h3o Yacht Design al salone di Genova con il suo progetto 100% elettrico h3o Yacht Design al salone di Genova con il suo progetto 100% elettrico
Un progetto dello studio milanese h3o Yacht Design accoglierà i visitatori proprio all’ingresso della manifestazione ligure con un imbarcazione al 100% elettrica e ad... h3o Yacht Design al salone di Genova con il suo progetto 100% elettrico

Un progetto dello studio milanese h3o Yacht Design accoglierà i visitatori proprio all’ingresso della manifestazione ligure con un imbarcazione al 100% elettrica e ad impatto zero che gli è valsa la Menzione d’onore al Compasso d’oro ADI di quest’anno nella categoria mobilità sostenibile. 

Andrea Colli e Mario Bonelli, insieme a Paolo Portinari e all’intero team dello studio H3o Yacht Design, hanno quindi raccolto i frutti di un lungo impegno nel campo della mobilità sostenibile sull’acqua. L’imbarcazione è stata realizzata nella sua prima versione come taxi-boat per il lago di Garda, all’interno di un progetto che prevede una moderna rete di ricarica con colonnine.
Repowere  è la versione con il ponte protetto da un’elegante tuga centrale  con tetto sollevabile ad altezza variabile.

h3o yacht design

Andrea Colli, Paolo Portinari e Mario Bonelli

Lunga 10.50 metri con piattaforma di poppa e larga 3 metri, la versione con tuga può imbarcare 12 persone più l’equipaggio e tra l’altro, grazie ad accessi laterali, ha imbarchi estremamente facilitati. La velocità di esercizio prevista con i due motori da 23 Kw è di 7 nodi mentre quella massima è di 11 nodi. Grazie a due distinti sistemi di ricarica  presenti a bordo, le batterie possono essere caricate mediante i sistemi di ricarica  veloce del mondo e-cars.

La carena è stata progettata ottimizzando le linee d’acqua sulle velocità di esercizio. La stabilità di forma è assicurata dalla presenza di pattini longitudinali che mantengono assetto e galleggiamento pressoché costanti ai diversi livelli di carico. La costruzione è eseguita mediante la tecnologia di stampaggio a infusione, strutture, requisiti di stabilità e di organizzazione di coperta sono conformi alle attuali direttive europee per il trasporto pubblico in acque interne.

Il progetto prevede che tutti  gli impianti ed equipaggiamenti rimangono sotto al livello del pagliolato, la coperta può quindi essere organizzata in maniera differente a seconda delle esigenze; nella versione open, l’imbarcazione,  è immatricolabile fino a 29 posti a sedere.

(h3o Yacht Design salone di Genova con il suo progetto 100% elettrico – Barchemagazine.com – settembre 2018)