Mangusta Oceano 46, 4.000 miglia di autonomia e design tutto italiano Mangusta Oceano 46, 4.000 miglia di autonomia e design tutto italiano
 Il Cantiere Overmarine ha varato il Mangusta Oceano 46, yacht dislocante Long Range. Il design delle linee esterne di questo 46 metri è stato... Mangusta Oceano 46, 4.000 miglia di autonomia e design tutto italiano

 Il Cantiere Overmarine ha varato il Mangusta Oceano 46, yacht dislocante Long Range. Il design delle linee esterne di questo 46 metri è stato concepito da Stefano Righini, che ha mantenuto e messo in risalto lo stile contemporaneo e senza tempo proprio degli yacht Mangusta. La firma degli ambienti interni è invece quella di Alberto Mancini.

Mangusta Oceano 46, che può accogliere fino a dodici ospiti in sei cabine è custom-made sia per ciò che riguarda la disposizione degli spazi, sia per l’arredamento e le rifiniture. Da vero yacht pensato per le lunghe percorrenze Oceano 46 ha un’autonomia transoceanica di 4.000 miglia, ad un velocità di crociera di 12 nodi e in condizioni di mezzo carico. In sala macchine ha due MTU da  1.527 CV ciascuno.  Mangusta Oceano 46 1

Dei dettagli riguardo il decor degli interni di questa nave da diporto a tre ponti purtroppo non si sa ancora molto. Mangusta Oceano 46 è il terzo scafo dislocante della serie Oceano a scendere in acqua in poco più di due anni, il primo fu l’Oceano 42 Namaste.

Il 2018 si preannuncia come un punto di svolta per il cantiere che vedrà altri importanti vari, tra i quali anche quello dell’ammiraglia della flotta: il Mangusta GranSport 54. Si tratta di un 54 metri appartenente alla nuova linea Fast Displacement, il Mangusta Gransport.

Arriveranno poi anche tre Mangusta Maxi Open e in questo modo tutte tre le linee di produzione di Overmarine avranno le loro premiére per la stagione in corso.  Sulla base di una costruzione sempre custom-made, rappresentano tre modi differenti di interpretare il mare.

www.mangustayachts.com