Ferretti Group, ecco come vanno i numeri Ferretti Group, ecco come vanno i numeri
Per Ferretti Group il valore della produzione nel 2018 è cresciuta del 7,5% e ha raggiunto i 669 milioni di euro. Sale anche l’utile... Ferretti Group, ecco come vanno i numeri

Per Ferretti Group il valore della produzione nel 2018 è cresciuta del 7,5% e ha raggiunto i 669 milioni di euro. Sale anche l’utile netto, + 29%, che arriva a 31 milioni di euro.

Appena conclusa l’acquisizione definitiva di Wally, suo ottavo brand, Ferretti Group, ha presentato oggi a Milano, al Grattacielo Pirelli, i risultati finanziari del 2018. E i numeri gli sorridono.

Il portafoglio ordini al 31 dicembre passato è di 708 milioni di euro e gli asset totali del Gruppo raggiungono quota 1,14 miliardi di euro, di cui 38,5 milioni di disponibilità liquida.

I risultati dell’esercizio 2018 sono caratterizzati da un utile netto pari a 31 milioni di euro, per un aumento del 29% rispetto all’esercizio precedente. Il valore consolidato della produzione è in crescita del 7,5% rispetto ai 623 milioni del 2017 e sale a 669 milioni di euro. L’EBITDA si attesta a quota 53 milioni di euro.

Alberto Galassi, Amministratore Delegato di Ferretti Group (nella foto), ha così commentato: “C’è una bellezza nitida anche nei numeri, e quelli dell’esercizio 2018 ci raccontano che fare barche belle e inconfondibili è ancora la rotta maestra e la soluzione vincente. È sempre più chiaro che “vincere facile” è solo uno slogan e, per rimanere ai vertici e crescere costantemente come fa Ferretti Group da qualche anno, occorre muoversi veloci e reattivi in un mercato che cambia continuamente. I primi a essere convinti della necessità di non fermarsi mai sono i nostri azionisti, che nel quadriennio 2015-2018 ci hanno permesso di impiegare oltre 154 milioni in Ricerca e Sviluppo, reinvestendo in azienda tutti gli utili maturati”.

Ferretti Group ha investito 64 milioni di euro dal 2015 al 2018 in capacità produttiva e sono stati realizzati lavori di potenziamento e rinnovamento dei cantieri del Gruppo, in particolare nella Super Yacht Yard di Ancona, ora su oltre 80.000 mq e che entro il 2020 doterà lo stabilimento di 10 capannoni produttivi, un travel lift da 670 tonnellate e una marina privata con 14 ormeggi disponibili.

In questi ultimi anni – ha aggiunto Galassi –  abbiamo realizzato e presentato in tutto il mondo 29 nuovi modelli e puntiamo, dal 2019 al 2021, a lanciare altri 27 nuovi modelli seriali con una lunghezza media di 97,3 piedi, spingendoci sempre oltre nella costruzione di imbarcazioni di grandi dimensioni. Questo grazie anche a un 2018 che consolida la posizione del Gruppo dal punto di vista di un completo consolidamento finanziario che ne attesta la indiscutibile capacità e potenzialità commerciale. Nel mondo del mare, nei saloni, nelle marine, nell’opinione degli addetti ai lavori e in quella degli appassionati di nautica, Made in Italy e Made in Ferretti Group sono una cosa sola, grazie a un primato di stile e ispirazione che ci ha portato fino a qui e ci condurrà a grandi traguardi nel prossimo futuro.

(Ferretti Group, ecco come vanno i numeri – Barchemagazine.com – Aprile 2019)