Il DF140A di Suzuki è sempre all’avanguardia Il DF140A di Suzuki è sempre all’avanguardia
Il  fuoribordo Suzuki DF140A, nato nel 2001, è il più venduto al mondo tra i motori della casa nipponica Le caratteristiche principali del DF140A... Il DF140A di Suzuki è sempre all’avanguardia

Il  fuoribordo Suzuki DF140A, nato nel 2001, è il più venduto al mondo tra i motori della casa nipponica

Le caratteristiche principali del DF140A di Suzuki rimangono inalterate rispetto al 115 HP, da cui deriva: l’EFI, l’iniezione elettronica multipoint, la distribuzione DOHC, cioè bialbero con 4 valvole per cilindro comandata da catena e non da cinghia, l’albero di trasmissione disassato rispetto all’albero motore che contribuisce alla compattezza del fuoribordo, spostando il baricentro del DF140A in avanti per un migliore equilibrio sullo specchio di poppa.

DF140A, un motore sempre aggiornato
La prima più consistente revisione è del 2007, quando il propulsore viene dotato di un nuovo piede che, in virtù di un rapporto di riduzione accresciuto, e risulta capace di spingere eliche di diametro maggiore, da 14”, quindi in grado di fornire più coppia e ottimizzare il proprio rendimento nelle installazioni su barche dal dislocamento maggiore.

Il DF140A di Suzuki

Il Suzuki DF140 è dotato dell’ECM (Engine Control Module), capace di rilevare e controllare eventuali anomalie nella combustione

Il secondo importante step avviene nel 2012 quando il Suzuki DF140 viene aggiornato nell’elettronica, prendendo la sigla di Suzuki DF140A. Con tale versione viene dotato dell’ECM (Engine Control Module), una centralina elettronica di derivazione automobilistica che permette performance ottimali in ogni andatura.

Il DF140A a Genova

Proseguendo, viene aggiunto un sensore posto all’interno del filtro del carburante, che misura l’eventuale presenza d’acqua e avvisa l’utente tramite segnalazioni acustiche e luminose; un sensore della pressione di aspirazione; un sensore di posizione dell’albero motore; un sensore della temperatura dell’aria; un sensore della temperatura delle pareti del cilindro; un sensore di posizione dell’albero a camme.

Il DF140A e il Lean Burn
È un sistema di combustione magra che adegua in modo costante il rapporto fra aria e benzina nella combustione. Grazie anche all’introduzione di un sistema di controllo del sensore O2, il Lean Burn è in grado di ridurre la quantità di combustibile aumentando quella del comburente, l’ossigeno, fino a garantire un risparmio di benzina che, specie a velocità costante, in crociera, può raggiungere valori fino a -16%, diminuendo altresì la quantità di CO2 prodotta, con beneficio per l’ambiente.

Il DF140ATL di Suzuki

Per quali impieghi è utile il DF140A
Il Suzuki DF140A, particolarmente apprezzato dai pescatori sportivi, grazie al Trolling Mode System è in grado consentire una velocità adatta per tutti gli appassionati che si cimentano nella pesca alla traina.