Ad Arcachon, nel Sud-Ovest della Francia, si è svolto il world meeting di Nanni Industries, presenti 66 dealer per una realtà radicata in oltre... Nanni e Scania, insieme per il diporto fino a 1.200 CV su base Mercedes

Ad Arcachon, nel Sud-Ovest della Francia, si è svolto il world meeting di Nanni Industries, presenti 66 dealer per una realtà radicata in oltre 90 paesi in tutto il mondo e con più di 2.000 tra punti vendita e assistenza. Al centro dell’attenzione l’ufficializzazione da parte di Gregorio Passani (nella foto) dell’accordo  con la svedese Scania Engines, già da tempo presente nel mondo della nautica da lavoro, per la produzione di una gamma destinata al diporto.

Scania sta già da tempo lavorando per proporre i suoi motori anche al di fuori del mondo della nautica commerciale e l’accordo con Nanni gli consente di entrare nell’ambito dello yachting dalla porta principale. La partenrship si strutturerà anche sulla base di motori V8 e V10 di derivazione Mercedes che si distinguono per il miglior rapporto peso/potenza disponibile sul mercato. In particolare l’offerta andrà a posizionarsi nella fascia di potenza tra i 600 e i 1.200 CV.

In questo modo Nanni Industries, che nel 2013 aveva messo a punto un accordo con John Deere (in sintonia con Raymarine e ZF) per propulsori fino a 600 CV rende completa la sua offerta per la nautica da diporto.

Primo frutto dell’accordo tra Nanni e Scania è un 13 litri da 928 CV di potenza. Abbiamo potuto partecipare, nel bacino di Arcachon, tra Cap Ferret e la duna di Pilat, alle prime prove su un mezzo di poco meni di 16 metri di lunghezza, 16 tonnellate di dislocamento e realizzato in alluminio della Marina Militare Svedese. Con a bordo due dei nuovi Nanni-Scania, i dati che abbiamo rilevato hanno fatto registrare una velocità massima di 44,5 nodi con un consumo totale di solo 350 lt/h.

Nel nostro video tutti dettagli dell’accordo, parlano Gregorio Passani Manager Chief Operating Officer di Nanni Industries e Torben Dabrowski Global Product Manager Marine di Scania Engines.