La bandiera italiana La bandiera italiana
Le imbarcazioni da diporto devono essere iscritte nei “Registri delle imbarcazioni da diporto”, mentre le navi da diporto nei “Registri delle navi da diporto” La bandiera italiana

Le imbarcazioni da diporto devono essere iscritte nei “Registri delle imbarcazioni da diporto”, mentre le navi da diporto nei “Registri delle navi da diporto”

LA DISCIPLINA RELATIVA ALLA REGISTRAZIONE DEGLI YACHT È CONTENUTA NEL CODICE DELLA NAUTICA DA DIPORTO (D.Lgs. 18 luglio 2005 n. 171) e nel relativo Regolamento di Attuazione (D.M. 29 luglio 2008 n. 146). In base a tale disciplina i Registri sono tenuti dalle Capitanerie di Porto, e, per ciò che attiene le imbarcazioni, anche dai relativi uffici locali. Il procedimento di iscrizione è stato semplificato rispetto alla precedente disciplina.

Chi può chiedere l’iscrizione

Hanno titolo a richiedere l’iscrizione le persone fisiche e le persone giuridiche, sia italiane che straniere (sia comunitari che non). I cittadini stranieri e le società estere, se non hanno domicilio in Italia, devono eleggerlo presso l’Autorità consolare dello Stato al quale appartengono ovvero presso un proprio rappresentante che abbia domicilio in Italia. Le unità da diporto acquistate in leasing sono iscritte a nome della società di leasing con annotazione nella licenza di navigazione del nominativo dell’utilizzatore e della data di scadenza del relativo contratto.

Domanda di iscrizione

Oltre al versamento delle relative tasse e bolli (che non superano complessivamente Euro 150) occorre presentare presso la Capitaneria di Porto ove si intende iscrivere l’unità la seguente documentazione:

  • domanda di iscrizione (esiste un modello per imbarcazioni con marcatura CE, un modello per imbarcazioni senza marcatura CE ed un modello per le navi)
  • titolo di proprietà registrato (la maggior parte delle Capitanerie accetta il Bill of Sale)
  • dichiarazione sostitutiva di certificazione di residenza e cittadinanza
  • per le imbarcazioni, dichiarazione di conformità CE rilasciata dal costruttore e la copia dell’attestazione CE del tipo (se prevista)
  • dichiarazioni di potenza dei motori
  • per le unità in leasing, copia del contratto di
    leasing
  • certificato di cancellazione dal registro di provenienza, per le unità provenienti da un paese Comunitario.

Laddove il titolo di proprietà registrato non sia immediatamente disponibile è possibile effettuare un’iscrizione provvisoria presentando la semplice fotocopia della fattura di acquisto, oltre alla restante documentazione sopra elencata, ma in tal caso andrà anche presentata una Dichiarazione di assunzione di responsabilità relativa agli eventi derivanti dall’esercizio dell’unità (modello disponibile presso qualsiasi Capitaneria di Porto). L’iscrizione provvisoria ha durata 6 mesi entro i quali deve essere presentato il titolo di proprietà definitivo.

Rilascio dell’iscrizione

All’atto dell’iscrizione la Capitaneria di Porto rilascia la licenza di navigazione ed il certificato di sicurezza. La licenza di navigazione abilita lo yacht alla navigazione e contiene i dati dell’unità, i dati del proprietario (con annotazione dei dati dell’armatore in caso di unità in leasing), e la sigla identificativa assegnata allo yacht. Il certificato di sicurezza è rilasciato all’atto della prima iscrizione e annotato sulla licenza di navigazione. Ha validità di 10 anni per le unità con marcatura CE appartenenti alle categorie di progettazione C e D e per le unità prive di marcatura CE abilitate alla navigazione entro 6 miglia, mentre ha validità di 8 anni per le unità con marcatura CE appartenenti alle categorie di progettazione A e B e per le unità prive di marcatura CE abilitate alla navigazione senza limiti.

 

The Italian flag

 All the motor and sail pleasure yachts are registered in the “Pleasure Boats log list”, while all the motor and sail pleasure ships are registered in the “Pleasure Ship log list”

THE PLEASURE YACHTS’ REGISTRATION IS GOVERNED BY THE CODE OF PLEASURE YACHTS (18 July 2005 decree no. 171) and by the relative Actuation Decree (29 July 2008 Ministerial Decree no. 146). According to these rules the log lists shall be kept by the Harbour’s offices and in case of small boats even by their local offices. The registration procedure has been simplified from previous requirements.

Eligibility

All individuals and entities, Italian and both EU and non-EU citizens, may be registered in the Italian Registries. Foreigners and foreign companies, if not domiciled in Italy, must elect their domicile at the Consular authorities of the State to which they belong or can elect a representative who is domiciled in Italy. The yachts which are purchased in leasing are registered in the name of the leasing company provided that the registration license mentions the name of the user and the expiry date of the leasing contract.

Application form

In addition to the payment of the due taxes and duties (which do not exceed a total of 150 Euros) the following documents must be presented at the Harbour’s office:

  • application form (there is a form for CE certified boats, a form for non CE certified boats and a form for ships)
  • original certificate of ownership (most Harbour offices accept the Bill of Sale)
  • adequate proof of residence and citizenship
  • the EC declaration of conformity issued by the shipyard is needed and the copy of the EC type (if any) if the yachts has an EC certification
  • engines power declarations
  • the copy of the leasing contract is needed if the yacht is purchased in leasing
  • certificate of deletion from the provenance registry for yachts previously registered in an EU Registry.

If the certificate of ownership is not immediately available applying for a provisional registration is allowed by filling a simple copy of the invoice along with the other documents listed above, but in this case the applicant shall also file the Declaration of liability for accidents deriving from the use of the yacht (a form is available at any Harbour office). The provisional registration has a 6 month duration within which the certificate of ownership must be filed.

The issuing of Registration

Upon registration the Harbour Master will issue the navigation license and the safety certificate. The navigation license allows the yacht to cruise and shows the yacht’s specifications, the data of the owner (and of the user in case of yachts in leasing) and the identification code given to the yacht. The safety certificate is issued upon first registration and noted in the certificate of registry. It has a validity of 10 years for EC yachts belonging to C and D category and for non-EC yachts allowed to cruise within 6 miles; whilst it has a validity of 8 years for EC yachts belonging to A and B category and for non-EC yachts allowed to cruise with no limits.

(Gennaio 2016)