna molto protetta. 

Sull’Open regna invece la simmetria. Lo spirito è molto più da gommone, una circolazione a bordo più semplice, ma meno riservatezza in pozzetto. Il parabrezza è tradizionale a protezione della consolle, questa volta a tre sedili. Alle sue spalle un nuovo modulo centrale: da un lato c’è la cucina, orientata verso prua e proprio alle spalle della zona pilotaggio; dall’altro c’è un divanetto che fronteggia la zona living e pSacs Rebel47_Open ranzo.

Questa, rispetto alla versione Limousine non muta, così come rimangono invariate le sconfinate aree prendisole di prua, con doppia chaise-longue, e di poppa. Su entrambe le configurazioni è poi possibile installare un hard top con tettuccio apribile elettricamente

E gli interni? Qui la possibilità di personalizzare ogni cosa a seconda delle preferenze degli armatori è talmente ampia che è difficile dare una definizione di cosa è standard. Di certo scendendo quei pochi gradini il mondo dei battelli gonfiabili ce lo si lascia alle spalle, lontanissimo. Di base il layout prevede la grande cabina armatoriale a prua, con spazi nel complesso “esagerati”, così come lo è la visione verso l’esterno attraverso la lunghe finestrature laterali. Soluzione, questa, da mega yacht, così come il grande bagno centrale. 

Sacs Rebel47_Open A poppa la seconda cabina di Sacs Rebel Open, anche lei dalle volumetrie più che adeguate, con il letto matrimoniale orientato per baglio.

Quello che non è cambiato nella versione Open del Rebel è tutto quanto c’è sotto al “cofano”: si possono avere i Mercury 8.2 a benzina oppure, per gli amanti delle prestazioni estreme, i Cummins QSB 6.7 con eliche di superficie Arneson Drive

Ci sono a disposizione anche quelli che abbiamo provato noi, i Volvo Penta diesel efb con piedi poppieri DuoProp 18. Il che significa punta massima a 37,2 nodi, una velocità di crociera economica che si attesta sui 26 nodi e 90 lt/h di consumi, mentre per chi vuol viaggiare più allegro si sale a 33 nodi (125 lt/h).

Il tutto nel massimo comfort, senza rinunciare ad un bella sportività visto che con la più tranquilla delle motorizzazioni si plana in 5 secondi e ce ne vogliono 28 per arrivare alla velocità massima. 

SACS Rebel 47 Open – LA SCHEDA TECNICA
Progetto
SACS 
Design Christian Grande Design Works 
Scafo Materiale di costruzione: vetroresina vinilestere, schiuma a cellule chiuse + tessuto Orca per i tubolari • lunghezza ft m 14,10 • larghezza ft m 4,48 • portata persone n. 16 • diametro dei tubolari m 0,95/0,75 • potenza massima applicabile 825 kW (1.122 cv) • riserva combustibile 2 x 750 lt • riserva acqua 220 litri circa • deadrise a poppa 20° 
Motori Volvo Penta D6 400 • Sistema di alimentazione Diesel iniezione elettronica Common Rail • 6 cilindri • cilindrata 5.500 cc • Alesaggio per corsa 103mm x 110mm • potenza max 294 kW a 3.500 rpm • Alternatore 115 A • Peso con DuoProp 785 kg
Certificazione CE Categoria B 
Prezzo € 590.000 + I.V.A. con motori di prova e DuoProp 1 (Novembre 2017)

SACS S.r.l.
Via Don Locatelli, 49 
I-20877 Roncello (MB) 
Tel.+39 039/6885489
Fax +39 039/6956234 
www.sacsmarine.it 
[email protected]

 

 

  • Sacs Rebel47_Open barchemagazine
  • Locale toilette3
  • Rebel47_Cannes_05_2017-2025
  • Sacs Rebel47_Open
  • Sacs Rebel47_Open
  • Sacs Rebel47_Open barchemagazine
  • Rebel47_Cannes_05_2017-2587
  • Sacs Rebel47_Open