Piccola barca, grande marinaio… l’Italia su un gommone di 5 metri Piccola barca, grande marinaio… l’Italia su un gommone di 5 metri
La partenza è sabato, dal porto della Fiera di Genova per un’impresa che vedrà coinvolti 10 piloti su un percorso di 1.800 miglia da coprire in... Piccola barca, grande marinaio… l’Italia su un gommone di 5 metri

La partenza è sabato, dal porto della Fiera di Genova per un’impresa che vedrà coinvolti 10 piloti su un percorso di 1.800 miglia da coprire in poco più di un mese, fino ai primi di maggio. Il tutto organizzato dal Club del Gommone con i partner Suzuki e Zar Formenti, e on il patrocinio della Regione Lombardia, di UCINA e Federazione Italiana Motonautica.

2C308E7E087E02F30EEA7570152EB5A5

 

Il messaggio di base che c’è alla base di questa idea è che si può navigare tanto, senza spendere troppo e in sicurezza, anche su un mezzo molto piccolo. Per l’esattezza si tratta di un battello pneumatico ZARmini RIB 16 (5 metri di lunghezza per 2,20 di larghezza) motorizzato con un Suzuki DF40A (che non richiede il possesso della patente).

Prima tappa (45 miglia) Portovenere, poi le varie soste lungo le coste toscane, laziali, campane, un breve tratto di costa tirrenica della Basilicata, la Calabria, lo Stretto di Messina e ancora lungo le coste adriatiche fino a Venezia.
Dopo una sosta nella città lagunare, il Giro riprenderà verso il Delta del Po per risalire fino a Pavia, a Ponte della Becca, dove si concluderà il 5 maggio.