Oceanis 30.1, la piccola per navigare tanto. L’anteprima a Düsseldorf Oceanis 30.1, la piccola per navigare tanto. L’anteprima a Düsseldorf
Non solo barche grandi, per il colosso francese che all’ultimo salone di Cannes aveva presentato l’Oceanis 46.1  e annunciato l’arrivo del First 53 (lo... Oceanis 30.1, la piccola per navigare tanto. L’anteprima a Düsseldorf

Non solo barche grandi, per il colosso francese che all’ultimo salone di Cannes aveva presentato l’Oceanis 46.1  e annunciato l’arrivo del First 53 (lo vedremo a settembre) è il momento per spingere anche sul mercato delle “piccole”: dopo i First 18, 21 e 24 – rimarchiatura in chiave Bénéteau degli sloveni Seaescape – ecco arrivare anche un nuovo natante, l’Oceanis 30.1.

La formula di base sembra essere quella che ha fatto grande il marchio della Vandea: ampi spazi interni, una coperta estremamente semplice, la promessa di buone prestazioni a vela, questa volta sulla base della collaudata collaborazione con lo studio Finot-Conq. Altra briscola che Bénéteau ha da giocarsi sul mercato è quella del prezzo, sempre interessante in rapporto alla qualità del prodotto finale e possibile grazie ad una produzione in numeri che nessun altro può permettersi, ma questo lo scopriremo solo il 19 gennaio, in occasione della presentazione ufficiale durante il Boot di Düsseldorf.

 

oceanis 30.1 c

 

Sono tre le configurazioni possibili per la chiglia che può essere fissa a pescaggio lungo (1,88 metri), corto (1,30) oppure mobile, in questo caso l’immersione va da 95 cm a 2,33 metri. Personalizzabile anche il piano velico, con la possibilità di scegliere tra un’aggressiva randa square-top, o una avvolgibile, e tra un fiocchetto autovirante, fornito di serie, o un genoa al 105%. Sul piccolo bompresso di prua possono essere murati o un Code 0 da 35 mq o uno spi asimmetrico da 80.  In pozzetto si può scegliere tra una timoneria con ruotine gemelle, o a barra.

Gli interni disegnai da Nauta Design si basano su un classico lay-out a due cabine, quella a V di prua più un’altra matrimoniale a poppa orientata per chiglia, e un bagno. Un piccolo angolo per il carteggio è stato ritagliato nella dinette dove spicca una notevole altezza interna che sfiora i due metri.

 

Oceanis 30.1 – La scheda tecnica
Lungh. f.t. 9,53 m
Lungh. scafo 8,99 m
Lungh. al gall. 8,65 m
Baglio massimo 2,99 m
Dislocamento 3.995 kg
Pescaggio chiglia lunga 1,88 m
Zavorra chiglia lunga 973 kg
Pescaggio chiglia corta 1,30 m
Zavorra chiglia corta 1.150 kg
Pescaggio deriva mobile 0,95 – 2,33 m
Peso deriva mobile 1.300 kg
Riserva carburante  130 litri
Riserva acqua 160 litri
Motore – 15 CV
Randa 23,80 m²
Fiocco autovirante 15,70 m²
Genoa-105% (optional) 22,10 m²
Spi asimmetrico 70 m²
Code 34,80 m²
Naval architects : Finot – Comq
Deck and interior design:  Nauta Design
Classificazione CE B6/C8/D10

oceanis 31.0 b