Sembra impossibile, ma lì c’è un porto. Invisibile, perfettamente inserito nella riserva naturale delle Bocche di Bonifacio, a metà strada tra Corsica e Sardegna....

Sembra impossibile, ma lì c’è un porto. Invisibile, perfettamente inserito nella riserva naturale delle Bocche di Bonifacio, a metà strada tra Corsica e Sardegna. Il Porto di Cavallo è un gioiello di ingegneria: i pontili di legno, la diga foranea in granito e le discrete infrastrutture, creano comfort senza alterare la natura circostante.

In vista dell’isola si ha già la sensazione di arrivare in un luogo magico: la natura circostante è prepotente ed inebriante, tutto è intenso, i colori, i profumi, le luci e le ombre. Si raggiunge un incredibile ridosso anche dal più feroce dei maestrali. Essere accolti da questo porto è un passaggio obbligatorio per chi vuole scoprire veramente i luoghi più belli del Mare Nostrum.

cavallo

Il Porto di Cavallo ospita 200 imbarcazioni, fino a una lunghezza massima di 35 metri. Ogni posto barca è provvisto di fornitura di acqua dolce ed energia elettrica in banchina, illuminazione, servizio Wi-Fi, ormeggiatori, sommozzatori, servizi antincendio, ritiro rifiuti, stazione meteo, servizi igienici e docce, rifornimento cambusa.

Dopo l’ormeggio, il luogo appare in tutto il suo fascino. Si può godere della meravigliosa natura dell’isiola, ma si scopre anche l’architettura che è stata creata, in sintonia proprio con questa meraviglia: la piazzetta, l’hotel, le ville adagiate tra il granito levigato e le spiagge
incredibilmente bianche.

cavallo_3

Una delle esperienze più incredibili che si può vivere navigando in Mediterraneo è godere della bellezza di Cavallo, e se non si è uno dei pochi fortunati proprietari delle ville costruite sull’isola, si può essere clienti dell’unico esclusivo hotel 5 stelle, l’Hotel des Pecheurs, oppure all’ormeggio delle banchine del porto.