Monaco Solar & Energy Boat Challenge, la settima edizione sul web Monaco Solar & Energy Boat Challenge, la settima edizione sul web
Prende il via domani la 7° edizione del Monaco Solar & Energy Boat Challenge, organizzato dallo Yacht Club de Monaco con la Fondazione Principe... Monaco Solar & Energy Boat Challenge, la settima edizione sul web

Prende il via domani la 7° edizione del Monaco Solar & Energy Boat Challenge, organizzato dallo Yacht Club de Monaco con la Fondazione Principe Alberto II di Monaco e la Federazione Internazionale di Motonautica. Il concorso, svoltosi annualmente dal 2014, si terrà online.

Si trattava di poter gestire l’evento senza penalizzare i concorrenti che quest’anno sono in grado di presentare i progressi compiuti nei loro progetti. Era impossibile immaginare di annullarla”, dice il segretario generale dello Yacht Club de Monaco, Bernard d’Alessandri. “L’anno scorso abbiamo avuto un migliaio di visitatori al Villaggio e 350 partecipanti sul posto, cosa che, data la situazione, quest’anno sarebbe stata impossibile. La soluzione è stata quindi quella di passare al digitale”.

Questo evento, unico nel suo genere, si concentra sulla propulsione a zero emissioni, riunendo ricercatori, accademici, futuri ingegneri, inventori e professionisti della nautica da diporto e del settore energetico. Tutti condividono la stessa ambizione di sviluppare sistemi di propulsione alternativi per costruire il futuro della nautica da diporto. Per questa edizione, il Monaco Solar & Energy Boat Challenge è affiancato da partner di lunga, Iqos e Credit Suisse, ai quali si aggiungono per la prima volta BMW e YPI (Yachting Partners International).

Monaco Solar & Energy Boat Challenge

Undici nazioni rappresentate da 17 team, sei nella Classe Solare, nove nella Classe Energetica e due nella Classe Open Sea, hanno presentato i loro progetti alla Giuria Tecnica che, accanto ai partner ufficiali dell’evento, comprende l’ingegnere Marco Casiraghi, ideatore del progetto; l’architetto navale Erwann Lebel di Espen Oeino International; e Jérémy Lagarrigue di Energy Observer.

Le presentazioni orali dei loro progetti inizieranno domani, 30 giugno, fino al 4 luglio. Ogni team avrà a disposizione 10 minuti per esporre il proprio lavoro on line tramite Zoom. I risultati saranno annunciati mercoledì 8 luglio alle 11.00 con una cerimonia virtuale di premiazione.

Ogni squadra avrà la possibilità di provare a vincere uno dei tre premi: il premio Innovazione, il premio Eco Conception e il premio Spirit.

L’Eco Conception Prize pone l’accento sull’efficienza dei materiali e dei processi utilizzati, oltre che sul suo contributo alla scienza. La motivazione ecologica è centrale in questa categoria. Da notare la partecipazione per il secondo anno consecutivo di un team monegasco, SBM Offshore E-Racing Team, che è in competizione per il premio Eco-Conception nella classe energetica.

Lo Spirit Prize premierà la creatività e l’originalità del team che, in un video da un minuto e 20 secondi, riuscirà a presentare al meglio il proprio progetto.

Oltre ai riconoscimenti del settore e all’orgoglio di rivelare ore di lavoro e discussioni, ogni vincitore riceverà un assegno di 2.000 euro.

Uno scambio di conoscenza

Durante tutto l’anno vengono organizzate discussioni online per far progredire le nuove idee e sono l’essenza stessa dell’evento, come dimostrano i webinar, discussioni tecniche online gratuite presiedute da professionisti e aperte a tutti. Questi incontri (cinque tenuti finora) mantengono un legame prezioso tra l’industria e i concorrenti, dando loro accesso a nuove informazioni per alimentare la loro esperienza. Queste presentazioni sono disponibili sul sito web dell’evento: mcsebc.org/fr/webinar-fr/

Il Job Forum

La Monaco Solar & Energy Boat Challenge incoraggia gli studenti e i professionisti del settore a rimanere in contatto tutto l’anno attraverso la piattaforma online del Job Forum. I potenziali datori di lavoro possono pubblicare i loro CV e la lettera di motivazione. Si sta dimostrando una situazione vantaggiosa per entrambe le parti, acclamata dall’industria. Ad esempio, nel 2019 i rappresentanti dell’Energy Observer hanno intervistato 15 studenti, assumendone otto, con uno scenario simile per Torqeedo e Azura Marine. A seguito della crisi sanitaria, l’iniziativa ha preso una pausa per il 2020, ma sarà operativa nel 2021.

Su iniziativa del segretario generale di YCM Bernard d’Alessandri, nel settembre 2019 è stata istituita una commissione dedicata alle fonti energetiche alternative. L’iniziativa si inserisce nell’ottica di diventare un Centro di Eccellenza Yachting con la missione di motivare i soggetti coinvolti, siano essi monegaschi (Laneva) o locali (Vita, Candela, Suncv…), ad unire le forze su progetti innovativi. Riunita in un gruppo di lavoro che si riunisce ogni due mesi, la commissione discute i nuovi sviluppi e le potenziali sinergie. Nell’ultimo incontro, ad esempio, Vita ha annunciato il lancio di un nuovo Supercharger Vita che potrebbe essere adattato ad altre imbarcazioni.

Al sito ufficiale è possibile seguire:
– Le audizioni online dal 30 giugno al 3 luglio dalle 17.00 alle 19.00
– Premiazione online: Mercoledì 8 luglio alle 11.00.