Marée Haute Django 9.80, il piacere oltre la fatica… Marée Haute Django 9.80, il piacere oltre la fatica…
Barca molto tecnica, ma facile da governare il Django 9.80 mette in mostra ottime prestazioni a tutte le andature. Sottocoperta gli spazi sono ben ottimizzati... Marée Haute Django 9.80, il piacere oltre la fatica…

Barca molto tecnica, ma facile da governare il Django 9.80 mette in mostra ottime prestazioni a tutte le andature. Sottocoperta gli spazi sono ben ottimizzati per la crociera. Interessante il prezzo. 

 di Niccolò Volpati

All’inizio non ti vuoi rassegnare. C’è poca aria, ma speri sempre che, chissà come, allontanandosi dalla costa, salga un po’ di vento. Molliamo gli ormeggi, mettiamo la prua verso l’uscita della diga foranea di Genova e togliamo con cura tutti i parabordi. Scrutiamo l’orizzonte nella speranza di vedere il mare increspato. Issiamo la randa, srotoliamo il genoa e aspettiamo. Django 9.80

Niente da fare. Galleggiamo sballottati dalle onde di scia dei mercantili che entrano ed escono dal porto. Ezio Grillo di F&B Yachting, neo importatore di Marée Haute per l’Italia decide di provare col gennaker. Ammiro la sua costanza, ma, in fondo, penso che sia tutto inutile. Invece, come per magia, tanta insistenza viene premiata.

Siamo più o meno a due miglia dalla costa e lo strumento del vento indica che finalmente sono entrati più di sette nodi di reale. Django 9.80 reagisce subito. Prende il suo passo e inizia a navigare. È come una secchiata d’acqua in un afoso pomeriggio estivo.

L’elichetta del Log inizia a girare. Al traverso facciamo cinque nodi, proviamo allora a stringere e, complice un rinforzo di vento, la barca supera abbondantemente i sei nodi: 6,6, per la precisione, con un angolo di 75°. È molto divertente, sembriamo due bambini davanti all’albero di Natale.

Django 9.80Django 9.80 è una barca tecnica, c’è perfino la regolazione 3D del genoa. I timoni sono a barra, due winch per le drizze si trovano sulla tuga, altri due vicino ai timoni e il trasto di randa corre all’estrema poppa. È tecnica, ma anche molto facile. Siamo in due e la portiamo senza troppi problemi.

Tutto è rinviato in pozzetto, perfino il carrello del genoa. C’è da lavorare, ma la fatica è subito ripagata dalle prestazioni. La barca sbanda, anche di bolina larga, si appoggia sullo spigolo e prende velocità. Al timone è subito reattiva, sembra quasi di essere su una deriva.

Un’altra caratteristica che mi colpisce molto è la stabilità di rotta. Raramente mi è capitato di provare una sensazione simile. Potrebbe essere superfluo perfino il pilota automatico, perché ci si può permette il lusso di lasciare la barra, spostarsi in pozzetto e poi riprendere il controllo.

Django 9.80 non scappa mai all’orza. Prosegue il suo cammino come se ci fosse inserito un autopilota. La versione che stiamo provando ha la doppia pala del timone e una deriva centrale fissa con un pescaggio di due metri e sessanta centimetri. Esistono altre due versioni: una con doppia chiglia in stile oceanico e una con la deriva retrattile, ideale per chi ama spiaggiare, sempre che la marea lo consenta.Django 9.80

Mi sono piaciuti molto anche gli interni. L’abitabilità è più che sufficiente. In dinette ci sono 189 centimetri d’altezza. Le cabine sono tre: una a prua e due a poppa, ciascuna con cuccette matrimoniali da 150 cm di larghezza. Originale la soluzione del carteggio che è stato collocato nel disimpegno della cabina di poppa di sinistra. Anche se l’impressione è di trovarsi un po’ in una grotta, la superficie è sufficiente per lavorare bene.

La dinette è interamente occupata dal tavolo apribile e da due divanetti lineari sulle fiancate. In questo modo è in grado di ospitare comodamente otto persone. Che cosa è stato sacrificato? Lo spazio per la cucina che non è certo enorme, ma comunque dispone di due fuochi, un lavandino e un frigo a pozzo.

Un altro particolare che si fa apprezzare è la “vista”. In dinette ci sono molte finestrature e oblò tutti ad altezza occhi, così si riesce ad avere una visuale quasi completa di quello che c’è fuori. Le finiture sono certamente migliorate, rispetto a quelle di un tempo.

Django 9.80La sensazione è quella di essere a bordo di una barca robusta, progettata e costruita da chi per mare ci va davvero. Lo si nota da alcuni particolari, come i tientibene che si trovano sottocoperta, tutti pensati per avere un valido appiglio anche a barca sbandata.

In definitiva, Django 9.80 è una barca fatta per chi ama andare a vela, come si faceva una volta: per navigare un po’ di fatica bisogna farla, non basta premere un pulsante o impostare un pilota automatico con annessa strumentazione elettronica che vira da solo.

Rispetto ai tanti day sailer che affollano il mercato, Django 9.80 offre le stesse piacevoli sensazioni della navigazione a vela, ma ha anche sei posti letto e un bagno. E in ultimo, che non guasta mai, un prezzo decisamente abbordabile.

Django 9.80 – LA SCHEDA TECNICA
PROGETTO: Pierre Rolland e ufficio tecnico del cantiere
SCAFO: Lunghezza fuori tutto 9,80m • lunghezza al galleggiamento 9,80m • baglio massimo 3,60m • pescaggio con chiglia fissa 1,95m • pescaggio con doppia chiglia 1,55m • pescaggio con chiglia retrattile 1,10-2,40m • dislocamento chiglia fissa 3.800 kg • dislocamento doppia chiglia 4.100 kg • dislocamento chiglia retrattile 3.950 kg • zavorra chiglia fissa 1.200 kg • zavorra doppia chiglia 1.500 kg • zavorra chiglia retrattile 1.350 kg • randa 36 m2 • genoa 32 m2 • fiocco 21 m2 • gennaker 92 m2 • Code 0 60 m2
MOTORE: Yanmar 3YM30AE • potenza 21,3 kW •  3 cilindri • regime di rotazione massimo 3.600 giri/minuto • alternatore 60 A • peso a secco 123 kg •  sail drive
CERTIFICAZIONE CE: Cat. A per 5 persone/cat. B per 8 persone
PREZZO: 124.725 €, Iva esclusa (versione con chiglia fissa) • 134.825 €, Iva esclusa (versione con chiglia retrattile)

MARÉE HAUTE
Port du Minaouet, ZA de Grignallou
F-29910 Tregunc, Francia
www.mareehaute.fr

DEALER
F&B Yachting
Porto Turistico di Lavagna 7
I- 16033 Lavagna (GE)
Tel. +39 0185 1990856
www.fbyachting.it

(Django 9.80 – Marzo 2018)

 

 

  • Django 9.80_DSCN0455
  • Django 9.80-3 intérieur 1
  • Django 9.80
  • Django 9.80_DSCN0449
  • Django 9.80-3 intérieur 4