La bandiera inglese La bandiera inglese
Il Registro Inglese e la registrazione di yacht La bandiera inglese

Il Registro Inglese e la registrazione di yacht

LA VIGENTE DISCIPLINA INGLESE RELATIVA ALLA REGISTRAZIONE DI NAVI E DI YACHT NEL REGNO UNITO ha le sue antichissime origini nel Navigation Act 1660, ed è contenuta nel Merchant Shipping Act 1995, che regola la struttura del registro, e nel Merchant Shipping Regulations 1993, che regola in maniera sostanziale la procedura di registrazione. Lo UK Ship Register include il “Registry of Shipping and Seamen”, situato a Cardiff e deputato alla registrazione di navi e yacht, la “Maritime and Coastguard Agency” (MCA) situata a Southampton e deputata a questioni tecniche e relative all’equipaggio, e la “MCA Large Yacht Unit” nota anche come “ENSIGN”, situata in South Shields e competente per yacht commerciali di lunghezza superiore a 24 mt. Il Registry of Shipping and Seamen è un registro centralizzato e riguarda sia navi che yacht. Il registro si compone di quattro parti, la Part I relativa a navi (inclusi yacht) diversi da pescherecci o da navi registrate come piccole imbarcazioni; la Part II relativa ai pescherecci; la Part III relativa alle piccole imbarcazioni e la Part IV relativa alle navi noleggiate a scafo nudo. Uno yacht può essere registrato nella Part I, sia come diporto che commerciale, a condizione che il suo proprietario ne abbia titolo e che siano rispettati alcuni requisiti che vedremo di seguito. In alternativa una persona fisica che non richieda una registrazione piena del titolo di proprietà e che possieda una imbarcazione di lunghezza inferiore a 24 metri può optare per l’iscrizione nella Part III del Registro. Ai fini della registrazione la proprietà di una nave inglese è suddivisa in 64 azioni, per cui più persone possono essere registrate come proprietarie ciascuna di una o più azioni di uno yacht così come più persone possono essere registrate come proprietarie indivise di uno yacht.

La registrazione nella Part I del Registro

Esamineremo in questo e nei numeri successivi la procedura di registrazione nella Part I del Registro, nella quale gli yacht, sia quelli adibiti ad uso pleasure che quelli commerciali, vengono normalmente registrati. Prima di presentare la domanda di registrazione l’armatore deve verificare di essere qualificato (eligible) per essere registrato come proprietario di una nave inglese.

 

Chi può chiedere l’iscrizione

Sono qualificati (eligible) a richiedere l’iscrizione le seguenti categorie:

(a) (i) i cittadini Britannici, o (ii) i cittadini comunitari non appartenenti al Regno Unito che esercitano ivi il loro diritto di libertà di movimento e di stabilimento

(b) i cittadini dei territori britannici dipendenti

(c) i cittadini britannici di oltremare

(d) le persone che in base al British Nationality Act 1981 sono soggetti britannici

(e) le persone che in base al Hong Kong (British Nationality) Order 1986 sono cittadini britannici

(f) le società costituite nell’Area Economica Europea (EEA)

(g) le società costituite in qualsiasi possedimento britannico e che abbiano la sede d’affari principale nel Regno Unito o in uno di detti possedimenti

(h) i Gruppi Economici di Interesse Europeo costituiti a mente dell’art. 1 del Regolamento Comunitario N. 2137/85 e registrati nel Regno Unito.

Per chiarezza, dei territori britannici fanno parte, tra gli altri, l’Isola di Man, Guernsey e Jersey, Gibilterra, Bermuda, Isole Vergini Britanniche, Isole Cayman. Dell’Area Economica Europea non fa parte, tra gli altri, la Svizzera.

Un soggetto che non sia eligible, ossia non rientri in alcuna delle categorie sopra riportate, non può essere proprietario di uno yacht con bandiera inglese, tuttavia può essere uno dei proprietari di uno yacht iscritto nel registro inglese a condizione che la maggioranza delle azioni dello yacht siano di proprietà di un soggetto eligible. Un soggetto che sia eligible, ma non abbia la propria residenza nel Regno Unito, dovrà nominare al momento della presentazione della domanda di iscrizione un rappresentate, persona fisica o giuridica, che abbia un domicilio nel Regno Unito.

 

The British flag

The UK Ship Register and the yachts registration

THE CURRENT LAW RELATING TO THE REGISTRATION OF SHIPS AND YACHTS IN THE UNITED KINGDOM has its historical roots in the Navigation Act 1660 and it is contained in the Merchant Shipping Act 1995, which regulates the registry structure, and in the Merchant Shipping Regulations 1993 which regulates the registration procedure significantly. The UK Ship Register includes the Registry of Shipping and Seamen located in Cardiff and in charge of the registration of ships and yachts, the Maritime and Coastguard Agency (MCA) located in Southampton and in charge of technical and crew issues, and the MCA Large Yacht Unit, also known as ENSIGN, located in South Shileds and in charge of large commercial yachts of more than 24 meters long. The Registry of Shipping and Seamen is a central registry regarding both ships and yachts. The registry is made up of four parts, Part I relates to ships (including yachts) different from fishing vessels or vessels registered as small ships; Part II relates to fishing vessels; Part III includes small ships and Part IV is about bareboat chartered ships. A yacht can be registered in Part I, either as a pleasure or commercial boat, provided that the owner is eligible satisfying at the same time other requirements which will be analyzed hereinafter. Alternatively, an eligible person who does not want a full title registration and who owns a boat under the 24 meters in length can choose to register his yacht in Part III of the Register. For registration purposes the ownership of an English ship is divided into 64 shares, therefore several people can be registered as owners of one or more shares of a yacht, just as several people can be registered as the undivided owner of a yacht.

Registration in Part I of the Register

Now and in future articles we will examine the registration procedure in Part I of the Register, which is the most common for both pleasure and commercial yachts. Before applying for yacht registration the owner has to check if he can be eligible as the owner of a British flagged yacht.

Eligibility

The following people can be eligible:

(a) (i) UK citizen, or; (ii) citizen of an EU member state exercising their rights under articles 48 or 52 of the EU Treaty in the UK;

(b) Citizens of British dependent territories

(c) Overseas British citizens;

(d) People who are British subjects according to the British Nationality Act 1981;

(e) People who are UK citizens according to the Hong Kong (British Nationality) Order 1986;

(f) companies established in one of the European Economic Area (EEA) countries

(g) companies established in any British overseas possession which has its principal place of business in the UK or those possessions

(h) companies in a European Economic Interest Grouping (EEIG).

For the sake of clarity, the Isle of Man, Gurnsey and Jersey, Gibraltar, Bermuda, the British Virgin Islands and the Cayman Islands, amongst others, are part of the British Territories. Switzerland is not part of the European Economic Area (EEA).

A non eligible subject can’t own a British flagged yacht but he can be one of the owners of a yacht registered in the English registry provided that the majority of the yacht’s shares are owned by an eligible person. An eligible individual but non resident in the United Kingdom must appoint a representative resident in the UK before starting the registration procedure.

(Maggio 2016)