Rio Granturismo 60 Limited Edition, il supercustom Rio Granturismo 60 Limited Edition, il supercustom
Su Rio Granturismo 60 un armatore ha chiesto un livello di customizzazione assoluto. Design di Marino Alfani, velocità massima 36 nodi. Dopo le versioni speciali... Rio Granturismo 60 Limited Edition, il supercustom

Su Rio Granturismo 60 un armatore ha chiesto un livello di customizzazione assoluto. Design di Marino Alfani, velocità massima 36 nodi. Dopo le versioni speciali sul 58 e il 60, sarà la volta del 62.

di Niccolò Volpati, foto  Andrea Muscatello

 Il Granturismo 60 è stata per Rio Yachts una bella sfida, vinta grazie all’esperienza che il cantiere ha accumulato in 57 anni di storia. Si tratta di una Limited Edition, voluta da un armatore americano, che misura 19,30 metri di lunghezza per 4,80 di larghezza e pesa circa 31 tonnellate a pieno carico.

Rispetto alla versione di 58 piedi da cui deriva, gli ingegneri del cantiere hanno deciso di installare due Cat da 1.000 cv ciascuno. Serviva un po’ di potenza in più perché a bordo c’è di tutto: tender, jet tender, stabilizzatore giroscopico, un numero imprecisato di specchi e tanto marmo.

RIO GRANTURISMO 60

Quando aumenta il peso, è bene aggiungere qualche cavallo. Così, con i due Caterpillar da 1.000 cv, Rio GT60 riesce a raggiungere la ragguardevole velocità di 36 nodi. Ci sono voluti otto mesi dalla firma del contratto alla consegna e quasi un intero reparto della Rio è stato impegnato in questo progetto, ma alla fine il cliente era pienamente soddisfatto.

Il valore aggiunto di questa esperienza è stato quello di riuscire a garantire un livello di customizzazione davvero fuori dal comune. Mega e giga yacht sono ovviamente molto custom, ma sono appunto, scafi ben più lunghi di un 60 piedi. Molti cantieri che realizzano scafi di questa taglia affermano di consentire personalizzazioni, limitandosi però alla scelta di materiali per le superfici calpestabili, ai tessuti e, magari, a una motorizzazione più o meno potente rispetto a quella standard.

RIO GRANTURISMO 60

GT60, invece, è più custom che mai. Basta dare un’occhiata agli interni e alla coperta per rendersene conto. «Penso che l’armatore ci abbia scelto proprio perché gli abbiamo consentito di “giocare” come nessun altro cantiere poteva garantirgli», afferma Paola Barcella di Rio Yachts. E non solo l’ufficio tecnico si è messo a disposizione, ma perfino Marino Alfani che si era occupato del design di coperta e interni del 58.

Probabilmente è proprio il design di Alfani che ha fatto scoccare la scintilla, visto che l’armatore aveva usato per una stagione intera il 58’ tra la California e il Messico. Il lieto fine non è dato solo dalla soddisfazione del cliente, ma anche dall’esperienza che ha permesso a Rio Yachts di affacciarsi sul mercato americano con successo.

Lo stanno facendo in punta di piedi. “Pasito, pasito”, come dice Barcella, ma, intanto, oltreoceano in un solo anno, sono stati venduti altri tre modelli ed è stato selezionato un dealer che si occupa anche del post vendita e di esporre ai boat show americani più importanti. «È un investimento fatto con la dovuta cautela– prosegue Paola Barcellavisto che seguiamo i nuovi clienti uno a uno, senza rischiare di tralasciare alcun aspetto, perfino quelli che potrebbero apparire insignificanti». È un mercato difficile, capace di darti grandi soddisfazioni, ma anche di penalizzarti se sbagli.

RIO GRANTURISMO 60

Del resto, non sempre i cantieri italiani che sono sbarcati in America sono riusciti ad avere successo. Serve tanta attenzione, dalle assicurazioni prodotto, al rispetto degli standard di sicurezza che sono diversi da quelli europei. Rio Yachts però può garantire qualità costruttiva che si fonda su più di 50 anni d’esperienza e un design che in altre parti del mondo non riescono a fare. «Dal lavoro fatto per il Rio Granturismo 60 mi sono resa conto che il Made in Italy è davvero un punto di forza», afferma Paola Barcella.

Il cantiere sta già lavorando su un altro progetto ambizioso. Si tratta del 62 Sport Bridge, un fly che dovrebbe vedere la luce entro il 2019. Un passo alla volta, senza correre e senza inciampare.

RIO GRANTURISMO 60
Progetto:
Marino Alfani e ufficio tecnico Rio Yachts
Scafo: Lunghezza fuori tutto 19,30 m • larghezza 4,80 m • pescaggio 0,78 m • dislocamento a vuoto 26.000 kg • serbatoio carburante 3.000 l • serbatoio acqua 700 l
Motore: 2 Caterpillar C12.9 • potenza 735 kW (1.000 cv) • 6 cilindri • cilindrata 12,9 litri • alesaggio per corsa 135mm X150mm • regime di rotazione 2.300 giri/minuto • peso a secco 1.672 kg
Certificazione CE: cat. B per 16 persone
Prezzo:1.300.000 €, Iva esclusa

RIO YACHTS
Via Passerera 6/D
I-24060 Chiuduno (BG)
+39 035 92730
[email protected]
www.rioyachts.com

(Rio Granturismo 60 Limited Edition, il supercustom – Barchemagazine.com – Ottobre 2018)

 

  • RIO GRANTURISMO 60 _ANMU9233
  • RIO GRANTURISMO 60_ANMU8559
  • RIO GRANTURISMO 60 _ANMU9384
  • RIO GRANTURISMO 60 _ANMU9415