Pardo 43, l’ingresso di Grand Soleil nel mondo del motore Pardo 43, l’ingresso di Grand Soleil nel mondo del motore
Il vero primissimo nome fu Nuova Sailboats di Crespellano ma, fortunatamente, fu  cambiato quasi subito in Cantieri del Pardo. Siamo nel 1973 a pochi... Pardo 43, l’ingresso di Grand Soleil nel mondo del motore

Il vero primissimo nome fu Nuova Sailboats di Crespellano ma, fortunatamente, fu  cambiato quasi subito in Cantieri del Pardo. Siamo nel 1973 a pochi chilometri da Bologna. Da allora i Cantieri del Pardo (lo stabilimento adesso è a Forlì) e i loro Grand Soleil, realizzati in più 4.000 esemplari, hanno fatto la storia della vela italiana.

Ora inizia l’avventura nel mondo delle power boats con il Pardo 43, unPardo 43 terrazze elegante 13 metri dalle linee estremamente pulite e forti richiami al classico, opera di Zuccheri Yacht Design (e, in termini geografici, non ci allontaniamo molto, lo studio è a Bologna,  tra le sue collaborazioni più recenti ci sono tra gli altri Sundeck e Cantieri Estensi). Spiccano la bella prua rovescial’assenza di una qualsiasi tuga che spunti oltre la linea del cavallino e il T-Top in carbonio, che protegge zona pilotaggio la cucina esterna alle sue spalle.

Per il tendalino sono proposte due soluzioni, o a movimentazione elettrica (e va a richiudersi proprio nel T-Top), oppure manuale, e in questo caso utilizza dei tradizionali pali in carbonio da smontare. Altra peculiarità sono le due terrazze laterali che si aprono in pozzetto, ribaltando le murate e moltiplicando lo spazio calpestabile.

Pardo 43 Ha una carena a V, con angolo di ingresso di 50° e di 16° a poppa, la costruzione è in VTR, con resina vinilestere lavorata per infusione, monolitica per l’opera viva e opera morta in sandwich di PVC. Le paratie strutturali sono in composito. Per il motore è stata scelta la soluzione delle eliche traenti IPS di Volvo Penta, con due 500 (da 370 HP ciascuno) come scelta base e i 600 (2 x 435) come soluzione alternativa.

Sottocoperta il lay-out prevede due cabine, con l’armatoriale a prua, dalla tradizionale forma a V e letto matrimoniale. La seconda a due cuccette separate (che volendo possono essere uniti) orientati per chiglia. Il bagno, a centrobarca, ha il box doccia separato.

 

Pardo 43 – La scheda tecnica

• lunghezza f.t. m 13,50
• lunghezza con plancia m 14,00
• larghezza massima m 4,20
• pescaggio m 1,05
• dislocamento 9,9 ton.
• materiale di costruzione VTR
• capacità serbatoi carburante 1-200 litri
• Serbatoio acqua dolce 3oo litri
• Serbatoio acque grigie 800 l
• Serbatoio acque nere 400 l
• Motori: 2 x Volvo Penta Ips 500 (2 x 370 HP) –  2 x Volvo Penta Ips 600 (2 x 435 HP)
• Categoria CE B
• Progetto Zuccheri Yacht Design
• Design Zuccheri Yacht Design e Cantieri del Pardo

layout Pardo 43