Ferretti Yachts 670, l’erede del 65′ è firmato Filippo Salvetti Ferretti Yachts 670, l’erede del 65′ è firmato Filippo Salvetti
Ferretti Yachts 670 è l’erede naturale del ben noto 65′, presentato a Düsseldorf  sarà prodotto a partire da questo gennaio e arriverà sul mercato all’inizio... Ferretti Yachts 670, l’erede del 65′ è firmato Filippo Salvetti

Ferretti Yachts 670 è l’erede naturale del ben noto 65′, presentato a Düsseldorf  sarà prodotto a partire da questo gennaio e arriverà sul mercato all’inizio dell’estate. È anche il primo modello a scendere in acqua nell’anno in cui Ferretti Yachts celebra i suoi 50 anni di vita. 

Le linee riprendono in maniera decisa quanto proposto dal cantiere di Forlì dai due ultimi progetti presentati nel 2107: il 780 e il 920. Frutto della collaborazione fra Comitato Strategico di Prodotto e Direzione Engineering Ferretti Group, è il primo Ferretti Yachts il cui design esterno è stato realizzato dal Gruppo Ferretti in collaborazione con l’architetto Filippo Salvetti, mentre gli interni sono opera degli architetti e designer del Gruppo. ferretti 670 barchemagazine 2

Il salone del ponte principale formato da due ampi sofà contrapposti, con tavolino centrale. Più avanti, ecco la zona pranzo con cucina aperta e, di fronte, il tavolo da pranzo.

La plancia di comando è uno spazio tecnico d’avanguardia dotato di strumentazione integrata che consente il monitoraggio delle principali funzioni, ispirato all’innovativa soluzione installata su Ferretti Yachts 780 e 920.

Degna di nota la nuova timoneria elettroidraulica, già vista sugli ultimi Ferretti Yachts, che tra i diversi vantaggi offre una maggiore comodità di guida grazie all’estrema maneggevolezza del timone e una massima efficienza nella messa a punto della virata anche a velocità sostenute.

Sottocoperta la suite armatoriale è situata a centro barca e comprende un grande studio che funge da anticamera per l’ambiente. Lo spazio è organizzato con letto centrale e, alle sue spalle verso poppa, una cabina armadio dedicata sulla sinistra e il grande bagno a dritta.

Questo allestimento garantisce maggiore isolamento acustico dalla sala macchine, altro notevole plus di questo progetto. In via opzionale, lo studio che introduce alla cabina armatoriale può essere sostituito con una quarta cabina più piccola oppure con una lavanderia.

ferretti 670 barchemagazine 9A dritta c’è una cabina doppia, mentre a estrema prua ritroviamo la cabina VIP, entrambe con bagno e doccia separata. Sul ponte inferiore è situata anche la cabina marinaio con bagno, localizzata a estrema poppa con accesso sul pozzetto.

Lo stile degli interni di Ferretti Yachts 670 si ispira alle tendenze orientali ed è caratterizzato da listelli e moduli lineari, con differenze cromatiche tra colori chiari e scuri. Come materiali, si alternano essenze, laccati e pellami. Di grande impatto estetico la presenza di alcuni elementi in metallo nel salone e di altri in vetro bronzo nella cabina armatoriale.

Ferretti Yachts 670 sarà disponibile anche nella versione speciale Tai He Ban, dedicata agli armatori dei mercati Asia Pacific, che prevede l’allestimento della cucina di servizio sottocoperta e l’introduzione di una “entertainement room” sul ponte principale.
Per quanto riguarda gli ambienti esterni a poppa ritroviamo la grande spiaggetta tender lift a scorrimento verticale, può alloggiare un jet tender da 3,5 mt. La zona esterna di prua, invece, propone una vera e propria innovazione a livello di ottimizzazione degli spazi: una grande zona living formata da tre ampi sofà contrapposti domina l’area, massimizzandone il livello di sfruttamento come zona relax.ferretti 670 barchemagazine 2

Il  flybridge, da circa 25m² di superficie, può essere arredato freestanding a poppa, mentre al centro, sulla sinistra, ci sarà un mobile bar fully equipped, fronteggiato da una zona conviviale con divano a C e tavolo da pranzo. A prua, la seconda stazione di comando sulla sinistra precede un grandissimo prendisole. Ferretti Yachts propone per questo fybridge 3 diversi layout: aperto nella versione standard, oppure, in via opzionale, con un roll bar per gli impianti satellitari su cui può alloggiare un bimini, o in versione hard top.

Ferretti Yachts 670 sarà equipaggiato con una coppia di MAN da 1.000 hp, che consentiranno di raggiungere i 25 nodi ad andatura di crociera e toccare i 28 nodi alla massima velocità. In alternativa si possono scegliere 2 MAN dalla potenza di 1.200 HO.