Ferretti Yachts 670, venti metri di felicità Ferretti Yachts 670, venti metri di felicità
Il Ferretti Yachts 670, lungo 20,24 metri e largo 5,38, grazie a due Man di 1200 cavalli ciascuno raggiunge una velocità di oltre 33 nodi... Ferretti Yachts 670, venti metri di felicità

Il Ferretti Yachts 670, lungo 20,24 metri e largo 5,38, grazie a due Man di 1200 cavalli ciascuno raggiunge una velocità di oltre 33 nodi

di Angelo Colombo, foto Alberto Cocchi

Le barche moderne sono sempre di più un concentrato di tecnologia, ricerca ingegneristica e di stile come nel caso del Ferretti Yachts 670. Questa imbarcazione, nata dalla collaborazione tra il Comitato Strategico di Prodotto, la Direzione Engineering Ferretti Group e l’architetto Filippo Salvetti, porta con sé caratteristiche e soluzioni già adottate sui precedenti modelli 450, 780, 850 e 920, alle quali si aggiungono interessanti novità capaci di tradursi, e lo abbiamo provato, in maggiore efficienza e comfort.

FERRETTI 670

Dal punto di vista costruttivo ciò che spicca sul 670 è la qualità generale della lavorazione, tanto della parte in composito quanto degli allestimenti. Partiamo proprio dalla realizzazione del composito, interamente affidata alla tecnica dell’infusione e resine vinilestere. Da questa tecnologia, adottata ampiamente all’interno degli stabilimenti Ferretti, deriva un contenimento dei pesi che agevola sicuramente le prestazioni e favorisce la corretta gestione della loro disposizione in favore dell’assetto ottimale.

Tra le cose che meritano una menzione speciale c’è l’allestimento tecnico della sala macchine, che non esitiamo a definire insolita per un 20 metri, a cominciare dall’accesso affidato a una porta di sicurezza con finestra di controllo capace di assorbire perfettamente i rumori e le vibrazioni provenienti dal locale tecnico. Tutto è ordinato e pulito, gli impianti sono di ottima fattura e ispezionabili comodamente per essere certi che nulla sfugga al controllo visivo del personale di bordo.

FERRETTI 670

Se si considera che il sistema di comando e controllo, sviluppato in concorso tra il cantiere e Naviop, offre un quadro più che completo dello stato di funzionamento di tutti gli impianti di bordo, nonché la possibilità di gestirli direttamente dai monitor o dai comandi analogici ridondanti, si intuisce che lo standard di sicurezza con cui è stato progettato anche il 670 è davvero molto elevato. Soprattutto sul mercato italiano barche di queste dimensioni prevedono sempre, o quasi, personale di bordo, ma il Ferretti 670 è uno yacht che è facile da gestire anche da un armatore che ama la privacy totale, dunque, a bordo solo con amici e famiglia.

Grazie a sistemi molto evoluti come quello di comando con joystick, realizzato e messo a punto dall’azienda Xenta, specializzata nello sviluppo di soluzioni di governo integrate per la nautica, basate su tecnologia “helm by wire”, c’è una notevole semplicità di impiego e una grande precisione nelle manovre anche in acque ristrette. Il joystick infatti, comanda autonomamente timoni, motori ed eliche di manovra direzionando lo yacht esattamente dove richiesto. Ricordiamo che questo yacht ha trasmissione in linea d’asse in V-Drive, dunque, poter gestire in modo così semplice e intuitivo l’accosto non è normalmente alla portata di chiunque.

Stare a bordo di un lussuoso e comodo yacht di quasi 20 metri di lunghezza con tanto volume e molto abitabile, di solito significa dover rinunciare, almeno in parte, a qualche “soddisfazione dinamica”. Sul Ferretti 670 tutto questo lascia spazio al piacere di poter giocare con manette e timone come se si stesse governando una barca decisamente più piccola, il tutto con un assetto sempre impeccabile e la timoneria assistita che dopo un’accostata torna al centro automaticamente.

FERRETTI 670

La plancia offre una visibilità totale sull’intero orizzonte e sulla dritta c’è una porta a pantografo che permette al timoniere di spostarsi rapidamente dalla plancia all’esterno, soluzione di solito presente su mezzi decisamente più grandi. Molti degli impianti e delle soluzioni presenti su questo yacht hanno una chiara derivazione navale, ma è uno yacht molto rifinito e particolarmente silenzioso a tutte le andature. Lo scafo è molto efficiente ed è stato completamente riprogettato dalla divisione engineering del Gruppo, che ha saputo coniugare tra loro buone prestazioni, assorbimento energetico proporzionato, comfort e tenuta di mare.

FERRETTI YACHTS 670
PROGETTO
Interni Ferretti Yachts • Esterni Comitato Strategio di Prodotto, Direzione Engineering Ferretti Group, arch. Filippo Salvetti • Architettura navale Ferretti Yachts
SCAFO Lunghezza ft 20.24 m • Larghezza massima 5.38 m • Immersione 1.6 m •  Dislocamento a vuoto 39500 kg • Dislocamento pieno carico 47500 kg • Capacità serbatoio carburante 3830 l • Capacità serbatoio acqua 1000 l
MOTORE 2 MAN V8-1200 • Potenza 882 kW (1200 hp) • Numero di cilindri 8V • Cilindrata 16.160 l • Regime di rotazione massimo 2360/min•Peso 1875 kg singolo motore
CERTIFICAZIONE CE Categoria A
PREZZO 1.995.000 € prezzo base IVA Esclusa

FERRETTI YACHTS
Via Ansaldo,7
I- 47122 – Forlì
tel. +39 0543 787511
[email protected]
ferretti-yachts.com

(Ferretti Yachts 670, venti metri di felicità – Barchemagazine.com)

  • FERRETTI 670 -740
  • FERRETTI 670-1526
  • FERRETTI YACHTS 670
  • FERRETTI 670_interni_Owner suite
  • FERRETTI 670 _Main saloon_