Ocean Tribute, il premio per la conservazione degli oceani Ocean Tribute, il premio per la conservazione degli oceani
La Fondazione Principe Alberto II, la German marine Foundation e il boot Düsseldorf presenteranno nel 2020 la terza edizione del premio “Ocean tribute”. La... Ocean Tribute, il premio per la conservazione degli oceani

La Fondazione Principe Alberto II, la German marine Foundation e il boot Düsseldorf presenteranno nel 2020 la terza edizione del premio “Ocean tribute”. La fase di candidatura per il premio internazionale per la conservazione del mare si protrarrà fino al 31 luglio. Il montepremi è fissato a 20.000,00 euro.

Il premio “ocean tribute” è rivolto a tutte le istituzioni, associazioni, istituti di ricerca e progetti che lavorano per la protezione degli oceani e delle acque. I candidati devono prima soddisfare tre criteri. Il primo è l’efficacia, che riguarda il potenziale per ottenere un miglioramento significativo e continuo della pulizia degli oceani e delle acque. In secondo luogo, il maggior numero possibile di persone dovrebbe essere coinvolto e in grado di partecipare al progetto. In terzo luogo, il progetto dovrebbe poter contare su un buon network per avere il massimo impatto pubblico possibile.

Cinque candidati saranno selezionati da una giuria di esperti, che analizzerà i progetti presentati sul sito web del premio – oceantributeaward.boot.de – a partire da settembre. Il pubblico è inoltre invitato, per la prima volta, a partecipare alla selezione del vincitore, scegliendo i tre progetti che preferisce. Anche questo risultato sarà incluso nella votazione finale. Il vincitore sarà annunciato e premiato a gennaio nella rinomata “blue motion night” al boot Düsseldorf 2020.

La giuria

La giuria è composta da specialisti indipendenti provenienti dai settori dell’economia, della scienza e della società. La giuria esaminerà l’efficacia e la fattibilità di ogni progetto presentato.

La meteorologa professionista Monika Breuch-Moritz ha lavorato per diversi anni come consulente e ricercatrice per il servizio meteorologico tedesco prima di trasferirsi al Dipartimento Federale dei Trasporti nel 1989, occupandosi in particolare della protezione dell’ambiente marino. Dal 2017 è vicepresidente della Commissione oceanografica intergovernativa dell’UNESCO (CIO-UNESCO) per il settore 1 (Stati confinanti con l’Atlantico settentrionale). Nel 2017 l’Organizzazione Marittima Internazionale ha nominato Monika Breuch-Moritz  Ambasciatore marittimo per la Germania. Monika Breuch-Moritz è membro del comitato consultivo della German Ocean Foundation.

Werner Matthias Dornscheidt è presidente del consiglio di amministrazione della fiera di Düsseldorf da oltre 15 anni. Ha iniziato con convegni internazionali e nel 1990 Dornscheidt è diventato vicedirettore generale della Messe Düsseldorf International GmbH prima di passare alla Messe Leipzig. Dal 2004, l’amministratore aziendale e destinatario della Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca è stato presidente del consiglio di amministrazione del boot Düsseldorf e dal 2007 console onorario per gli Stati Uniti d’America del Messico.

Sua Eccellenza Bernard Fautrier è Vicepresidente e Amministratore Delegato della Fondazione Principe Alberto II di Monaco e consulente speciale plenipotenziario per le questioni relative allo sviluppo sostenibile per il Primo Ministro di Monaco. Dopo una carriera nell’amministrazione dal 1984 al 1995, Fautrier è diventato Ministro per i progetti di edilizia pubblica e le questioni sociali. Fautrier è stato ambasciatore presso il Comune di Monaco in Svizzera e presso l’ufficio di Ginevra dell’ONU e ministro della cooperazione internazionale. È uno stretto consigliere del Principe Alberto II di Monaco e direttore della sua fondazione, che si occupa di molte questioni internazionali riguardanti la sostenibilità, gli oceani, l’energia e la biodiversità.

Prof. em. Dr. Hartmut Graßl è stato nominato Direttore dell’Istituto di Fisica del Centro di Ricerca GKSS di Amburgo nel 1984. Nel 1988 si è trasferito all’Università di Amburgo, dove è stato direttore intermittente del Max Planck Institute for Meteorology (MPI) fino al suo pensionamento nel 2005. Dall’inizio alla metà degli anni ’90 è stato a lungo membro delle commissioni d’inchiesta del Parlamento tedesco “Precautionary Protection of Earth’s Atmosphere” e “Protecting Earth’s Atmosphere”. Inoltre, Graßl ha guidato per diversi anni il Global Climate Research Programme dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale a Ginevra e ha prestato più volte i suoi servizi in relazione al Protocollo di Kyoto. In qualità di presidente della Federazione degli scienziati tedeschi, Graßl è uno degli scienziati più rinomati in Germania e dirige il comitato consultivo della German Ocean Foundation.

Dopo una carriera nell’amministrazione, il Prof. em. Michael Orbach è diventato vicedirettore del Center for Coastal and Ocean Studies presso l’Università della California nel 1979 e ha svolto ricerche presso l’East Carolina University prima di diventare professore di Marine Issues and Marine Policy presso la Duke University, dove ha guidato per molti anni anche il laboratorio oceanico. Michael Orbach ha pubblicato varie pubblicazioni nel campo della sociologia e delle scienze politiche nel contesto degli ambienti costieri e marini, e ha consigliato con successo la United States Commission on Ocean Policy e la Pew Ocean Commission. Orbach è membro fondatore della Surfrider Foundation e membro del comitato consultivo della German Ocean Foundation.

Robert Marx è stato il CEO di Friedrich Marx GmbH & Co. KG dal 1992. Questa famosa azienda, con un organico di circa 70 dipendenti, importa e distribuisce soluzioni tecniche per i settori navale, industriale, di programmazione e sicurezza e tecnologia dei veicoli in Germania, Austria, Ungheria e Repubblica Ceca. Nel 2003, Marx è stato eletto Presidente della Federazione Marittima Tedesca, dopo quattro anni di mandato come Vice Presidente. Inoltre, Robert Marx è stato presidente del boot Düsseldorf dal 2006. A livello europeo, è stato presidente dell’ECNI (Confederazione europea delle industrie nautiche) e ha partecipato attivamente alla fondazione dell’ EBI, industria nautica europea . Marx è stato leader dell’EBI in qualità di membro del consiglio di amministrazione dal 2009 in poi ed è stato nominato Presidente dell’EBI nel 2011.