Pursuit 325 Offshore, prime impressioni di navigazione Pursuit 325 Offshore, prime impressioni di navigazione
Il Pursuit 325 Offshore è un dieci metri che unisce le qualità di un perfetto mezzo per il big-game, a quelle di una barca adatta... Pursuit 325 Offshore, prime impressioni di navigazione

Il Pursuit 325 Offshore è un dieci metri che unisce le qualità di un perfetto mezzo per il big-game, a quelle di una barca adatta anche alla crociera. Lo abbiamo provato con a poppa la massima potenza possibile: due fuoribordo da 300 CV, in questo caso due Yamaha F300. 

Il 325 è il modello più piccolo che la casa della Florida ha in produzione nella sua gamma Offshore, l’unica a prevedere una vera cabina a prua, e su questo modello ci sono anche un vero bagno oltre ad una seconda cuccetta matrimoniale decisamente più sacrificata a poppa. La prova completa del  Pursuit 325  Offshore la pubblicheremo a breve sulle pagine di BARCHE e qui su Barchemagazine.com, ma questa barca merita un’anticipazione per raccontare come naviga.

Pursuit 325 Offshore b

La spinta è tanta, ma piacevole, non brutale. La cabrata in accelerazione non è eccessiva, la posizione di guida decisamente elevata consente di vedere sempre bene a prua. La barca risponde bene, la sento come un mio prolungamento e pilotare, anche al limite, diventa molto facile. Le traiettorie sono estremamente precise, la prua taglia le onde che è un piacere. Il dislocamento del 325 Offshore non è particolarmente basso, 5.700 kg a secco, e la solidità della costruzione si fa sentire nell’impatto con le onde. È un sensazione che amo molto quando provo le barche fatte bene: compattezza, senso di sicurezza, nessuna vibrazione, nessuno scricchiolio.

Pursuit 325 Offshore v

Approfitto di una zona di mare quasi piatto per misurare anche le prestazioni puramente velocistiche del 325 Offshore. A manette tutte abbassate i due F300 mi fanno arrivare a sfiorare i 42 nodi. Niente male, anche considerando che è  solo un nodo e mezzo in più rispetto al 328 Sport, che ha la stessa carena e circa 100 kg di dislocamento in meno che ho provato con la stessa motorizzazione.

Il rendimento ideale l’accoppiata Pursuit-Yamaha lo trova a 4000 giri/minuto, quando si viaggia a poco più di 26 nodi con un consumo al miglio di 3,4 litri di benzina, il che significa avere un’autonomia di ben 334 miglia. Per chi avesse più fretta la velocità di crociera veloce è invece a 4750, giri e 32 nodi. Qui il consumo sale, ma sempre a valori più che accettabili: 132 litri/ora, il che significa 3,8 litri/miglio.

PURSUIT 325  Offshore
PROGETTO
 Ufficio tecnico del cantiere
SCAFO lunghezza f.t. 10,52 m • larghezza massima 3,3 m • immersione 0,81 m • dislocamento vuoto con motori 5.638 kg
• Capacità serbatoio carburante 1.136 l  •  Capacità serbatoio acqua 114 l
MOTORE 2 Yamaha F300 • Potenza 223 kW (300 cv) •  Numero di cilindri 6 a V •  Alesaggio per corsa •  96 mm x 96 mm  – Cilindrata 4,1 l  •  Regime di rotazione massimo 5500/min •  Peso 260 kg
CERTIFICAZIONE CE Categoria C-10
PREZZO 270.000 € Iva esclusa solo scafo, 356.000 € con due Yamaha F300
PURSUIT
Ft. Pierce, Florida, USA
www.pursuitboats.com

Importatore per l’Europa
F.B.M.
Port de la Rague
F-06210 Mandelieu
La Napoule, France
tel. +33(0)493490858
www.frenchboatmarket.com

PURSUIT 325  Offshore n