Maurizio Giglioli, il leasing nautico è su una buona rotta Maurizio Giglioli, il leasing nautico è su una buona rotta
Il leasing nautico è uno strumento fondamentale per lo sviluppo del settore ed è un importante indicatore dell’andamento del mercato delle barche in Italia.... Maurizio Giglioli, il leasing nautico è su una buona rotta

Il leasing nautico è uno strumento fondamentale per lo sviluppo del settore ed è un importante indicatore dell’andamento del mercato delle barche in Italia. Ne abbiamo parlato con Maurizio Giglioli, amministratore delegato di Credem Leasing e vice presidente di Assilea, Associazione Italiana leasing

di Francesco Michienzi

Il leasing nautico si era fortemente ridotto sul mercato negli ultimi anni e pochissimi operatori finanziavano l’acquisto di una barca. Ma oggi qualcosa è cambiato e Credem, in particolare, si propone con decisione nell’assistenza ai clienti per l’acquisto della loro barca, perché?
Il legame storico che lega il mondo leasing al settore nautico ha risentito degli effetti della crisi economica degli ultimi anni che ha messo in difficoltà non pochi clienti nel pagamento dei leasing contratti in precedenza. Credem Leasing non ha mai smesso di stipulare leasing, anche nei momenti più difficili di mercato, con un approccio a tratti controcorrente. Il Gruppo Credem vanta una ampia clientela nel private ed affluent banking. È da questi segmenti, in genere meno toccati dalla crisi, che è giunta una consistente richiesta di assistenza finanziaria, oltre che per progetti legati all’attività d’impresa, anche per acquisti di tipo privato come quelli attinenti al real estate ed alla nautica.

Qual è la dimensione del finanziato del mercato del leasing nautico di oggi?
Il 2017 ha confermato la ripresa del mercato, che nel 2016 aveva segnato un +1,85% dello stipulato nautico, con una crescita del +59,30% sull’anno precedente, portando il valore del finanziato a 522 milioni di euro. Una vera e propria inversione di rotta rispetto agli anni precedenti che riportavano segni negativi.

Voi in questo ambito che percentuale avete?
Credemleasing nel settore nautico è passata da un valore delle operazioni di 11 milioni di euro nel 2013 a 98 milioni di euro nel 2017, con una percentuale di crescita che si aggira all’89% circa. A fine 2017 la quota di mercato di Credemleasing si posiziona al 18,70%, confermando la società al vertice della classifica Assilea.

Avete avuto molti incagli nel settore nautico in questi anni?
Da sempre il nostro gruppo riserva una grande attenzione alla qualità del Credito e la clientela del Gruppo è di conseguenza di altissima qualità. Questo ci ha permesso di limitare fortemente le problematiche insorgenti da leasing nautici.

A suo avviso come dobbiamo interpretare questi segnali di ripresa? Come reali e fiduciosi?
Negli incontri periodici che effettuiamo con i cantieri riscontriamo un ritrovato ottimismo, motivato anche dal primato dell’Italia in termini di export delle unità da diporto entrobordo. Stando ai dati, si può intravedere un segnale di ripresa che lascia il passo ad una ritrovata vitalità del mercato della nautica, in particolare quella da diporto.

Quali sono i vostri punti di forza e cosa vi permette di essere così diversi nel mercato?
La nostra filosofia è quella di intendere il leasing come un servizio e non come un prodotto finanziario. La nostra società accompagna il cliente dalla scelta della barca, alla progettazione, sino all’acquisto finale. Siamo fortemente convinti che soltanto dialogando a fondo con il cliente ed i professionisti che lo assistono sia possibile comprendere al meglio obiettivi ed esigenze, per rendere l’acquisto della barca un momento davvero unico e memorabile. Per la realizzazione di un progetto nautico si necessita di valutazioni tecniche, fiscali, amministrative, legali e finanziarie ed è in questo contesto che ha le sue radici il Nautical Team di Credemleasing. Un team composto da professionisti specializzati in grado di assistere e gestire il rapporto con gli armatori, con i cantieri italiani ed esteri e, nel caso di barche in costruzione, con i progettisti. Un team che sa essere vicino alle necessità del cliente durante tutta la durata del leasing. Tutti questi aspetti ci hanno permesso di accrescere le nostre competenze sino a diventare leader del settore. Passione e responsabilità, i capisaldi alla base del brand Credem, si sposano molto bene con i valori di chi vive il mare.

 

Gruppo Credito Emiliano
Il Credito Emiliano, Credem, fonda le sue radici a Reggio Emilia ed è la banca privata che fa riferimento alla famiglia Maramotti, nota anche per il luxury brand Max Mara. Una banca radicata nel territorio con più di 600 filiali suddivise in tutta Italia. Ed è all’interno di questo gruppo che opera Credemleasing, società specializzata nella locazione finanziaria di beni immobili, beni strumentali, veicoli e imbarcazioni.

(Maurizio Giglioli, il leasing nautico è su una buna rotta… – Barchemagazine.com – Settembre 2018)

 

  • maurizio giglioli leasing nautico
  • 20170628_JR_GC32Villa_-6
  • portopiccolo